Chi di voi è il prossimo?

Immagine

“Avanti il prossimo!”

Tigre e Lupo si squadrano. Vorrebbero azzannarsi a vicenda, ma la presenza della veterinaria glielo impedisce.

“Chi di voi è il prossimo?” incalza lei, sempre col suo fare affabile.

È vero, per i due la cosa stava prendendo una piega inaspettata. Lo capiscono semplicemente squadrandosi: ad entrambi piace l’avvenente e procace veterinaria.

Ma allora, che fare? Al Lupo sta venendo un’idea, ossia quella di ricordare tutte le volte che lei lo aveva toccato nei punti più inesplorati, carezzandolo e auscultandolo. Sicuramente erano state più di due, più di quanto potesse dire la tigre mannara, che in realtà non dovrebbe nemmeno esistere.

D’altro canto, anche la Tigre mannara sta pensando ai bei momenti passati insieme alla donna. A tutte le volte che gli aveva chiesto “Come stai?” che se le avesse contate, sarebbe stato sicuramente un numero superiore a quello ricordato dal lupo mannaro.

“Su, non posso stare qui tutta la giornata! Devo chiudere l’ambulatorio! A chi tocca per primo?”

“Io!”

Un cane mannaro, in quanto terzo incomodo e totalmente imprevisto, si alza dal fondo della sale sai fa visitare. I due pazienti, allora si guardano in cagnesco, essendo lì’uno un lupo e l’altro una tigre.,

“L’avevo vista prima io” dice il lupo ringhiando.

“Io però l’ho toccata, stringendole la mano!” osserva il felino. Il lupo mannaro, attraversato da un breve flash, lancia un gomitolo che ha preso dal nulla e lo lancia lontano. La tigre, rispondendo a istinti ancestrali, va a prenderla e a toccarla, perché è morbida e piacente. Il lupo ride.

“La veterinaria non si metterà mai con qualcuno come te, che non sa neanche rispondere ai suoi istinti animaleschi!”

“Ah, no?”

La tigre si riscuote, e fa finta che non sia mai successo. “E allora tu, che ululi alla luna come i matti?”

“Non ci provare, è ancora luna Nuova!”

Improvvisamente il cane esce, tenendo per mano la veterinaria.

“Allora ci vediamo” dice lui, baciandola con furore, Lei risponde entusiasta in un modo molto poco amichevole.

“Allora, chi di voi è il prossimo?” chiede la veterinaria, con una luce negli occhi che non può essere equivocata.

 

Ma il lupo e la tigre scoprono di non avere più nessun malanno.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...