Le avventure di Giraven/20

LE AVVENTURE DI GIRAVEN

State per leggere una storia vecchissima, riadattata per il blog. Buona lettura!

Giraven corrompe il sole

Ma non è finita.

Risolto il problema degli Eland, tornando verso la sua abitazione Giraven nota uno sciacallo e un licaone ringhiare nervosi.

“Meglio non immischiarsi” pensa far sé. “Potrebbero coinvolgere anche me”

Ma alla fine, lo sciacallo vede tutto com’è noto, e lo invita a partecipare.

“Secondo questo bifolco” dice lo sciacallo, che non parla mai male del governo “ Il Sole non tramonterà mai a est”

Il Licaone annuisce. “Ho tutti i motivi per crederlo, non ho mai visto il sole calare a est”

“Magari se ti metti a est tu il sole calerà da quella posizione, no?”

“Giraven, abbrustoliscilo coi tuoi raggi laser!”

Al che, vedendo anche che poco distante un ghepardo e un leopardo sfidarsi in velocità,  Giraven decide di rivolgersi direttamente al Sole.

“Sole, ci stai abbrustolendo tutti. Piantala”

“Tu spari raggi come me, Giraven, quindi dovresti capirmi. Io non posso lasciare spazio alle piogge per sei mesi senza che io non compaia  per altrettanto periodo”

Ma Giraven decide di giocare l’ultima carta. “Allora, se sei così bravo a sparare raggi, perché non ti sfidi un po’ con me?”

Questo per salvare il reame della savana, il quale sta cominciando davvero a degenerare. E poi lo chiamavano menefreghista!

“Ok” risponde il sole, il quale decide di colpire Giraven con i suoi raggi, i quali impiegano otto minuti ad arrivare. Questo è uno svantaggio, perché invece la Giraffa… ha una gittata molto più lenta, e i laser si distruggono con l’atmosfera.

“Ci hai provato, Giraven. Non avrai creduto che io sia distante centocinquanta milioni di chilometri senza motivo?” ridacchia il Sole.

“Allora fammi solo questo favore:  tramonta ad est” chiede Giraven.

“Sarà fatto.” Il Sole, promettendolo, non sa a cosa sta andando incontro. Poi comincia a sudare freddo, vedendo che una forza sconosciuta lo sta trascinando a ovest, il che di conseguenza fa perdere a Giraven la fiducia nelle parole del prossimo.

 

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...