La massa del sole/18

banner_aven_blog

Quel che era sicuro dello spazio era che non mancavano mai le balle di fieno. Apollo lo sapeva e andò dritto per la sua strada, cercando di non pensare a quella rivelazione, e spingendosi ai confini dello spazio, dove, si diceva, si tornava semplicemente indietro, come se si fosse in un enorme mappamondo.
Infine riuscì ad arrivare in un pianeta interessante, dal forte odore di mozzarella di bufala.
“Qui ci sono solo fake news” commentò. “Però ci sono anche le mozzarelle spaziali. Posso portarla alla mora, o mangiarne una io stesso”
“Oh, io non lo farei se fossi in te”
Apollo voltò lo sguardo, e fu difficile, perché essendo uno shuttle non era così flessibile. “E invece se fossi in me lo farei”
“Oh beh” rispose la voce che aveva parlato “Io ti ho avvisato. Ma conosci i pianeti dello spazio?”
“No”
“Ah”
Ancora una volta, una balla di fieno passò tra loro. Apollo, lo sapeva, non stava facendo una bella figura, ma non se ne pentì: l’aragosta gigante che stava parlando non aveva coscienza di chi si stava rivolgendo, ma neanche lui, dunque erano entrambi in una posizione di pareggio.
“Tu sai qualcosa che io non so, così come io nei tuoi confronti” disse Apollo.
“Bah”
L’aragosta non sembrava di molte parole, dunque pochi caratteri, dunque non arrivava neanche a una cartella editoriale.
“Perché non dovrei entrare nel pianeta delle mozzarelle?”
“Perché non sono mozzarelle. Adesso di’ una cosa che sai su di me” fece l’aragosta.
“Non sei un tostapane spaziale”
“Ah”
La balla di fieno di prima frenò e fece il percorso inverso, contravvenendo a molte delle leggi fisiche.
“Dunque non sono mozzarelle?”
“Direi proprio di no. Sei talmente impastoiato nella logica umana da non capire che questi sono Fenicotteri del pianeta Squinzios”
“Il pianeta Squinzios…”
“Già, il terzo di una trilogia”
Squinzios III aveva decisamente la forma di una mozzarella, e Apollo doveva assolutamente entrare nell’orbita e poi sorpassare l’atmosfera che, densa, non si prestava a un atterraggio facile.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...