Condivisione: Le parole che ho nel cuore

La silloge poetica dell’autrice Maria Mollo rispecchia la sua anima. Un animo buono, gentile e altruista.
Le sue poesie si traducono in emozioni che accompagnano il lettore mano nella mano, a piccoli passi, a sorgere con lei in un esplosione di sensazioni.

La poesia è il modo migliore per comunicare ciò che si ha nell’animo. In questo caso, Maria Mollo, una delle penne della Dragonfly Edizioni, ci dimostra, con la sua silloge intitolata “Le parole che ho nel cuore“, che le parole dettate dalla lirica possono toccare le corde di ognuno di noi.

È anche per questo che ho deciso di ospitarla, in modo da capire meglio qual è il suo stile e approfondire una questione ancora poco trattata in questo blog, la poesia e le sue sfaccettature.

Buona lettura!

1 Salve, la ringrazio per essere qui. Può spiegare ai lettori di questo blog cos’è una silloge?
Salve, grazie a lei per l’invito. Una silloge è una raccolta di scritti. In questo caso è una raccolta letteraria di
poesie.


2 “Le parole che ho nel cuore”. Immagino che possano arrivare nel cuore di tutti, sbaglio?
Si, in quanto i sentimenti sono comuni a tutti e chi li raccoglie è proprio il cuore.


3 Come nascono le sue poesie?
Nascono nel mio quotidiano, da tutto ciò che esso mi regala, nel bene e nel male. Nascono da ciò che
sorprende, mi coinvolge. Diventa una necessità trasportare su un foglio ciò che il mio cuore sente.


4 Nella prefazione leggo “Un racconto tradotto in versi”- Quanto è stato complicato scrivere una cosa del
genere?

Sarò sincera: non incontro difficoltà, scrivo quasi senza accorgermene. Dopo realizzo che ho scritto delle storie
vere.


5 Ha fatto ricerche particolari durante la stesura?
Nessuna. Sono poesie. Nel racconto è diverso. Specie se parlo di un determinato periodo storico, è necessario
documentarsi, senza però tralasciare gli spazi emozionali.


6 “L’amore con cui la poetessa guarda il mondo”. Secondo lei c’è ancora speranza per il mondo?
Certamente! La poesia non muore, fa parte di noi. Bisogna saper guardare ai giovani con occhio diverso e non
accusatore. Anche una canzone rap, può trasmettere emozioni e, dove ci sono emozioni, c’è poesia.


7 È vero che l’amore vincerà alla fine?
L’amore vince sempre. Vede … il male fa rumore, arriva immediatamente. L’amore, quello vero, è silenzioso,
delicato, non si mette in mostra. Possiede però una grande forza, capace di abbattere qualsiasi ostacolo.


8 Quanto tempo ha impiegato a concludere la storia?
Non so. Erano fogli sparsi e scritti nel tempo. L’idea di pubblicare è venuta in seguito.


9 Come nasce l’idea della copertina?
Nasce dal talento di Glany Ducati della Dragonfly edizioni, il mio editore.


10 Come si è sviluppata la collaborazione con Dragonfly?
Dragonfly Edizioni, pur essendo una casa editrice nata da poco, si avvale di collaboratori efficienti, disponibili,
preparati e che, costantemente accompagnano l’autore. Non solo, a loro il merito di fare in modo che l’autore
possa avere visibilità. Se il periodo storico lo avesse permesso, la C.E. avrebbe radunato gli scrittori in vari
eventi di rilievo, sparsi in tutta Italia. È un’iniziativa molto apprezzabile perché si da un volto al libro scritto, ci si conosce e confronta. Ci si diverte pure.
Io non mi sento mai sola!


11 Bene, mi sembra tutto! Grazie per il suo tempo!
Grazie a lei, è stato un grande piacere dialogare con lei. Auguri per il suo lavoro.



Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...