Insomma/13

Jack non aveva appetito, non particolarmente, ma Margaret si stava particolarmente emozionando."Questo significa…" cominciò a dire, ma non si capiva perché, al ragazzo già non piaceva."Che…" non sapeva bene dove andare a parare."… faremo colazione insieme?"Margaret sembrava anche dolce, se non fosse letteralmente una casa. Jack sapeva sin dall'inizio che non poteva costruire una storia … Continua a leggere Insomma/13

Una storia fuori controllo/12

Il Meco era una nota catena di discount che si trovava nel paese dei supermercati, che a sua volta non era molto distante dal villaggio dei temperini.Luigi il cetriolo e il colore Porpora chiamato Cobra andarono e comprarono una serie di pentole, tegami, pentoloni e anche una cuccagna. Dentro questa cuccagna ci inserirono diverse caramelle … Continua a leggere Una storia fuori controllo/12

Le avventure urgenti del leone/27

Lo Yeti disse "Che ci fai qui, leone dalla forma curiosa?" "Non ne hai mai visto uno, eh? Tutti i leoni hanno la criniera" obiettò. "Forse" disse l'abominevole. "Ma allora perché lasciare i capelli lunghi e il resto quasi spelacchiato?" "Ma stai zitto!" esclamò Giacomino, irritato. "Zitto, e vedi di tornare al tuo paese" "Ah, … Continua a leggere Le avventure urgenti del leone/27

Una storia fuori controllo/11

Il paese dei temperini era di sicuro il più sottovalutato di quella regione. Molte persone, tra cui i lavastoviglie o la perfida cricca dei coltelli, dicevano che non c'era niente da visitare. Invece, Cobra il colore porpora e Luigi il cetriolo felice avevano trovato molti monumenti e persino un baobab secolare piantato al centro della … Continua a leggere Una storia fuori controllo/11

Le avventure urgenti del leone/26

Era una grotta parlante, o forse c'era di peggio. "Non rimane che entrare, vecchio mio" disse il cielo. "Non vorrei che anche la grotta, o quello che c'è dentro, si metta in testa di venire a trovarmi. Solo alcune persone selezionate possono toccarmi, e solo con un dito" "Siete in sette, le dita sono dieci" … Continua a leggere Le avventure urgenti del leone/26

Insomma/11

Jack e la casa balzellavano. A un certo punto, il ragazzo si accorse che secondo le sue esigenze e anche quelle di casa sua, che un nuovo modo di camminare avrebbe di sicuro portato un sacco di novità. Disse così a Margaret "Ti andrebbe di scambiarci i ruoli?" La casa rispose "Nel senso che io … Continua a leggere Insomma/11

Una storia fuori controllo/10

Il paese delle cassapanche poteva anche essere interessante, di per sé, ma alla fine non ebbe dei bei ricordi. Luigi salutò Cassandra la cassapanca che di mestiere faceva solo la cassiera, e tornò per i fatti suoi.Sulla strada che dava per il Mozambico, essendo lui europeo, piombò un colore. "Salve" esordì gelido "mi chiamo Cobra"Era … Continua a leggere Una storia fuori controllo/10

Le avventure urgenti del leone/25

La montagna che lui ebbe scelto era forse la più scomoda da scalare. "Non c'è un cavolo di sentiero da nessuna parte! Avrei dovuto affittare una gazzella! O un'antilope!" protestò Giacomino, che aveva portato anche gli attrezzi per arrampicare che usavano gli umani, poco adatti però a un leone. Non aveva che scalato qualche metro … Continua a leggere Le avventure urgenti del leone/25

Insomma/10

Jack poteva ben definirsi satollo, anche se poteva ordinare un altro panino non lo fece."Tu ti senti onesto?"La voce si presentò un po' troppo in fretta. Gli aveva chiesto se fosse onesto. Lui lo era? Quella volta in cui aveva barato a monopoli forse non tanto, ma in generale tendeva sempre a essere onesto, quindi … Continua a leggere Insomma/10

Una storia fuori controllo/9

Il paese delle cassapanche era veramente pieno di quegli oggetti. Era identico alla sua nazione, quella dei cetrioli, solo che in quel caso non erano prodotti della terra. Ciò che lo colpì fu una cassapanca che stava andando in bicicletta."Chissà come riesce" commentò Luigi."Allo stesso modo di come tu riesci a parlare" rispose seccata Cassandra … Continua a leggere Una storia fuori controllo/9

