Il vero nome di Fibrizza/31

banner_aven_blog

“Scusi?”
La voce di Fibrizza si impegnò tantissimo a risultare gentile, ma il pescatore la guardò malissimo sin da subito.
“Che cosa succede? Volete affittare la mia barca?” chiese, ché secondo lui volevano proprio quello. In fondo, stava pulendo i pesci, ma aveva escluso a priori la richiesta di averne qualcuno.
“Ha indovinato” ammise Fibrizza. “Devo superare il tonno insuperabile”
Il pescatore rise sguaiatamente e un pesce si pulì da solo, indignato da quel rumore.
“Non è possibile” la avvertì. “Non lo faccia. Soprattutto non si porti con sé suo figlio e suo marito, per non far vedere loro la brutta figura che ne conseguirà”
La donna scosse la testa e insisté “Quanto vuole per mezza giornata?”
“Bah” rispose lui, tornando a pulire quei pesci. Una volta terminato, e ancora non aveva risposto, tolse la maschera di gomma che celava la sua vera testa e si fece vedere. Era proprio lui, lo scheletro che aveva dato inizio a tutto.
“Non cercare i tonni, Fibrizza”
“Sei tu. Me l’aspettavo” disse lei.
“Davvero, non farlo. Non so perché quell’uomo ti abbia suggerito di fare una cosa impossibile, ma se per definizione lo è c’è un motivo. C’è sempre un motivo”
Detto quello, cominciò a fischiettare un motivetto che sia Giancarlo che Margarlio ballarono molto volentieri.
“Falli smettere! Non prendertela con loro!” esclamò allarmata.
“E allora fa’ come ti dico. Soprattutto, buona giornata internazionale dei fari spenti”
E scomparve. Fibrizza si rese conto solo dopo che non poté più tornare a casa, dato che i fari erano davvero spenti.
“Caspita” commentò. “È peggio di quel che credevo”
“Come un sudoku vuoto” aggiunse Giancarlo.
“Ma mamma” la chiamò Margarlio. “Allora i tonni?”
Doveva assolutamente recuperare il suo vero nome. Non c’era che un’ultima carta da poter giocare.
“L’anagrafe. Devo andare all’ufficio anagrafe”
Il mare, ancora davanti a lei, ridacchiava. Le parve di vedere una luce fra le onde, ma sicuramente se l’era immaginato.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...