Come fare i moschettieri

Immagine

“Aramis… e gli altri due come si chiamavano?”

Ciccio guardò Totò e Gaetano. Nessuno di loro tre aveva mai letto I Tre Moschettieri, ma siccome Cetty lo adorava, avevano intenzione di sfidarsi in una piccola scenetta teatrale per conquistare il suo cuore.

“Ah boh, non  me lo chiedere” disse Totò. “Nel frattempo possiamo fare quello che fanno i tre moschettieri di solito”

Gaetano guardò la sua spada finta e si mise accanto al tavolo. “Sono cavalieri della tavola rotonda, vero? Quindi posso mettere la spada qui sul tavolo e ballare poi la macarena”

Ciccio rifletté sulla proposta. Era vero, potevano mettersi a ballare, ma…

“Non credo che la Macarena già esistesse” considerò. “Però possiamo impegnarci un attimo e dire: cosa fanno tre moschettieri?”

“Ma prima” disse Totò “un panino con la milza”

Dopo averne consumati due e mezzo a testa, Ciccio disse “Secondo me, i moschettieri scacciano le mosche”

“Come, con le spade?” disse Totò. “Mosche, tieri. Quindi lo facevano ieri. Le spade servono a sconfiggere i nemici, che sono le mosche”

Gaetano sorseggiò la sua birra e disse “Secondo me da qualche parte c’è pure un cattivo,  no? Anche perché mi sta venendo in mente che esiste anche D’Artagnan, che vorrebbe entrare nel gruppo ma gli altri non sono molto convinti”

“Quindi servirebbe un quarto moschettiere?” Ciccio era scandalizzato. “E dove lo troviamo?”

Nessuno di loro tre sapeva dove pescare fra le loro amicizie. Già fare teatro era considerata un’attività poco attraente rispetto a bere alla Taverna Azzurra, poi se si fosse sparsa la voce che ci sarebbe stato bisogno di un quarto elemento, molti l’avrebbero presa a ridere.

“Ci sarebbe Gianfranco” disse a un certo punto Totò. A un certo punto squillò il cellulare.

“Oh, Gianfranco, proprio di te parlavamo!” esordì allegro. “Sì… sì… al dente, grazie” e chiuse la telefonata.

“Signori” disse, rivolto agli altri due “Gianfranco si è appena messo con Cetty. Ha detto che le ha chiesto di uscire, sono andati al New Paradise e si sono detti le paroline magiche”

“Quindi niente commedia?” Staremo qui a scacciare mosche?” chiese Totò, usando la spada come scaccia insetti, per poi usufruire della più semplice racchetta elettrica.

“I Tre Moschettieri va a finire proprio così, immagino” disse Ciccio.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...