Le avventure urgenti del leone/24

Giacomino il leone sapeva che c'era qualcosa che non andava. Minacciava pioggia il cielo, poi non lo faceva mai. "Allora? Vuoi piovere o no?" prese a chiedere a un certo punto. "Il genere dei cespugli che si può trovare nella savana è solamente un'illusione del mare che potremmo avere" citò il cielo. "Chi l'ha detta" … Continua a leggere Le avventure urgenti del leone/24

Insomma/9

Jack non era un ragazzo che si impressionava particolarmente, ma quel chicoc di riso era davvero unico nel suo genere: si rimpiccioliva, si ingrandiva, diventava opaco o trasparente, in modo del tutto anormale. In fondo, quella era una dimensione nera, pensò, poteva starci. Il chicco di riso prese a dire "Cosa mi guardi a fare?""Stavo … Continua a leggere Insomma/9

Le avventure urgenti del leone/23

Lo gnu non aveva mai smesso di seguire Giacomino, tanto che tenne un diario su quel che faceva. Lo riempì in molte pagine. "Ore sole sorto, il leone si sveglia. Ore mezzogiorno, credo, il leone mangia. Ore due e mezza, il leone si è addormentato. Ore sei del pomeriggio, il leone gioca con i suoi … Continua a leggere Le avventure urgenti del leone/23

Insomma/8

Jack era nervoso. Il frullatore stava per mangiarlo e la casa non stava facendo nulla per proteggerlo, anche se aveva più volte dimostrato che fosse particolarmente gelosa."Come mai cadono mattoni?" chiese il ragazzo. La casa rispose "Mi chiamo Margaret, e poi guarda, i mattoni non cadono"Effettivamente tutti quelli a forma di parallelepipedo, ovvero la maggior … Continua a leggere Insomma/8

Una storia fuori controllo/7

Fra torte sacher e termosifoni, il cetriolo Luigi doveva chiaramente guardarsi alle spalle. Decise dunque di andare dall'ortopedico, che era cetriolo quanto lui."Noi siamo molto simili" disse. "Quindi puoi sapere meglio di me, invero, la posizione delle mie spalle, delle sue spalle""Invero? E dove siamo, in inverno? Mi faccia vedere, si metta prono sul lettino"Luigi … Continua a leggere Una storia fuori controllo/7

Le avventure urgenti del leone/22

E così il leone fu sposato e ben presto ebbe diversi cuccioli. Non andò mai a vedere gli gnu con loro, anche perché poi ebbe un diverbio con loro. Tutto ebbe inizio quando Giacomino stava andando di per sé a raccogliere le gazzelle. In quel periodo crescevano non poco, pascolavano allo stato brado, crescevano quando … Continua a leggere Le avventure urgenti del leone/22

Insomma/7

Jack, un po' innervosito dal continuo proseguire degli eventi, via via sempre più assurdi, della dimensione in cui si trovava, stava proseguendo sempre verso Ovest seguito dalla casa, che balzellante attendeva il prossimo stop.Che però non arrivava.Al ragazzo facevano male le gambe. "Vuoi una sedia?" chiese Margaret usando un tono premuroso. "No, grazie""Mi hai detto … Continua a leggere Insomma/7

Legami.

Legami… o Legumi?Mi ricordo le capre a pressione. C'era un pastore, si chiamava Nuova Zelanda. Decise di adottare alcune capre, che però, a intervalli irregolari, esplodevano, nel senso che da ben piantate che erano, scoppiavano come tappi di spumante.Inizialmente aveva dei dubbi, poi andò a controllare dal rigattiere."Cos'hanno che non vanno questi animaletti che ho?"Il … Continua a leggere Legami.

