Pane allo scivolo.

Immagine

“Il bimbo mi sembra un po’ più strano del solito, oggi pomeriggio”

Era un anonimo pomeriggio di fine luglio, quando Dexter, il figlio che ebbero avuto non molto tempo prima, si attorcigliava su se stesso davanti alla porta di casa.

“In effetti” commentò lui. “portiamolo al parco”

In effetti andarono al parco. Stava di fatto che si trovava proprio di fronte casa loro, ed era dotato anche di uno scivolo, in cui gli altri marmocchi scivolavano e si tiravano periodicamente la sabbia addosso, fosse o non fosse stata sporcata dalle cacche di cani.

 

Dexter cominciò a divertirsi e la coppia si sedette su una panchina. Non passò molto tempo che si sbaciucchiarono, e i passanti li additarono. Erano un po’ volgari. Non era come quei baci che si vedevano nei film, o sotto la pioggia, e non era neanche un Bacio Perugina né tantomeno un gelato al bacio.

Era un bacio disgustoso, uno di quelli che di solito portava la gente a dire “Che schifo, come sono sdolcinati” e in effetti era così.

 

Passarono un po’ di tempo appiccicati, ma alla fine riuscirono a staccarsi, anche se con molte difficoltà perché, essendoci caldo, la coppietta si era attaccata a causa del sudore. Era diventata una colla. Non vinilica, anche perché la colla vinilica se la stava mangiando un bambino che non era Dexter.

“Bene, possiamo andare” annunciò lei, la madre, quella che aveva messo più lingua.

“Dov’è il bambino?” chiese lui.

“Non è sullo scivolo coi marmocchi! Non c’è neanche lo scivolo!”

Momento di tensione. In effetti, non c’era neanche lo scivolo. Era sparito!

“Dove possiamo cercarlo?” chiese il padre, mettendosi le mani in faccia.,

“C’è un solo modo” disse la madre, “Le cose si trovano sempre nell’ultimo posto dove le si cerca. E noi cercheremo dentro i tostapane!”

“I tostapane?” chiese lui. “Ma è pazzesco o sbaglio?”

“No, non sbagli” disse lei. Estrasse dalla borsa un tostapane e venne fuori il bambino. Dexter.

“Dexter! Ma cosa ci facevi dentro il tostapane? E lo scivolo, perché lo hai rubato?”

Dexter rispose “Perché il pane allo scivolo è molto buono. Io l’ho provato e sa di sabbia!”

Purché non alla colla.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...