Angurie che esplodono

Immagine

Che bella idea che hanno avuto! Fresca come l’estate!

Certo, io sono assolutamente contraria, ma nessuno mi ascolta mai. Gli umani non parlano l’anguriese.

Mark e Jakob sono bendati e hanno in mano una mazza. Alcune ragazze fanno il tipo chi per uno, chi per lì’altro. Io sono appesa.

Una bellissima idea, dicevo. Già, peccato che preveda la mia esplosione, per non parlare della sporcizia che rimarrebbe sui costumi e sulla pelle! Sono fatta di succo rosso e di semini, quindi vi lascio immaginare.

Mark e Jakob mi cercano, brandendo una mazzo. Lo so che in realtà vorrebbero massacrasi, ma per fare finta preferiscono darle a me.

Non c’è un modo per liberarmi?

Una mazza mi sfiora, ma non quel che basta per farmi cadere.

Un’altra mazza colpisce la testa di Jakob.

Jakob abbassa la benda strepitando epiteti, adducendo insinuazioni sulla testa di Mark, che dovrebbe essere simile alla mia conformazione.

Mark si difende prendendo la mazza come se fosse una spada laser. Jakob risponde colpo su colpo, ma alla fine decido di esplodere comunque, perché un bambino pestifero mi colpisce con una fionda.

Un certo numero di semini finisce ovunque: sul pavimento, sotto terra, fra le braccia dei due contendenti, così come anche il succo viaggia e visita qualunque posto che non sia il mio interno. Di me rimane solo la buccia verde, che solitaria si mette a comporre il “Ballo solitario dell’Anguria impazzita”, dove si racconta che un’anguria decide di esplodere in modo da riempire di succo le persone, per poi dare origine al detto “Succon la vita!”

E insomma, Mark e Jakob adesso dovranno andare a lavarsi. Altrimenti possono essere mangiati. E non lo dico io, ma lo dico solo per il bene umano e mondiale. Ogni giorno, un umano mangia un’anguria e i semini poi crescono nello stomaco e…

“Ma che stai blaterando?”

Oh, scusa, appendino. Mi sono lasciata prendere dall’emozione.

“Quella che non ha voce?”

Quella che non ha voce.

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...