Una storia fuori controllo/6

La X andò via rotolando. Luigi non ci fece caso, anche perché se si trattava di rotolare si trattava di conseguenza essere panati, e onestamente, pensò lui, non conveniva essere ricorperti di sabbia e polvere com'era quel sentiero. Casomai, sarebbe stato fritto per bene in un buon pan grattato, ma escluse qualsiasi altro tipo di … Continua a leggere Una storia fuori controllo/6

Le avventure urgenti del leone/21

"Vuoi sposarmi?" Era quello che gli aveva chiesto la leonessa, tutto a un tratto, quando proprio tutta la fauna mondiale gli stava andando contro per aver mangiato un pinguino. "È un plot twist non da poco" commentò lo sciacallo. "Che ne dici, gorilla?" "Che sono un gorilla" rispose lui, andandosene scocciato. Indicò un mamba nero … Continua a leggere Le avventure urgenti del leone/21

Insomma/6

Jack cominciò a fare la conta dei pezzi. Purtroppo, non era una cifra tonda. "Sono mille?" chiese a un certo punto la voce."No, sono arrivato a dodicimilacinquecentotrentasei" rispose. "Va bene, allora puoi andare" Jack si stupì "Non ho finito" osservò "Nessuno aveva chiesto di contare tutti i pezzi, ma solo di rispondere se fossero mille … Continua a leggere Insomma/6

Una storia fuori controllo/5

Lasciando perdere le paturnie dello Gnomo e di T, Luigi il cetriolo decise di fare jogging.Correre per lui non era del tutto semplice, anche perché era un cetriolo e in un villaggio di cetrioli avrebbe fatto pur fatica a non essere notato."Voglio correre senza che nessuno mi noti" disse a un certo punto, in mezzo … Continua a leggere Una storia fuori controllo/5

Le avventure urgenti del leone/20

Fu un incidente. Non lo aveva né preventivato, né voluto veramente. Però era sconcertato, e non sapeva bene come giustificarsi. "Ormai è successo, Giacomino" sussurrò il tricheco. "Devi pagare per le tue azioni" "Ma non l'ho fatto apposta! Che volete, avevo fame ed era pure freddo!" Una carcassa di pinguino cominciava a puzzare. "Poverino" sussurrò … Continua a leggere Le avventure urgenti del leone/20

Insomma/5

Jack proseguì, ma un muro invisibile non gli permise di fare tre passi, ma solo due. "Alfred, preferisco che tu mi dia attenzioni invece di lasciarmi perdere""Non mi chiamo Alfred" disse Jack."Alfred, ti sei reso conto di quello che hai fatto?" chiese la voce."Ho solo chiamato a casa" rispose lui. "Infatti, chi c'è dietro di … Continua a leggere Insomma/5

Una storia fuori controllo/4

Nel frattempo che Luigi finì la sua colazione, pensò a tante cose. Una di quelle era se effettivamente un cetriolo come lui aveva bisogno di usufruire anche della doccia, che consisteva in un piatto e il coso dove usciva l'acqua, così come amava definirlo lui stesso perché non se lo ricordava."Siccome sei bianco ti consigliamo … Continua a leggere Una storia fuori controllo/4

Le avventure urgenti del leone/19

Il conto in banca di Giacomino era essenzialmente prosciugato, esattamente come le riserve d'acqua della savana. L'unica soluzione era andare al polo Sud, quello meno colpito dal riscaldamento globale. Glielo aveva detto un informatore, il quale era sicuro delle sue informazioni. "Altrimenti avrei venduto bombole" sussurrò quello. Giacomino non lo vide mai in faccia, ma … Continua a leggere Le avventure urgenti del leone/19

Insomma/4

Jack rifletté intensamente su quel che aveva detto la voce. Che cosa diavolo significava che era importante mettere una roba o qualunque cosa fosse l'oggetto preso da terra e riporlo nella casa? Poi si ricordò di una cosa. "Casa?""Mi chiamo Margaret" Jack represse un brivido, anche sua sorella si chiamava Margaret e stava di fatto … Continua a leggere Insomma/4

Una storia fuori controllo/3

C'era da chiedersi cosa ci faceva quel termosifone all'interno di una camera di un Bed And Breakfast, con tanto di servizio in camera.Quel che si sapeva era che T. Ermosifone era nato nella città vicina nominata Kalorya, qualche mese prima. Era tutto molto caldo, laggiù, nel senso che era nato in un'industria, dove tantissima gente … Continua a leggere Una storia fuori controllo/3

Le avventure urgenti del leone/18

  Il leone stava facendo un acquisto importante."Lei è ben conscio" stava dicendo lo sciacallo "che sta comprando un latifondo con su sopra delle zebre?""È proprio quello che stavo cercando, così posso mangiarle" affermò Giacomino."E se dovessero spostarsi?""Comprerei altra savana""Con quali soldi?" comparve un toporagno elefante. Non fu notato subito, ma quando fu notato Giacomino … Continua a leggere Le avventure urgenti del leone/18

