Una vecchia chiave.

“Così, lei una volta apriva una porta?”
La domanda della presentatrice era più che mai pertinente. I riflettori erano tutti puntati sulla vecchia chiave, la quale si sistemò sulla poltrona di pelle e annuì, per quanto potesse annuire una chiave.
“Sì” rispose flebile. “Una volta la aprivo. Era, lo ricordo molto bene, una porta che conduceva a una stanza”
Si udì un “Wow” sommesso dal pubblico altrimenti silenzioso per tutta la sala. La presentatrice annuì e proseguì con l’intervista.
“E a cosa conduceva la stanza, se posso chiederlo?”
La chiave aveva la sensazione che l’altra non le credesse. Tuttavia si lanciò in un piccolo aneddoto. “Era il giorno dell’Epifania, e io ebbi un’epifania. Nel senso che se io avessi aperto la porta che custodivo magari avrei riempito la stanza”
La conduttrice guardò la tavoletta dov’erano scritte le domande che doveva rivolgere e le cancellò una per una. Il discorso le interessava.
“La stanza in cui tutto gira attorno?”
“Proprio quella” disse la vecchia. “Solo che arrivò la Befana in persona”
“La Befana in persona!”
“Proprio lei” proseguì la chiave. “Disse: non c’è modo migliore di raccontare una calza se non metterci dentro del carbone!”
Quella frase stordì il pubblico e un vago sentore di carbone riempì il posto. Tuttavia, la conduttrice, imperterrita, incalzò la vecchia chiave nel suo racconto.
“Ebbene” proseguì “Così come l’aveva affermato, poi applicò quella sua legge. Riempì una calza di carbone e cominciò a picchiare forte sulle spalle e sugli avambracci di chiunque le capitava a tiro. Mi pentii molto della scelta di aprire la stanza, ma la vecchia picchiò a colpi di carbone anche quella.”
“L’idea, dice?”
“No, la stanza. Come si picchia un’idea?”
“Guardando torvi le lampadine, immagino”
“Be’, non è questo il caso”
Fu così che la vecchia chiave custodiva la Befana, la quale, nella stanza dove tutto girava, aveva sempre persone cattive da potere picchiare.
Nutrendosi, peraltro, di carbone di zucchero.

Pubblicità

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...