Il vero nome di Fibrizza/34

banner_aven_blog

Tornarono a guardare la scena, mentre blande gocce di pioggia scendevano ancora nella notte oscura. Siccome avevano fatto conversazione, molte cose si erano perse, così il pesce spada, spada laser, stava dicendo “… infine, con un cacciavite inglese, girare quattro volte in senso orario. E mi raccomando, che siano le diciassette”
“Grazie, scorbutico” ringraziarono. Si alzarono uno alla volta e se ne andarono, trascinando la ragazza che avevano rapito con sé, ammanettandola. Lei, però, sorrideva, e a Fibrizza parve che le fece anche l’occhiolino. Poi le fece anche un bacetto, trascinando la lingua sulle labbra.
La donna sgranò gli occhi. Ma se piaceva a lei, magari poteva avere un ottimo aggancio per entrare in quel clan.
“ora hai due strade” annunciò l’attaccapanni. “Puoi seguire le Giuliette o tornare a dormire con la tua famiglia.”
Fibrizza arricciò le labbra: aveva sonno, ma doveva saperne di più, magari era anche la chiave per tornare alla verità.
“Jane avrebbe detto che ogni lasciata è persa, Fibrizza” intervenne il pesce spada, spada laser.
“Come hai fatto a scovarmi?” chiese lei. L’animale ridacchiò: “Anche se piove, io ho pur sempre uno stacco luminoso di naso che mi permette di vedere tutto. Solo, non permettere agli Otello di rovinare ancora le torte”
Gli Otello… certo, si disse, esistevano molti sottogruppi. Decise di proseguire la notte con la sua famiglia.
Si fece giorno, e i fari tornarono a funzionare. Si sedettero e tornarono a casa, anche perché aveva il suo studio, per fare ricerche e fare colazione.
Studiò ore e ore, dopo tanta pasta asciutta trovò una rivelazione.
“Errore 404. Riavviare?” le chiese.
“Riavviare davvero?” rispose lei. Il computer prese ad affumicarsi, illuminarsi e comparire un gruppo di umanoidi dotati di tuba.
“Salve, Fibrizza” dissero, tutti in coro. Lei non sopportava la voce stereofonica. “Ti stavamo aspettando da sette anni”
Lei deglutì.
“Se il nome vuoi riavere, il Friggitiello devi bere”
Si spense tutto.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...