Insomma/3

Jack proseguì verso Ovest seguito da una casa, che balzellava con tono circospetto, poi si fermò, poi tornò a proseguire. Quella pantomima durò un sacco di tempo, tempo necessario per Jack di voltarsi verso di lei e guardarla male. "Cosa c'è?""Siamo seguiti" rispose la casa. "Ti conviene avere la pistola a portata di mano"Jack non … Continua a leggere Insomma/3

Una storia fuori controllo/2

Lo gnomo e Luigi erano in cima a un colle, dove si vedeva un paesino."Che paese è?" chiese il cetriolo bianco."Si tratta di un agglomerato di persone delimitato da un territorio al solo scopo di fare geografia fisica e antropica" spiegò lo gnomo. "Ma non è questo il punto. Piuttosto, è questo"Indicò un punto che … Continua a leggere Una storia fuori controllo/2

Le avventure urgenti del leone/17

Sia Giacomino, sia la iena, sia lo sciacallo non avrebbero mai immaginato che un giorno si sarebbero ritrovato in cerchio di fronte a una presa elettrica. Era di forma rettangolare, protetta da una lamina forse di alluminio, e nel bianco panna di cui era fatta spiccavano tre buchi, dove sicuramente passavano i conduttori della spina … Continua a leggere Le avventure urgenti del leone/17

Una storia fuori controllo/1

Questa è la storia di Luigi, un cetriolo bianco. Il fatto che sia bianco è il motivo principale delle sue preoccupazioni."Perché tutti gli altri sono verdi?" prese a dire un giorno, un martedì di novembre che però sembrava agosto."Perché facciamo i cosplay degli alberi" disse Sergiorgia, un'amica di una sua compagna. "Ma non lo vedi? … Continua a leggere Una storia fuori controllo/1

Le avventure urgenti del leone/16

Che cosa ci faceva una presa elettrica nella savana? Il serval era pronto per far funzionare la propria lavatrice e con estrema fiducia nel mondo cominciò a pulire i panni colorati della zebra, ma Giacomino volle riflettere per bene sull'utilità di quell'aggeggio così umano nella natura incontaminata.Aveva già dei sospetti, comunque, ma decise di non … Continua a leggere Le avventure urgenti del leone/16

Filippide oltre lo specchio

“Filippide vince un ambo! Incredibile!” Così lo strillone il tre gennaio. “Filippide trova per caso un anello e riceve quattrocento euro dal Conte! Pazzesco!” In una giornata di pioggia, lo strillone recitava in quel modo il dodici gennaio. “Filippide trova il modo perfetto di schierare la squadra e fa vincere il campionato alla Perdazzurri FC! … Continua a leggere Filippide oltre lo specchio

Le avventure urgenti del leone/15

Giacomino non aveva altre idee, di nulla. Stava dormendo. "Stai dormendo?" si sentì dire. Un soffio sull'orecchio, niente di eccessivo, ma quanto bastò per svegliarlo. "Iena, lasciami in pace." sibilò, adirato. La Iena si mise a ridere come una pazza, sia per l'immagine del leone che dormiva, sia per quello che aveva detto. "Oh, ragazzi! … Continua a leggere Le avventure urgenti del leone/15

In canoa.

C’era una gruccia, una volta, che doveva assolutamente parlare con la gruccia di fronte. Faceva veramente di tutto per farsi notare, e un giorno ci riuscì. “Ma insomma, cosa c’è?” chiese la gruccia di fronte. “È incredibile” disse la prima gruccia, che si chiamava Arnalda “quanto pesa questo vestito” “E tu hai cercato mesi e … Continua a leggere In canoa.

