Quel che un asparago avrebbe detto…/30

banner_aven_blog

30 … se fosse sera tardi
L’asparago molto spesso si era ritrovato a pensare che se la sera veniva presto, o per meglio dire subito, evidentemente aveva fretta. Ci pensò per alcuni giorni, e in effetti il sole tramontava sempre prima, fino a dicembre inoltrato.
C’era qualcosa di strano. Lo chiese al leone e lui rispose che stava cucinando una gazzetta perché era stufo di carne cruda, poi lo chiese al cielo e quello rispose con un attacco di pioggia, infine lo domandò a un lampione, che per tutta risposta si accese.
“Hai per caso avuto un’idea?” fu la domanda della graminacea.
“No, mi è salita una lampadina su per il…” cominciò a dire il palo, ma improvvisamente sopraggiunse un autobus.
“Qualcuno ha detto catamarano?” si presentò, ma senza che se lo potesse spiegare calò un gelo improvviso, non dovuto al freddo.
“Cos’avete a guardare?”
C’era uno specchio nei paraggi, poi capì.
“Ah beh, avete ragione. Non sono un catamarano ma un pullman. D’accordo allora, riformulo. Qualcuno ha detto viaggiatore?”
L’asparago capì che dal lampione non potevano venire soluzioni, così prese il pullman per andare sulla luna. Fecero molte fermate, ma alla fine piombò sul suolo del satellite.
“Va bene allora, dimmi un po’ che ti succede. Perché devi comparire subito?”
“Eh, bella domanda, me la pongo ogni inverno” spiegò la luna spessa, che parlava italiano come un madrelingua. “Diciamo solo che ho paura di essere seguita”
“Da chi?”
“Eh, sapessi”
C’era qualcosa di strano. Nessuno seguiva la luna, nessuno identificabile. Ma allora cosa c’era dietro quelle strane parole di sofferenza?
Attraversò le dune del satellite in cerca di indizi, ma non trovò nulla. Poi, da Marte arrivò un dispaccio. Era formato da un pezzo di carta con su scritto proprio quella parola, così quello lo lesse.
Il contenuto era “Se fosse sera tardi?”
Non c’era scritto altro, né dietro, né su, né sotto la luna. Era incredibile come gli ufo si stessero prendendo gioco di lui.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...