Quel che un asparago avrebbe detto/5

banner_aven_blog

5 … se avviasse una lavatrice
Il punto della faccenda era che l’Asparago non viveva da solo.
“Ti tocca lavare questi lenzuoli” gli disse la patata. Gli mise in mano un sacco di stoffa bianca e lui, per tutta risposta, la mise in lavatrice.
Quella, anche abbastanza velocemente, compì un angolo giro.
“Ehi guarda, un dalmata!” esclamò. L’asparago si girò ma non c’era nessun quadrupede appartenente alla famiglia dei canidi.
“Mi hai preso in giro!” esclamò protestando.
“No, ti ho messo all’angolo”
Fra l’asparago e la lavatrice calò un gelo intenso, che solo una Polaroid avrebbe potuto risolvere, ma non ne mettevano più in commercio da anni.
“Che cosa possiamo fare? Ci servono i lenzuoli” bisbigliò la patata, che guardava con desiderio ciò che era contenuto dentro la lavatrice. Così morbidi e profumati…
“Dobbiamo costruirne una noi” considerò la carota, pronta già con la sua forma a fare da cacciavite gratis.
“Di Polaroid? Non sarà un po’ macchinoso?”
Improvvisamente arrivò una giraffa.
“Buon pomeriggio, sono una mummia mutante” si presentò con voce fonda. “Quale pasta posso friggere per voi?”
Sia la carota che la patata spalancarono la bocca per la sorpresa.
“Che cosa possiamo chiederle?” chiese la patata.
“Della macchina fotografica istantanea, no?” rispose la carota, che non vedeva l’ora di infilarsi nelle tane, nelle viti, in quelle senza fine che assomigliano solamente a fusilli.
Tuttavia, mentre decidevano, la giraffa se ne andò.
“A quanto pare ai scaldabagni non piace funzionare” ridacchiò l’asparago, piombando in mezzo a loro. “La lavatrice ha terminato il suo giro”
Improvvisamente, un gallo cantò.
“Ecco cosa dovevo fare!” una fragola si batté una mano in testa, prese a correre e andò a rispondere al telefono, anche se non aveva squillato, anche se si trattava di un call center occupato. Sentì il rumore di un fax per diversi secondi.
“Beh, lo hai fatto, fragola” rispose. “Lo hai fatto.”

Pubblicità

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...