I ricordi di Adalgisa/34

banner_aven_blog

“Sei pronta, dunque, a cavalcare i millenni? Ti mostrerò come fare”
Si alzò, rivelando una poltrona in pelle, con su ricamati degli orologi. Era davvero Mark Time, e Adalgisa ne fu soddisfatta. Ricordava di quella volta in cui era andata in visita a sua nonna. Lei aveva dei comodissimi sgabelli con su disegnati dei dinosauri, fatti però dal cuginetto che poi era andato a vivere su Marte, che era l’unico luogo in cui sicuramente non vivevano esseri umani. Fu peraltro lui a rompere il simpatico rover Spirit, o comunque uno dei due.
La ragazza lo seguì, lui scostò una tenda, che lei prima aveva preso per una libreria, talmente era ferma e realistica, e accedettero a un enorme hangar, al cui centro vi era un enorme pacchetto di fazzoletti.
Quel pacchetto era blu e conservava dieci fazzoletti, e tutt’attorno decine di scienziati prendevano appunti, sollevavano o abbassavano levette, e insomma facevano il lavoro per cui erano pagati. Adalgisa, invece, che lavoro faceva? Era davvero l’unica che guadagnava moltiplicando semplicemente la forza e lo spostamento?
“Entra dentro quel pacchetto” disse Mark. “Non ti accorgerai nemmeno di viaggiare”
“E va bene”
Per una volta, era lei ad aggiungersi ai fazzoletti e non viceversa. Erano piuttosto comodi.
“Tre. Due. Uno.”
Adalgisa ricordava ogni singolo capodanno. In quei frangenti si tendeva a fare il conto alla rovescia e lei sbagliava sempre il momento in cui stappare lo champagne, cosicché l’anno cominciava sempre sette secondi prima o quindici giorni dopo.
Ci fu un lampo e non vide più niente. I millenni si sciolsero davanti a lei: perse il momento in cui ci fu un’invasione aliena massiccia, non vide mai quel momento in cui era possibile passarsi i pensieri tra esseri umani, ma perse anche il primo satellite artificiale somigliante alla Luna, in modo che la Terra potesse avere un sacco di lune. Per cosa farci, non si sapeva.
Ma perse anche il ritorno dei dinosauri, il ritorno del Re, Rambo il ritorno, e tante altre cose.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...