No you see me

Hai un superpotere segreto: l’abilità di apparire e scomparire secondo la tua volontà. Quando e dove lo userai? Raccontaci una storia.

Ecco, lo sapevo.

Ho rovesciato la sangria a terra.

Per una volta che mi invitavano a una festa dovevo proprio far casino? Maledetto Murphy!

Tutti mi stanno guardando e un brivido gelido mi percorre la spina dorsale. Ho ancora il bicchiere in mano. Tutti, persino le piante, vorrebbero fulminarmi.

MA

Ho acquisito il superpotere di sparire e riapparire come e quando voglio. Schiocco le dita e svanisco. Non sono più visibile, una roba che nemmeno Bilbo.

Ok, forse esagero. Però sono invisibile. Adesso che non mi vede nessuno posso fuggire e porre tanta distanza fra me e il fattaccio.

Ricompaio a molti chilometri, chilometri in cui penso alla vita, all’universo e a tutto quanto.

///

“Be’, perché tu sei un’egoista!”

Ops, l’ho detto. Vorrei scomparire, e lo faccio. Stavolta l’ho fatta grossa, ferendo chi non avrei mai dovuto ferire.

E stavolta sparire non mi basta, vorrei essere anche intangibile. Perché le parole feriscono come una lama, e io dovrei saperlo più di chiunque altro.

///

Questa partita è tesissima! Quanto vorrei scomparire per poi ricomparire quando sarà finita! Le gare durante due ore, però le fanno pesare tutte, per non parlare dei minuti di recupero!

Decido dunque di sparire e ricomparire quando le acque si saranno calmate.

///

Questo è pressappoco il modo in cui usare il potere di scomparire e riapparire. Non è un gran che, ne convengo, perché sono fermamente convinto del fatto che convenga affrontare i problemi, piuttosto che fuggirli. Chi dice che li si può affrontare anche così sbaglia sicuramente, perché è come se tu dovessi affrontare un ostacolo non facendo altro che spostarlo ancora e ancora, ma arriverà prima o poi il momento di sbatterci la faccia. E credetemi che io sono il primo dei procrastinatori.

Meglio affrontarli e risolverli i problemi, a larga scala. Chiedere scusa e ripartire è il modo più bello di ricostruire un’amicizia.

Ripagare la sangria è un buon modo di rimettere il sorriso a una festa andata un po’ a catafascio.

Vivere le emozioni di una partita di calcio è il modo migliore di sapere sempre il risultato, senza programmi radiofonici che in teoria dovrebbero occuparsi di altro.

Aven io lo avrei usato per nascondermi nello spogliatoio delle femmine ihihii xdxdxd

Per favore.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...