Io boh

Immagine

Crash. 

Il rumore di una penna di cristallo sconvolge il gas, che si dà alla fuga.

“Ohibò” dice la birra “perché tergiversare?”

È la storia di Granciporro, un uomo che scriveva solo con le penne di cristallo, prima che questa cadesse. “Vediamo” disse “Come si può scrivere senza la lettera E?”

“Eh” afferma la E. “Ad esempio non posso non essere utilizzata né ad Empoli, né ad Edimburgo”

“Altrimenti si finisce per scappare in una doccia, certo” dice Granciporro. “Un momento, le E parlano?”

“Forse” bisbiglia la vocale interpellata. “Non capisco come mai usi la birra”

“Uso la birra, già” dice Granciporro. “Altrimenti quella vecchia carampana di mia moglia mi fa bere il vino”

“Ecco il vino, tesoro” dice lei, come se fosse stata chiamata veramente, portando con sé una bottiglia di pregiato rosso.

“È secco, farei meglio a liquidare le mogli scorbutiche”

“Bah, ti auguro un blackout!” esclama la moglie, andando via e stappando comunque il pregiato rosso.

Slam, dice la porta, come nel film Fantasia. Lo conoscete, no? Fatto sta che il blackout arriva ma dura solo un secondo.

“Non capisco” dice Granciporro. “Si sarebbe potuta accomodare e  invece non mi ha fatto nemmeno esplorare l’Amazzonia”

“Doppio senso un po’ piccante” dice la birra. “Sarà meglio che compri le sigarette, o mi verrà l’abbiocco nello spostare i fogli da leggere mentre scrivo quel che stavo scrivendo”

“E cosa stavi scrivendo?” chiede il foglio bianco, che lui non ha la sindrome di se stesso.

“Lo sfortunato usa il verbo BERE” dice lo scrittore, anche se non è molto convinto del titolo.

“Ammettilo, puoi essere uno scrittore o un pacifista, ma non entrambi” afferma la penna caduta. “Sigh”

“Ma allora sei viva!” esclama l’autore, sollevato, talmente sollevato da svenire. “Credevo che cadendo hai finito per smontare te stessa!”

“Ma no, non mi perplimere” dice la penna. “Sai che mi spaventi, se lo fai, no?”

Da allora, lo scrittore che beve birra avrebbe avuto più ritegno verso le penne, i fogli, le birre e le scorbutiche vecchie che portano vino rosso pregiato.

 

 

 

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...