Le avventure urgenti del leone/4

banner_aven_blog

“Leone, leone! Vieni, è urgente!”
Per quanto a Giacomino piacesse essere disturbato, in quel momento stava per addormentarsi, nel magico momento in cui le palpebre si appesantiscono per mandare il soggetto nelle comode braccia di Morfeo.
Stavolta a disturbarlo era un pappagallo.
No… uffa, stavo quasi dormendo” disse lui.
“Pessima idea, caro mio! Vieni, c’è un mondo da salvare!”
Era strano come quel pennuto fosse così forbito. Incuriosito, il re della savana andò a verificare cosa fosse successo, mettendosi dietro il pappagallo che invece stava anche sghignazzando.
“E allora dimmi, cosa sghignazzi a fare?”
Non ci fu una risposta particolare.
“Ti prego dimmi, cosa sghignazzi a fare?”
“In effetti mi fa ridere una cosa” rispose vago l’altro. Nel frattempo, tutto attorno a loro la natura si stava risvegliando, e in effetti Giacomino vide leonesse, zebre, iene cooperare in pace. Tutte dunque, tranne lui e quello strano pappagallo, che continuava a librarsi felice su nel cielo.
“Bene, adesso dovresti anche ritirare le zampe e decollare” annunciò. Giacomino lo guardò esterrefatto.
“In che senso? Non ho mai saputo volare, non ho mai imparato”
“Be’, probabilmente non hai avuto un maestro! Devi solo prendere una lunga rincorsa e vedrai che comincerai a planare”
Il leone cominciò seriamente a insospettirsi.
“Comunque non mi hai detto quale problema io debba risolvere”
“Come sarebbe?” ribatté il pennuto. “Qui abbiamo un problema molto più grosso, devi imparare assolutamente a volare!”
La savana si zittì, imbarazzata. Il re della savana doveva imparare a librarsi nel cielo come la peggiore delle aquile?
“Risolvi questo problema, tuo, personale, e poi dopo vedremo di risolvere l’urgenza quale che sia”
“E chi ti dice che io voglia imparare una tecnica nuova? Non mi basta già muovere la mia folta criniera?”
In effetti, il colorato pennuto si stupì nel vedere come la muoveva e, ancora ipnotizzato, cominciò a muoversi lontano da tutti.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...