Le avventure urgenti del leone/7

banner_aven_blog

Quando scendeva la sera, le antilopi erano pronte per dormire. Avevano tutte il loro bel pigiamino e la luna, lassù nel cielo, vegliava le attività notturne del popolo della savana, quale che fosse. Lei di sicuro non conosceva nessuna specie, e anche se fosse non avrebbe potuto immischiarsi negli affari di nessuno.
“Vorrei essere l’astro argenteo che riposa qui in alto” considerò Giacomino, sospirando mentre beveva acqua con il suo collega che si chiamava Teopoldo. “Anche tu sei re però nessuno ti chiama per risolvere faccende astruse”
“Gentilezza” rispose distratto Teopoldo.
“Come scusa? Secondo te devo essere più gentile, cordiale, premuroso?”
“No, c’è la gentilezza proprio dietro di te”
Giacomino si voltò e in effetti una forma astratta, fatta di gas, si presentò a loro.
“Oh salve” disse, con una flebile voce, sembrava davvero di una dolcezza unica, anche se aveva appena pronunciato tre sillabe. “C’è qui il signor Giacomino il leone?”
“Sono io, che cosa desidera?” chiese. Voleva essere cauto, ma non ci riusciva. Anzi, non vedeva l’ora di sbranare l’aria.
“C’è un problema che desidero risolvere e ho bisogno di una zampa. Mi segua”
“Come se avessi accettato, eh!”
Tuttavia si mise a seguirla. La Gentilezza, in siffatto modo, lo condusse lungo la vasta savana, che in quel periodo era molto grande e peraltro era anche notte, quindi il rischio di incontrare gente era veramente molto basso. Si fermarono in un punto che sembrava uguale a tutti gli altri, sennonché una massa informa non spuntò fuori da sotto il terreno, urlò e si rimise da dov’era venuto.
“Mi risolva questa cosa”
Era un po’ fastidioso, ma il leone voleva capire cosa fosse quella figura strana che urlava a intervalli comunque regolari.
“Vediamo se c’è…”
Mise la testa sotto la sabbia, si spaventò perché c’era già uno struzzo fuori stagione e poi finalmente lo vide, grazie ai suoi occhi un po’ magici.
“La smetti?”
“La smetto”
La Gentilezza sorrise ed evaporò, lasciando digiuno il povero felide.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...