Raccomandata A/R

Immagine

 

“Posta!”

Eriberto era felice.

“Le mie figurine! Finalmente posso completare l’album!”

Si lanciò sul pianerottolo e scese le scale correttamente, anche perché l’ultima volta che aveva sceso le rampe a capicollo gli era spuntato fuori un ossobuco e allora da quel momento ebbe paura, sia dei suini, ma anche dei calamari verdi.

Era strano, si disse il fin troppo giovane Eriberto dall’età di dieci anni, che quando uno aveva fretta la chiave della posta del condominio non riusciva a infilarsi nella toppa.

Ebbene, provò con delicatezza e, miracolo, riuscì ad aprire la cassa delle lettere. Non c’erano, tuttavia, le sue figurine.

“Raccomandata A/R” disse lui. Dovette risalire con l’ascensore, per tornare a casa, nel frattempo rifletté sui termosifoni.

“Caro il mio ascensore, se un termosifone mangia gli spaghetti allora è venerdì?” chiese Eriberto.

“Grottesco” rispose lui.

“E A/R che significa?” chiese ancora Eriberto.

“Be'” rispose l’ascensore “è il verso che fanno i pirati. Magari a tua mamma scrive un pirata. Tuo padre non hai detto che faceva il calzolaio?”

“Già” disse lui. “Tutto torna. Parigi val bene una candela, ma allora le figurine che aspetto sono giunte dentro un vortice nero pieno di camaleonti nani”

“Olio di jojoba!” esclamò in tono sorpreso l’ascensore, che ormai era arrivato. Eriberto spinse via la porta che urlò protestante e Eriberto, dopo quello che parve un delirio, consegnò la raccomandata alla madre.

C’era un gatto col gomitolo.

“Oh niente caro, è solo una multa. Io o tuo padre siamo stati pizzicati dall’autovelox” disse la madre ad Eriberto. Il ragazzino guardò il gatto col gomitolo e tutto ciò gli ricordò che, a volte, poteva essere più il gatto a forma di gomitolo che il gomitolo a forma di gatto.

“Olio di jojoba…” commentò Eriberto, il quale sapeva di non dover andare troppo forte, altrimenti i pali inesistenti e le imperfezioni dei marciapiedi lo avrebbero spedito in Qatar a vendere bibite fresche.

Ciò nonostante, Eriberto avrebbe risposto “Olio di jojoba” a tutte le domande nei giorni di scuola e, per puro caso, erano tutte corrette.

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...