Le avventure di Giraven/7

LE AVVENTURE DI GIRAVEN

State per leggere una storia vecchissima, riadattata per il blog. Buona lettura!

Giraven e la pietra filosofale

Ma se Giraven voleva trovare un po’ di pace, si sbagliava.

“Non abbiamo finito” sibila la vipera, facendo la vipera. “Dobbiamo cercare anche la Pietra Filosofale!”

“Sta diventando una caccia al tesoro, questa?” chiede Giraven, stanco e desideroso di pace e tranquillità.

“Sì.” Asserisce la vipera. “Tu Springbok, vuoi partecipare?”

Lo Springbok salta dall’emozione e per tutta risposta cade di nuovo a terra a metri di distanza.

Giraven, vedendo che lo Springbok salta ad ogni domanda, decide di chiedere lumi in merito. “Ma tu perché salti sempre quando ti si rivolge la parola?”

“Non so, so solo che lo devo fare” è la risposta dello Springbok, che per l’appunto non riesce a resistere alla tentazione di spiccare un salto di quattro metri.

Ebbene, oltre a Giraven e lo Springbok, la vipera assolda anche la iena maculata, purtroppo però Venerina torna a casa, asserendo che ha importanti impegni da assolvere.

“Ci serve un altro membro” decreta la vipera, un po’ adirata per il forfait del Generuk.

“Perché? Ahahahaha, perché? Non è buffo?” chiede la iena, scompisciandosi dal ridere.

“Perché altrimenti non è divertente, e secondo me ci serve un membro saggio e affidabile” risponde la vipera, riflettendo.

“Ho io quello che cerchi” dice Giraven, pensando a Snapurzio, ma lo Springbok, pensando che si parlasse di lui, spicca un salto.

“Ah, sì? Dicci chi hai in mente!” lo esorta Gerlanda, per sua madre Desiré, alzando la sua testa minacciosa.

Giraven abbassa il collo lungo e nomina “Il saltarupi. Chi è più saggio del saltarupi? E poi, salta anche le rupi, no?”

Così, messisi in marcia, vanno a inquietare il saltarupi, che sta scalando appunto una rupe decisamente da scalare.

“Ciao, Saltarupi” saluta Gerlanda, per i leoni detta anche Marianna. “Devi unirti a noi per la cerca della Pietra Filosofale”

“Il mio nome è Jabbawcrock?”  asserisce il Saltarupi… o chiede?

“Ehm, e io che ne so?” ribatte la vipera, con un sottofondo ridanciano della iena.

“No, il mio nome è proprio Jabbawcrock?, con il punto interrogativo” dice il saltarupi. “Comunque, vedo se in questa rupe si nasconde la Pietra Filosofale e la porterò per voi, o la terrò per me”

“Provaci” sibila Gerlanda, per gli arbusti della savana Pamela. “Non mi fido. Giraven, va con lui”

Giraven così, con somma fatica, sale sulla rupe scoscesa assieme al saltarupi che in effetti è più abile di una giraffa a scalare. Ma alla fine, riesce ad arrivare in cima alla rupe, per poi constatare che non vi era alcunché, se non dei pezzi di roccia rimasti in più dalla roccia finita, uno scheletro di umano morto probabilmente di vecchiaia e un ciuffo d’erba stoico, che stoico stava lì impettito piuttosto che sradicarsi vista l’assenza di acqua.

“Ci hai fregato!” esclama adirato Giraven, per poi inseguire in discesa il povero saltarupi a suon di raggi laser, per poi capitombolare entrambi al cospetto di…

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...