Tagliare le strade.

Immagine

Questo articolo l’ho scritto al NewbookClub il diciannove gennaio. Proprio così. DICIANNOVE GENNAIO. 

Sul blog esce oggi.

Come dice quello, “Buoni o cattivi non è la fine”.

Non è infatti la fine, ma appunto l’inizio, l’inizio di un’epoca turbolenta. L’antipatico messer Bicicletta era uno che tagliava le strade e le taglia ancora.

“Buongiorno. Che strade dobbiamo tagliare oggi?” chiede stamattina al suo fido servitore, Aldo Fumo, un uomo fatto di fumo e niente arrosto. Non gli piace l’arrosto, non parlategli di arrosto. “Suggerirei di tagliare con un bel coltello” L’antipatico messer Bicicletta risponde “Coltello? E dove troveremmo un coltello bello? E come soprattutto?”

“Col tello” asserisce Aldo Fumo.

Davvero, arrosto ancora niente.

L’antipatico va di sicuro verso ,l’incrocio, il quale ha una strana forma di X, oppure un più. Di sicuro, l’incrocio non avrà mai una forma di cerchio oppure di triangolo, e nemmeno di quadrato, quadrato com’è quadrato il lenzuolo di arrosto che Aldo Fumo non mangerà mai. Ebbene, l’antipatico messer Bicicletta va deciso al centro dell’incrocio per tagliarlo. “Non è un coltello ma un tagliacarte, ma va bene lo stesso”

Il tagliacarte, come hobby tagliava le carte, anche perché nessuno le capiva e soprattutto il fante di bastoni mai hai capito perché non vale nove punti ma solo molti di meno, L’antipatico taglia, ma non copia e non incolla. Taglia e basta, e l’incrocio diventa carta. “Com’è possibile? Adesso io come cammino?” Si sente una risata profondamente malefica. “Siamo in un futuro surreale! Potrò anche non uccidere, ma perlomeno far sì che le strade di carta siano tali è possibile!” L’incrocio ha dunque messo sotto scacco l’antipatico “Mi sa che devi mangiare l’arrosto, caro Aldo Fumo!” “Mai!” esclama lui. “Preferisco mangiare il mio stesso nome!”

Dopo averlo detto, lo fa.

“Buona sera” si presenta “Sono inserire nome qui Fumo. Piacere” “Piacere non mio, inserire nome qui. Io, incrocio fra una strada e l’altra, ti lancio un meno gigante in segno di disapprovazione” Improvvisamente un meno gigante cade sopra inserire nome qui facendolo diventare, se stesso, perché è fatto di fumo. “Bella idea, far spuntare un meno disegnato con la matita rossa, ma io…” sceglie una pausa. “Io'” chiede ansioso l’incrocio. “Vado in bicicletta!”

E così, a dispetto di quelli che dicono che gli arrosti vadano con in padelle calde, inserire nome qui fumo va con una bellezza in bicicletta. E anche quel giorno la strada era stata tagliata.

 

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...