100 drabble, un’estate: 42

banner_aven_blog

42 – Zaino

Andare a scuola non era mai stato così divertente. Tutte le mattine Filippo detto Pippo si alzava, preparava lo zaino, si vestiva, tornava allo zaino per capire cosa mancasse, faceva colazione, si lavava i denti e si infilava una terza volta dentro lo zaino.

“Filippo, ma cosa fai? Hai dimenticato il diario!” esclamò la madre. Il ragazzo, proprio sulla soglia di casa, sapeva che avrebbe dimenticato sempre qualcosa.

Quella mattina, tuttavia, dimenticò lo zaino a casa, così, quando la prof esortò i ragazzi a un dettato, il povero bimbo dovette scriverlo sul banco.

“Chiedere un foglio volante no, eh?” chiese la maestra. Filippo dimenticò anche quello.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...