100 drabble, un’estate: 33

banner_aven_blog

33 – Rima

La mazzancolla/vive con la colla/ e chi s’accolla/non avrà mai una bolla.
Se peraltro l’investitore/ guida a tutte le ore/ una matita chissà le more/ persegue con ardore.

Tritatutto/nel lutto/ del farabutto/ invisibile mi butto.
Accetta/la maledetta/ avremmo dovuto mangiare un’apetta/ sulla lambretta.

Indigestione! Come fare il caprone/ se poi il mangione/ cade dal seggiolone?

Controllo/ il seggiolone ma non mollo/ perché in ammollo/ non mi incollo.

Cosa c’è di meglio/ di questa poesia lunga un miglio/ non batto ciglio/ non mangio aglio.

Il mio cuore/ ha bevuto liquore/ nel mio folklore/ ha sempre fatto furore.

La poesia è finita.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...