I ricordi di Adalgisa/7

banner_aven_blog

“Guarda questi fiori”
C’era una grande distesa di margherite sul prato. Adalgisa non era allergica, ma si annoiava. Blearga, invece, stava rotolando come se volesse confondersi con le piante.
“Non c’è, ad esempio, una sala giochi nei paraggi?”
“Cosa vuoi che ci sia in mezzo ai verdi prati?” ribatté l’amica. “Dai, divertiti anche tu a ridere in mezzo alla primavera”
Adalgisa invece era morta dentro. Le ricordava di quando aveva provato a fare la pizza. Era un giorno particolare perché aveva anche provato a utilizzare un mattarello, il quale le era servito per combattere Mozzarellum, il perfido pezzo di bufala che fagocitava tutto quanto.
“Preparati a essere sconfitto!” aveva esclamato, facendo roteare il pezzo di legno intriso di farina.
“Cosa credi di fare con quello?”
“Devo fare la pizza e tu non me lo impedirai! Inoltre sai bene cosa capita alle bufale!”
Mozzarellum la guardò perplesso.
“Vengono bannate!”
“Non è il mio caso!” Aprì una bocca viscida, intento a mangiare Adaglisa, ma lei, che sapeva di essere un po’ insipida, utilizzò in maniera intelligente l’arma che aveva. Giurando di non usarla mai contro eventuali bambini, piuttosto preferì metterla verticale sulla bocca del perfido nemico, in modo che non potesse più aprire né chiudere quelle fauci.
“Adesso fatti prendere un pezzo di te da mettere nell’impasto della pizza!”
“No, maledetta, non avrai mai la mia sacra bontà!”
“No? Non l’avrà?”
Adalgisa si girò spaventata.
“Fornoman!”
Un uomo a forma di forno aveva appena fatto capolino nella stanza.
“Dai, entra e assapora il soggiorno a duecento gradi dentro di me!”
Fu la pizza migliore che Adalgisa mangiò, anche se per alcuni giorni dentro il suo stomaco pervenivano un sacco di insulti.
“Adalgisa” esordì una sera di quelle il suo fidanzato. “Se non gradisci la mia compagnia puoi dirlo, invece di chiamarmi Bufalo tutto il tempo”
“Ti posso assicurare che è Mozzarellum!”
“Eh, mi sa che la serata sta andando male, mio caro filante!”
“Mi hai dato del filante!”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...