100 drabble, un’estate: 57

banner_aven_blog

57 – Parrucchiere
“Certo che è un lavoro ingrato questo, eh”
La voce dello spruzzino inquinava, ogni giorno, le grandi orecchie della forbice.
“Il parrucchiere non è un lavoro ingrato e te lo dimostrerò. Tu! Che capelli vuoi?”
La testiera della poltrona rispose “Oh, fammi un ciuffo alla Elvis”
La forbice si fece aiutare dalla lacca e dal pettine, ma nel momento in cui le lame arrivarono alla testiera, questa cominciò a perdere pezzi e in particolare batuffoli gialli che erano protetti dalla pelle della stessa.
“Non so come dirtelo ma mi hai decapitato.”
Di ciò che ebbe detto la testiera, il punto di sospensione fu la cosa più terribile.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...