Tutorial: Capitare a fagiolo.

Esattamente come abbiamo visto per l’asino, anche qui capita a fagiolo questo articolo. Infatti, tutti i mieia rticoli capitano a fagiolo, perché fanno ridere in un momento incerto per tutti noi. Oppure, se siete già allegri, questo articolo farà ridere ancora di più. Ma cominciamo subito. Cosa serve?

  • Tu
  • Un fagiolo
  • Un capitombolo
    Il capitombolo è ciò che accadrà nel momento in cui non avrete più un fagiolo a portata di mano. Vi posso assicurare che avere un fagiolo in mano, o in tasca, o le mani in tasca piene di fagioli cotti, vi assicura il dodici per cento di stabilità e un otto percento di comportamento al rollio. E credetemi, lo so perché sono perito al trasporto marittimo.
    “Sei perito? Aven com’è l’aldilà?”
    Eh.
    Ma andiamo avanti.
    Insomma, i fagioli vanno messi a mollo per tutta una notte intera, dopodiché messi in una pentola a pressione, in modo che vadano cotti. Non mangiate fagioli crudi, esattamente come fanno certi personaggi che diventano biondi a comando. No davvero.
    “Ma Aven ma quei fagioli guariscono”
    Non ne ho mai visto uno, giuro.
    Insomma, una volta mangiati i fagioli possiamo cominciare a sbeffeggiare il prossimo con le nostre puzzette. Vengono benissimo, secondo me, perché il piatto di legumi aiuta tantissimo la regolarità intestinale.
    Ecco che quindi capita proprio. Ho voglia di ruttare.
    “Ma il discorso che facevi prima sulla stabilità?”
    Vuoi ancora essere stabile dopo tre piatti di fagioli? Ma siediti, e dedicati a un’aria polifonica!
    Quindi, riassumento il concetto, si dibatte da secoli sul vero significato “Capitare a fagiolo”, senza contare che si tratta di un villaggio abbastanza sperduto in fondo a destra dietro di te dopo una piroetta.
    Un bel villaggio, sicuramente, ma pieno di turisti in estate e in inverno. Famosa è l’impepata di cozze… no, volevo dire fagioli. Con un pizzico di pepe, so che a voi piace.
    “A noi lettori?”
    Sì. Si tratta del primo villaggio interattivo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...