Calze.

"Dove sei?" Alfredo si trovava in montagna. Non capiva esattamente come ci fosse finito, sapeva solamente che era in cima a questo rilievo e non trovava più Alfonso. Per di più, l'ultima cosa che ricordava era che avevano pagato per un giro della morte all'interno di una lavatrice, posta a piano terra al centro di … Continua a leggere Calze.

La Ropa Sucia 365/Parte 2

L'ULTIMO EPISODIO PARTE 2 Mentre Fernando eseguiva lo scambio di DNA con Raquel, gli tornava in mente Clara Sanchez, che ormai era prossima al parto. Probabilmente, secondo i dottori era una femmina. “La chiamerò Angelica e sarà un avvocato” disse Clara a Miguel, il quale non era morto pazzo alla notte di luna piena di … Continua a leggere La Ropa Sucia 365/Parte 2

La Ropa Sucia/365, parte 1

L'ULTIMO EPISODIO PARTE 1 Villa Nueva, nella placida estate del 1985, era un paesino placido, tranquillo, immerso nella verde Pampa argentina e dove non succedeva mai niente di rilevante, tanto che persino l’amministrazione statale l’aveva dimenticata di segnarla nella cartina e l’unica corriera che collegava quell’angolo di paradiso al resto del mondo passava una volta … Continua a leggere La Ropa Sucia/365, parte 1

La Ropa Sucia/364

Joaquina Cascada aveva addormentato Sofia, che era impazzita dopo l’ennesima lettera di Ezequiel che le aveva mandato. Poi, soddisfatta del suo operato, scese e aprì la porta ai suoi compagni, che salirono guidati da Ambrogio e José. Una rampa, due rampe, poi il terzo corridoio sulla destra fino ad arrivare a una porta con su … Continua a leggere La Ropa Sucia/364

La Ropa Sucia/363

Rebecca Jones si era sacrificata per far sì che il resto della compagnia entrasse a Villa Riquelme. Si era rivolto ad Alfonso, definendolo il prescelto, tuttavia lo aveva chiamato così perché lo amava e aveva qualche preferenza su di lui, non per dati di fatto. Ad Alfonso, tuttavia, fece piacere, e disse “ Sì, sono … Continua a leggere La Ropa Sucia/363

La Ropa Sucia/362

Miguel era molto agitato, dopo che Alfonso Cruz gli aveva sbattuto in faccia la verità. Quello strano uomo che aveva indossato una maschera di gomma e ne portava ancora qualche brandello in faccia aveva ragione. Per quanto avesse lottato in quei giorni contro quel destino ineluttabile ed evitarlo, stava proprio cadendo dentro le sue fauci. … Continua a leggere La Ropa Sucia/362

La Ropa Sucia/361

Ciò che a Edmundo parve strano, di primo acchitto, erano tutti gli oggetti esoterici che addobbavano la casa, quella catapecchia che per tanto tempo aveva nascosto il male: candele profumate, pentacoli, scritte sui muri e teschi. Sembrava una casa di magia ma nessuna strega era lì a testimoniarlo. “Benvenuto, Edmundo. Ti stavamo aspettando” Una voce … Continua a leggere La Ropa Sucia/361

La Ropa Sucia/360

Detto quello, Pedro e Marìa caddero l’uno fra le braccia dell’altro e furono visti da Adele Sanchez, la quale anche lei era andata dalla nonna, perché doveva dirle una cosa. Le era costato tantissimo salire le scale, ma forse aveva avuto una intuizione. Così ignorò Pedro e Marìa e andò dritta dallo studio di Ana … Continua a leggere La Ropa Sucia/360

La Ropa Sucia/359

Buon Natale da parte di Villa Nueva e Aven, il suo sindaco ❤   Pedro Sanchez non aveva consegnato al Commissario il pezzetto di pergamena che gli era capitato. In realtà, avrebbe voluto indagare un po’ di più, quindi decise di parlarne con la nonna, la vecchia Ana Lucia, che conosceva tutte le risposte. Perlomeno, … Continua a leggere La Ropa Sucia/359

La Ropa Sucia/358

“Già” disse lui, concordando. “Tuttavia, mi chiedo solamente dove sia finita Pepa Gutierrez. Abbiamo setacciato tutta la villa di famiglia, ma non c’è” “È lì, posso confermare” disse lui. “Fra l’altro, mi stava tradendo beatamente l’ultima volta che l’ho vista” “Comunque, adesso ho un sacco di biglietti” borbottò il Commissario. “Fate venire qui i Riquelme … Continua a leggere La Ropa Sucia/358