Una gabbia dorata e relativa pianta grassa.

banner_aven_blog

La gabbia dorata è forse la gabbia che tutti desiderano. Compreso me. Una cosa brutta è che non ho un accendino, in modo da liquefare il metallo. “Ma smettila, che ti trovi benissimo!” Esclama la penna.
“Ce l’avessi io un bel portapenne d’oro, invece ho solo un astuccio giallo”
“Giallo? Allora devi rallentare” l’osservazione di una pianta grassa situata in un vaso d’ottone, non passa inosservata. Io sarei anche chiusa in una gabbia e ogni tanto c’è il refettorio, o chi per lui, ma sia la penna sia la pianta grassa vorrebbero fare un upgrade.
“Ci approprieremo del tuo oro!”
“Ma…” ribadisco ma la penna mi interrompe.
“Scriveremo con inchiostro d’oro un libro d’oro!” Annuncia tutta contenta la penna.
“E che libro sarebbe?” La pianta grassa risponde “ci vuole tutta la vita per scriverlo”
Attendo.
“Il titolo quale sarebbe?”
“L’ho appena detto, CI VUOLE TUTTA LA VITA PER SCRIVERLO”
La pianta grassa è tutta contenta ma non capisco la trama.
“Sai che oro è una parola palindroma?” Dice la penna. “Ti farò una domanda: ho scritto oro da sinistra verso destra o viceversa?”
Inspiro e adesso come rispondo? La pianta grassa che ne pens…
“Ehi! Ma che fai, scappi?”
“No” dice lei “mi sto solo grattando sulla gabbia dorata, perché a 15 anni ho cambiato vado, a trenta ho avuto la cervicale, a 40 ho fatto venti più venti…”
“Cervicale?”
“Sì” ammette la pianta. “Non sono abbastanza verde”
La penna ha un’idea e si illumina: “NON SONO ABBASTANZA VERDE! Che capolavoro di libro!”
Beh, mi dico, in ogni caso sono riuscito a farlo desistere dal rubare la gabbia dorata, ma…
“Non hai risposto” insiste la gabbia stessa. “Ho scritto oro… come?”
“Eh, come? Dovrò chiedere aiuto a Jerry Scotti, che mi dirà che l’oro è uno dei borghi più belli d’Italia oppure…”
“Ma certo! L’hai scritto! Oro è stato scritto con la penna!”
La penna rivolge il tappo a se stessa “io? Nooo” e fugge, ma ormai il danno è fatto.
Ed io potrò stare comoda dentro la gabbia… che poi, diciamocelo, sarà poi comodo l’oro? Non è meglio forse una panca di legno in silenzio?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...