Humble pie

Raccontaci di una volta che ti sei trovato ad essere frainteso e quindi hai dovuto mangiare una torta un po’ povera.

“… perciò il cielo è verde”

Quelle parole fecero scalpore. Dette, peraltro, da uno che di professione faceva il professore universitario, in piena lezione di astrofisica e davanti a una platea di studenti e alte sfere, faceva ancora più scalpore, come un botto a fine anno.

Un cane, inoltre, si era rifugiato in un angolino, avendo sentito quell’ultima frase.

“Ma… professor Alzorboni! Si rende conto di quello che ha appena detto?” chiese il Rettore. Era magnifico per altri motivi, ma se lo doveste chiedere a uno dei suoi studenti avrebbe usato altri epiteti.

Il suddetto Alzorboni, oltre ad avere avuto un’infanzaia difficile, cominciò a sudare freddo.

“Il cielo è azzurro” affermò.

“Non oggi. Oggi è grigio e piove di brutto” ribatté il rettore, che in effetti non si esprimeva nemmeno in maniera così magnifica.

“Ma… sono stato frainteso! Non volevo dire che il cielo era verdse! Lço sappiamo tutti che èp azzurro, no?”

“A quanto pare lei non lo sa” disse un altro professore. “£Io sapevo fin dall’inizio che aavrebbe fatto una brutta figura”

Qualche giorno dopo quell’incidente, Alzorboni venne invitato in sala professori per il suo compleanno.

“Bene, adesso che è arrivato Alzorboni il Verde, possiamo procedere!” esclamò il Rettore, schioccando le dita e facendosi portare da due paggetti che speravano in un diciotto, una torta.

“È fatta di pan di spagna, comprato qui al discount poco fa” annunciò il Rettore, intento a stappare una bottiglia d’acqua naturale. “Auguri e cento di questi cieli verdi!”

Quel giorno, il povero professore mangiò una torta umile e povera, fatta solo di pan di spagna che tendeva a sbriciolarsi ogni volta che lo si affettava. Tuttavia, lui era intimamente convinto che il cielo fosse in realtà verde.

Alzò lo sguardo su, oltre la finestra, verso il firmamento. Una nuvola a forma di disco volante fuoriuscì un pollice in su.

Il professore sorrise.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...