Il vero nome di Fibrizza/18

banner_aven_blog

Quel che si poteva trovare in casa era molteplice e dalle varie soluzioni: presine, pentole, sportelli di varia entità e dimensione. Tuttavia, non c’era neanche una tenaglia.
Non la trovava. Giancarlo teneva una cassetta degli attrezzi ma Fibrizza ogni volta che la guardava sudava.
“Giancarlo?”
Il marito sbucò fuori.
“Dimmi, signora”
“Dove si trova la tenaglia?”
L’uomo cominciò a muoversi come un pupazzo di gomma semovente. Fibrizza lo squadrò con sospetto: eppure gli aveva posto una domanda precisa.
“È una risposta?”
Il marito continuava a ballare in quel modo strano, poi smise. Al che, ripeté la domanda, con conseguente balletto che durò qualche minuto.
“Mi stai prendendo in giro?”
“Affatto” rispose lui. “Il punto è che non riesco a non farlo appena nomini quell’oggetto”
“Molto strano. Sarà anche questo un indizio?” Forse stava esagerando nel cercarli. Non rimaneva che andare nel negozio di bricolage e sperare di non trovare nessuno, mentre lei si sarebbe concentrata nel trovare la suddetta tenaglia.
Prima di uscire e prendere la macchina, però, qualcuno le sbarrò la strada appena giunta sul pianerottolo, con il braccio a mezz’aria per chiamare l’ascensore.
“Cosa fai” esordì qualcuno che era seduto sulle scale.
“Chi sei?”
“Sono il Lava Scale” si presentò “E sono qui per chiederti cosa fai”
“Devo prendere una tenaglia per liberarmi dalla Lucchettite” spiegò lei, ormai abituata al paranormale. Il fatto era che il Lava Scale era un umanoide con la sola differenza che al posto della pelle presentava gradini.
Era continuamente bagnato ed emanava un fortissimo odore di limone.
“Sei sicura di avere la Lucchettite?”
Fibrizza non volle sentire ulteriormente quelle lagne e scese le scale. Il Lava Scale, tuttavia, era ancora lì.
“Cosa fai” chiese di nuovo. “te l’ho detto, fammi curare questa malattia”
“E se non fosse una malattia ma un’autostrada?”
Fobrizza sbattè le palpebre in maniera assai naturale. Accadde dunque che, in quella frazione di secondo, si ritrovò di fronte un autogrill.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...