Ricetta: Vongole agli spaghetti.

Immagine

Il mare.
Ha ispirato naviganti, pesci, acquari di tutto il mondo. E noi siamo qui per esaltare le prelibatezze che giornalmente ci regala, proprio perché, come si sa, del mare non si butta via niente. A parte l’acqua, che sarebbe il componente principale. Si fa essiccare e otteniamo il sale.
Una volta ho assaggiato il sale così ottenuto. Era squisito. Sono diventato radioattivo, poi. Ma che posso farci. Amo il mare.
Le vongole agli spaghetti, dunque. Ci sono molte varianti e preparazioni diverse. Noi ci atteniamo alla ricetta originale: prendiamo le vongole e le buttiamo tutte nell’acqua che bolle, che ha bollito e che bollì. Non che bollirà, nel futuro, perché altrimenti ci tocca aspettarla e, credetemi, all’ora di pranzo nessuno vuole aspettare. Credetemi che è così. Ho intervistato uno che se ne intende, A. V. En, noto critico gastronomico e collaudatore di forchette, che si è espresso in merito.
“Erano circa le una e venti del pomeriggio. C’era Zia Ceppa che voleva fare una bella spaghettata alle vongole, per cui ha preparato tutto secondo i crismi. Noi, però, avevamo fame. Mangiammo le gambe della tavolata, quindi non abbiamo più avuto fame per un bel po’, perché una cosa che abbiamo scoperto, in quel pomeriggio, è che il legno appesantisce lo stomaco neanche fosse cinghiale. E sì che noi abbiamo partecipato a certe cene a base di cinghiale che i pennelli ci invidiano!”
Ecco perché dobbiamo fare in fretta, per non fare la fine di zia Ceppa che alla fine donò quella spaghettata alle vongole stesse. Fu insultata.
Le vongole dunque, una volta cotte nell’acqua della pentola, le possiamo scendere nello scolapasta. Essendo comunque un frutto di mare piccolo, non lo consigliamo, ma noi questo abbiamo e lo usiamo. Nel frattempo avremo cura di saltare gli spaghetti sulla padella, accompagnati da pomodorini, mi pare, e un po’ di prezzemolo.
Ecco. Il piatto è terminato e forse possiamo mangiarlo. Se vi piacciono gli spaghetti crudi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...