Sempre la stessa storia/1

Immagine

Sono seduto sul divano a guardare la televisione, ma non c’è niente. 

Continuo a fare zapping finché un solco sul dito mi si forma senza più andarsene. Non ho altro da fare. Certi pomeriggi sembrano non passare mai. peraltro in estate la cosa si acuisce ancora di più.

A un certo punto il mio sguardo si posa su un certo canale. Non so neanche quale sia, ma stanno dando un documentario.

“Uomini e Baobab: collaborazione possibile? Chiediamolo al nostro esperto, Mark Tree”

“Grazie, Frank” risponde l’interpellato, mentre una serie di baobab spuntano come funghi nelle immagini a velocità avanzata per far vedere la loro crescita. Mark parla sopra queste immagini da fuoricampo.

“Si sa da sempre che i Baobab abbiano troppe B, ecco perché i piatti sono o troppo piani o troppo fondi. Crescono in certi luoghi del mondo ma io non ne ho mai visto uno in vita mia”

“E meno male che eri un esperto!” esclamo. Cambio canale. Mi si para davanti una ragazza che fa twerking.

“… E con questo signori, la Donna-Frullatore ha concluso il suo compito nello spremere il difficile Uomo/Limone! Complimenti, Elisaconda!”

Elisaconda, la ragazza senza denti ma con un twerking in grado di spremere l’Uomo-Limone, fa il segno del due con le dita.

“Ah, i denti non li ha ma le dita sì! Eppure hanno entrambi una D!”

Cambio canale. C’è una serie TV.

“Oh, Carolina! Devo dirti proprio un segreto che stento a credere se mi dicessero che non ti facesse alcun effetto psicologico!” sta dicendo il tizio. Carolina si mete le mani in bocca.

“Pedro! Dimmelo seduta stante!”

“Io… io…” esita, il tipo. Chissà che cavolo deve dire.

“Sì?”

“Io tendo a mettermi la scarpa destra nel piede destro. Altrimenti ho notato che mi dà fastidio. Sai, non volevo dirlo a nessuno, ma…”

Carolina sviene. Bah. Abbastanza velleitario. Qualunque cosa significhi velleitario.

Spengo la televisione. È ora di andare al CERN di Ginevra per il nuovo lavoro.

 

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...