Il miglior vino possibile

Immagine

Il miglior vino possibile.

“La risposta non spetta a noi, vero Frank?”

Chissà come, ma tutti i vini si chiamano Frank. Anch’io mi chiamo Frank, ma sono bianco. Lui è Rosso. Vino rosso, quello che si accompagna con un bel bicchiere tondo. Non che l’altro non si accompagni altrettanto con un bel bicchiere fondo, ma in fondo c’è una bella differenza fra noi due, e la differenza sta nel colore. Per farla breve.

Dall’u8va si ricava il vino, sì. Ma le cose stanno un pochino più a fondo rispetto a questa dicitura.

“Sì, ma… chi è il migliore fra noi? Dobbiamo impressionare… non so, ma sono abbastanza sicuro che il suo nome inizi per C”

“Bene, allora. Dobbiamo capire chi è il migliore. Anche se non c’è molto da capire, perché ovviamente sono io” dico, che mi chiamo Rosso per un motivo. Rosso infatti è il colore die vini buoni.

“No, un momento! Anche io sono molto buono, forse più buono di te” mi corregge Frank Bianco. Io, per educazione, mi metto a ridere.

“Ma dai! Ma se sei stato comprato da un astemio!”

“E come fai a saperlo?”

“Be’, ho sentito colui che mi ha comprato lamentarsi con  l’amica sua! Quindi posso ben dire che chi ti ha comprato è astemio”

“Ohibò! E se avesse detto che gli piacciono i coccodrilli gli avresti creduto?”

“Forse”

Rimaniamo in silenzio, concentrandoci sulla prossima cosa da dire. Forse dovremmo lasciar parlare gli umani, pronti a stappare l’uno o l’altro, e vedere chi termina per prima, però mi rendo conto che non ce la faccio ad aspettare e quindi mi lascio sfuggire un “Sono più buono io!”

“No! Ma che dici? L’aroma speziato e fruttato del mio essere, raccolto nel miglior vigneto di questa terra, nell’annata più particolare di sempre proprio perché c’era stata quell’invasione di gnu buoni che hanno regalato un gusto superiore a tutti i vini bianchi… che cosa ho a che fare con te, che sei un vino rosso normale, raccolto in un’annata normale, con un aroma fruttato normale?”

“Eh, però sei stato comprato da un astemio! E se ti dicessi che in realtà sei solo un prodotto che inizia per T ma che se la crede tanto solo perché è entrato in una bottiglia?”

So bene di aver fatto centro, perché Frank Bianco comincia a tentennare. Non può fare altro, perché bianco è bianco. Io invece sono rosso, e per questo arrossisco a causa di tutti i complimenti che mi sono fatto da solo.

Improvvisamente arriva un terzo contenitore. È una bottiglia quasi di cristallo, contenente un vino rosato.

Sparisce in pochissimo tempo, perché viene ingurgitato da tutti gli ospiti. Rimaniamo allibiti e io stesso divento quasi bianco.

“Il rosato è meglio, signori”

Non abbiamo dubbi, ma forse dovremmo rivedere questi parametri di giudizio.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...