Bullet Journal

A volte mi aprivo a caso, in quei brevi giorni d’inverno.
“Oggi trenta dicembre c’è stata una forte burrasca”, è tutto quello che seppi dire.
“Bullet Journal, dunque” esordì Pippo, che era un tavolo, che era fatto dal legno. “Ti darò un altro motivo per aprirti ogni giorno”
Feci una pausa. “Cosa intendi?”
“Non scrivere più Tende dentro i tuoi articoli” spiegò. “Piuttosto, cerca di riflettere sul tuo stesso nome. Bullet Journal”
“Credo di aver capito dove intendi arrivare”. Deglutii. Non stava mica per dirlo?
“Sto mica per dirlo, sì” ripetè quello. “Bullet vuol dire pallottola. Dunque, grazie al mio metodo potrai sparare pallottole”
“A che pro?” chiesi.
“Stanno per arrivare dei mostri tentacolari che vogliono leggerti. Sei disposto a farti sfogliare da quelle braccia viscide?”
In effetti Pippo non mentiva. Una squadra di mostri tentacolari stava arrivando ad aprirmi. Mi servivano davvero quelle pallottole.
“D’accordo, cosa devo fare?”
Il tavolo ridacchiò.
“Fai due passi avanti”
Rimbalzai su di lui. Sibilò, forse gli avevo fatto male.
“Non pensavo che fossi un legno così sensibile”
“Sono fatto di castagno” spiegò. “Mi tarlo facilmente. Piuttosto, adesso fai una capriola”
Feci una capriola e i mostri si fermarono.
“Quel giornale ha preso vita!” commentò uno.
“Sarà perché si è spaventato dei nostri tentacoli unticci?” si chiese un altro. +
“Secondo me è perché ha preso troppo caffè”
“Hai preso troppo caffè, Gianmarco?”
Gianmarco. Io, un Bullet Journal che esiste dall’inizio dei tempi, devo chiamarmi Gianmarco.
“Queste pallottole?” incalzai. Pippo osservò “Le hai sempre avute.”
I mostri mi sfogliarono con violenza e, dopo aver superato l’angolo delle barzellette, trovarono alcuni disegni.
“Belli questi proiettili” commentarono, e ne parlarono persino con competenza.
“Avevi promesso che sarei stato capace di spararli!” sbraitai con violenza. Ma Pippo ridacchiava.
“No, io ti avevo assicurato di averli, non di lanciarli. Suvvia, sei un giornale! Vuoi mica sparare?”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...