Quel che un asparago avrebbe detto…/17

banner_aven_blog

17 … se i puntini di sospensione fossero quattro e non nove

Un asparago stava facendo tranquillamente jogging, così come faceva tutte le domeniche, nessuna eccezione, anche perché in fondo le domeniche erano tutte uguali, tutte rosse sul calendario, dunque non c’era bisogno di fare eccezioni. Incredibilmente, però, si ritrovò davanti a una serie di puntini di sospensione.
“Oh”
Non se ne stupì sulle prime, anche se poteva rappresentare un pericolo, sia per lui, sia per la comunità del foglio a righe.
“A te piacciono i quadretti, vero?” esordirono i puntini. “Dillo, non c’è bisogno di nasconderlo: i quadretti sono così squadrati, così precisi, in modo che ciascuno di noi può fare una tabella, un grafico, uno schema, un quadro stesso, senza che si possa sbagliare proporzioni, e tu poi sarai apprezzato, che poi è questo che vuoi, vero? Essere apprezzato, fregandotene altamente di come potrebbero sentirsi gli altri”
L’asparago non capì nulla di quello che stavano dicendo quei segni grafici. “Io veramente stavo correndo facendomi i fatti miei, al limite ascoltando un po’ di buona musica”
“Certo, e i frigoriferi si impegnano ancora oggi a conservare i cibi freschi il più a lungo possibile. Andiamo, non vorresti anche tu l’applauso? Allungare il più possibile i tuoi minuti di pubblicità e visibilità? Perché non provi la nostra pozione quasi magica?”
“Perché quasi?”
“Perché nessuno l’ha ancora provat… ooof” cominciò a dire uno di loro, ma ricevette una brutta gomitata da un altro che poi prese a dire “Scusalo, è ancora nuovo da queste parti. Stavamo dicendo che la nostra pozione è totalmente magica, testata dalla virgola, dalla parentesi e anche dalla S in contorsione che nessuno ha mai capito cosa significhi”
L’asparago rifletté. “Un momento. Se la S l’ha provata e poi è diventata in quel modo allora non è poi tanto efficace. In molti conoscono gli effetti delle pozioni magiche e non vorrei cadere in questo tunnel”
“Ma no, ma poi che tunnel vedi? Siamo in un foglio, non c’è nessun dannato tunnel” sibilò il puntino di sospensione. “E poi la S di significato ha arricchito se stessa di un termine, no? prima era solo una lettera, adesso è una parola”
Alla fine l’asparago prese la pozione e i puntini di sospensione divennero dodici, facendo prendere un brutto voto nel tema.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...