Racconto a catena/5

banner_aven_blog

In effetti il bagnino pervenne proprio il giorno dopo, il lunedì. Aprì la sua piscina preferita, ovvero quella dove lui stesso lavorava, e vi trovò una sciarpa assurdamente bagnata, dato che era rimasta a mollo per tutto il giorno e anche la sera. per di più, una dele finestre messe in alto era aperta.
“La sciarpa deve essere caduta da là” scondiderò lui stesso. “Mi domando però come è arrivata sulla piscina. Forse lei sentiva freddo?”
“No” rispose l’acqua. “Era il mio regalo per te!”
Il bagnino, che non aveva sentito, vide arrivare alcuni altri colleghi e i primi clienti della giornata, che si tuffarono avanti e indietro, mentre lui aveva ancora in mano quell’indumento. Era grigio, sembrava morbido, di sicuro era bagnato. Si rinchiuse nel suo ufficio e asciugò l’oggetto.
“Adesso è caldo” dichiarò, tutto contento, per poi indossarlo.
“Hai per caso mal di gola?” chiese un altro bagnino, vedendo quella stranezza nel suo collega.
“Oh no, mio caro. Adesso sono un bagnino alla moda”
“Sì, però se dovesse affogare qualcuno la devi levare, eh” commentò l’altro.
“Ti ringrazio, gola profonda” ribattè quello. “Ma so quello che faccio. Il mio mestiere, da oltre quindici anni, è proprio quello di prendere la gente che annega e salvarla dalle braccia di Morfeo”
“No, in realtà sarebbe Thanathos”
“Ah beh, se devi sapere tutto allora”
In ogni caso, per quel giorno non ci fu alcun incidente. Tutti, dai clienti agli inservienti, lo guardarono storto.
“E va bene, allora! Farò cadere a terra questa sciarpa e vediamo se dovete ancora criticare!”
“Il punto è che non mi toglierò più” gli fece notare la sciarpa. Per quanto tirasse s spingesse, il povero bagnino era stato costretto dall’indumento a rimanere ridicolo agli occhi della gente. Ridacchiavano, anche, come se non avessero mai visto le difficoltà di un uomo a rimuovere una sciarpa.
“Ci vorrà un temperino” commentò. “Quante volte ho detto s…”
Anche il suo collo non ne poteva più.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...