Le avventure urgenti del leone/14

L'odore era intenso e non proveniva certamente dai pini, dagli abeti, dalle felci, dai muschi e dai licheni. L'odore orribile di carcassa sbranata non era nemmeno, anche perché lui lo trovava un profumo delizioso. No, c'era qualcosa che non andava. Mentre i suoi aguzzini si radunavano per chiedere un qualcosa che sembrava non esistere, Giacomino … Continua a leggere Le avventure urgenti del leone/14

Le avventure urgenti del leone/13

"Sei stato catturato, eh?" chiese una pianta che il leone non seppe riconoscere. Non era della zona. "Eh? Eh?" ribatté il licheno, che neanche aveva un corpo. "Ti offriremo da mangiare, ma tu aiutaci, ovviamente obbligato, nei nostri problemi" ordinò l'abete che era venuto fin nella savana per assumerlo. "No, non lo farò. Anzi, adesso … Continua a leggere Le avventure urgenti del leone/13

Competition

In quale attività eccelli? Per rispondere a questa domanda prenderemo tutte le attività principali esistenti e ci daremo un voto da uno a dieci, spiegando perché. DORMIRE: 10/10. Qui c'è poco da dire. Dormire è l'attività che mi riesce meglio. Che bellezza. E che vita attiva, potreste dire. SALUTARE: 5/10. Fatico un po' a salutare, … Continua a leggere Competition

Le avventure urgenti del leone/12

I leoni tendevano dunque a rivaleggiare fra loro, per il comando di questo o quel feudo. Giacomino, però, era continuamente tartassato da richieste. Fatto stava che quel giorno gli si presentò un albero con tanto di domanda ufficiale. "Domanda ufficiale?" chiese il leone, leggendo quanto scritto. "Con tanto di punto interrogativo" confermò la pianta. "Allora, … Continua a leggere Le avventure urgenti del leone/12

La casa dello scrittore.

Che dire della mia casa? Lo sapete? Chi di voi ha mai ascoltato un mio racconto, o solo letto? Forse vi ricorderete di me per la voce degli oggetti, o semplicemente perché incespico mentre leggo, o anche solo perché sono quello che sta sulle sue. Ebbene, qual è la mia casa? C'è gente che si … Continua a leggere La casa dello scrittore.

Le avventure urgenti del leone/11

Giacomino il leone era pronto ad aspettare lo sciacallo, che, secondo l'accordo, doveva dargli un sacco di compiti da svolgere, solo che passarono i giorni e non arrivò nulla di nulla, neanche per sbaglio. Al che, il leone conobbe una leonessa, cominciarono a uscire e, nel momento in cui furono pronti a dare luce a … Continua a leggere Le avventure urgenti del leone/11

Bicchieri

"Vuoi davvero sapere come avviene il mio processo creativo?" Il tavolo, che aveva sentito quella storia almeno quattro volte, sospirò rassegnato. "Ok, dimmi allora. Sono proprio curioso" Non era vero, ma il bicchiere abboccò e cominciò a raccontare "Be', devi sapere che io all'inizio della mia carriera ero un lampadario" "Lampadario? Dove?" "Non c'è nessun … Continua a leggere Bicchieri

Le avventure urgenti del leone/10

Giacomino il leone correva selvaggio giù per la savana, non su per la savana. Questa cosa venne notata da uno sciacallo, il quale, prendendo un pipistrello qualsiasi, gli ordinò di registrare il tutto e andare a vedere che cosa stava succedendo. "Benvenuti a Live- Non è la savana! Sono lo sciacallo e sono sicuro che … Continua a leggere Le avventure urgenti del leone/10

Guardo.

Guardo in faccia la realtà e mi dico "Wow, quanto è concreta!" Sapete, non sono uno di quelli che si guarda allo specchio e vede il suo riflesso. In realtà osservo, gioisco e la realtà stessa si presenta in varie forme. In bagno ad esempio, non mi faccio la barba perché la realtà deve stare … Continua a leggere Guardo.

Le avventure urgenti del leone/9

Giacomino il leone si sentiva un po' sperduto, anche perché sembrava proprio che tutti avessero bisogno di lui, anche se effettivamente, nel momento della verità, l'emergenza non era proprio tale. Non lo era mai. Stava di fatto che un giorno, mentre si cibava di una carcassa, arrivò immantinente un meteorite. come se sapesse dove trovare … Continua a leggere Le avventure urgenti del leone/9

Il vero nome di Fibrizza/14

"Credevo fosse ovvio" disse Gianboldo. "Devi sconfiggere gli esseri che ti hanno rubato il nome. Manigolda, giusto?" Manigolda. Era quello il suo nome. Sentirlo dire dopo tutti quei giorni era un sollievo per il cuore. "Tu come fai a sapere la mia storia?" "Oh, la seguo tutte le settimane sul blog di Aven90, non so … Continua a leggere Il vero nome di Fibrizza/14