Quel che un asparago avrebbe detto…/49

banner_aven_blog

49 … se ci fossero trapani a Trapani
… e regalò un trapano alla combriccola. Cadde lentamente, verso il commissario, ma anche verso il detective Pera, che era anche messere. Non lo prese nessuno, e l’asparago si guardò a destra e a sinistra.
“Perché non l’ha preso nessuno?” sussurrò. “Forse qui non ci faccio niente, e…”
“Ma certo!” esclamò un topolino. “Adesso potrò fissare per bene il mio quadro dentro la tana! Grazie, signor gabbiano!”
“Merci!” esclamò quello. Ma Merci era grazie in francese. Perché il volatile aveva ringraziato per qualcosa che aveva fatto lui? era forse un eccesso di gentilezza?
Non era possibile, o forse sì? in un mondo di sterotti e altri oggetti inesistenti, poteva succedere anche quello.
“Penso di andare a Trapani, messer Pera”
“Fa’ quello che vuoi, ma non fatti catturare da questi villici”
“Villici” sibilò il commissario, spianando la pistola verso il nemico. “Ci hai chiamato villici, non sai che nemici ti sei fatto. la polizia in persona, per cui non hai il minimo riguardo verso le istituzioni?”
“No, e, mannaggia, l’ho fatto ancora una volta. Siete dei villici e sono disposto a ripeterlo. Pensavi che mi fossi innamorato delle divise, vero? Invece niente, dovrai prendere in giro qualcun altro!”
Furono quelle le ultima parole che l’asparago ebbe sentito da quel diverbio, visto che se n’era andato e ancora litigavano per questo, per quello o per quell’altro. Prese un taxi e, dopo esseri accomodato su un aereo, arrivò a Trapani, una delle nove province siciliane.
“Bene, qui venderanno trapani, no?” si chiese, avendo in testa il modello che aveva preso il topolino, consegnato dal gabbiano, che veniva dal mare.
“Salve” esordì entrando da qualche parte. “vorrei un trapano”
“Questa è una salumeria” disse quello. “Non prendere in giro il nome della nostra sacra città, stolto plebeo, o ti faccio col risotto”
Già. Il triste destino degli asparagi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...