Booktag di Maggio

636292624466252691-may-shopping-spree-presto-image

Grazie Gaialor per il Tag, vi invito tutti a seguire il suo blog anche solo per il semplice fatto che mi ha pensato 😀

Dunque, che si fa?

1. #shattermetag

Juliette Ferras, personaggio che ti ha commosso: Jean Valjean dei Miserabili
Adam Kent, personaggio testardo come l’inferno: Katniss Everdeen di Hunger Games
Aaron Warner, personaggio che non hai potuto fare a meno di amare: Malocchio Moody di Harry Potter
Kenji Kishimoto, personaggio che vorresti fosse il tuo migliore amico: Pipino e Merry de il Signore degli Anelli
Anderson, personaggio che odi sopra ogni altra cosa: il Grande Fratello de 1984
James Kent, personaggio che abbracceresti tutto il tempo: Arwen Undomiel, de il Signore degli Anelli

2. #cloudsorstarstag

Nuvole o Stelle: Stelle
Inchiostro o Matita: Matita
Raggio di Sole o Raggio di Luna: RAGGIO DI LUNA CHE VINCI LA NOTTE L’OSCURITA
Montagne o Oceano: Oceano
Bosco o Pietra: Bosco
Crepuscolo o Alba: Crepuscolo, in accordo con Arwen Stella del Vespro

3. Un classico #chapterbooktag: il prologo.

Quella de La Guida Galattica per Autostoppisti

4. #5malecharactersidliketobe

  • Gandalf di Lord of the Rings
  • Malocchio Moody de Harry Potter
  • Zapod di La guida galattica per autostoppisti
  • Fingon de il Silmarillion
  • L’assassino de Io uccido

5. #adventurebooktag

Il libro più avventuroso che tu abbia mai letto: L’isola del Giorno Prima
Un libro che hai letto durante un viaggio: Nessuno, ascolto musica durante i viaggi
Un’isola sulla quale ti piacerebbe vivere un’avventura: IN QUELLA DI LOST CHE SE FOSSE UN LIBRO AAA
Quale personaggio famoso (di libro o cinema e tv) sceglieresti come compagno d’avventure? Batman
Di quale personaggio libroso ti piacerebbe vivere la storia? Quella di Gandalf ma mi accontento anche di essere una pianta ma fatemi entrare nella Terra di Mezzo
Quale frase urleresti ai tuoi compagni nel bel mezzo di un’avventura? DON’T PANIC

Taggo:

La Corte

Annunci

Tag – Carta d’Identità dell’anima

carta-didentitc3a0

Le anime non scrivono, non hanno dita

Ennesimo tag della mia gemella dei tag LaCorte!

Ecco cosa dice Carla (penso sia l’ideatrice di questo tag):

Ciascuno di noi si presenta con le fattezze che coglie lo sguardo e, finché non si sgretola il silenzio, l’immagine conduce il gioco. E se potessimo esibire, per prima, la CARTA D’IDENTITA’ dell’Anima, cosa cambierebbe? Per alcuni nulla, per altri tanto, TUTTO, potendo mostrare che la vera bellezza ha sede nel Cuore – Il TAG nasce dalla voglia di scoprire i tratti “autentici” di ciascuno di voi, di poter attribuire loro il valore che meritano e di poterci scoprire diversi nella copertina ma simili nelle pagine della vostra storia.

Ebbene, quali sono le regole?

  • Menzionare chi ha creato il TAG – La dimora del pensiero
  • Utilizzare la stessa immagine o crearne una nuova (cimentatevi, saprete fare di meglio!)
  • Compilare la CARTA D’IDENTITA’
  • Nominare tutte le persone che vorrete ed avvisarle di essere state taggate.

Vediamo un po’:

Cognome: Aven
Nome: Andrea
nata il: sono nato il 9 settembre, per alcuni persino il 30 settembre
a: Palermo, dove le case sono a turno rosa e nero
cittadinanza: Abito sul web, su Internet, Facebook, Whatsapp, Instagram e WordPress
residenza: Proprio qui, in questo blog. Venitemi a trovare, ho i biscotti (?) virtuali
via: Boulevard of Broken Dreams, 80
stato civile: single imperituro forever and ever
professione: Scrittore (AHAHAHAH)
statura: sono bassamente alto
capelli: corti, castani, che cadono uno dopo l’altro
occhi: nocciola?
segni particolari: sono pieno di punti neri, sto diventando un uomo nero, proprio quello dentro gli armadi e questa cosa sta diventando un po’ porno LOL
Taggo TE!!

 

Tag – I sette peccati capitali

6c22e02328b34fa9a4fc1b9c6e56a940

Ringrazio La Corte per il tag! Ormai dovremmo fare un gemellaggio di blog XD voi comunque leggetelo, è molto valido!

 

  • Nominare e taggare l’ideatore del tag – Shioren!
  • Usare l’immagine del TAG
  • Rispondere il più sinceramente possibile alle domande, potete anche mettere immagini
  • Taggare, nominare e  avvisare 15 amici blogger

Le Domande

  • #1 peccato:  -SUPERBIA – Vi siete mai sentiti superiori a qualcuno ed in quale occasione? In realtà è vero il contrario nel mio caso. Non mi sono mai sentito superiore a nessuno e anzi, ritengo che tutti siano più bravi di me a fare qualsiasi cosa. Quindi, non soffro certo di superbia!
  • #2 peccato: – AVARIZIA – Siete mai stati attaccati o lo siete ancora al denaro o beni materiali? Purtroppo i soldi sono molto importanti, e dico purtroppo perché se fosse per me tornerei al baratto LOL diciamo che ora come ora le chiavi, il portafogli e il telefonino tutte le volte che esco non posso farne a meno. Inoltre, riguardo questo peccato, ho problemi seri nel prestare qualcosa a qualcuno, per via di brutte esperienze. Ricordate che oggi non si fanno prestiti, domani sì…
  • #3 peccato: – LUSSURIA – Siete mai stati attratti dal sesso al punto tale da dimenticare tutto? No, mai. Qualcuno mi ha detto che il sesso è qualcosa di naturale, e forse è vero, ma non è così indispensabile come mangiare o bere. Insomma tutto sta nel trovare l’equilibrio nelle cose e sicuramente fare sesso solo per soddisfare il proprio ego personale piuttosto che dare amore all’altro in modo da verificarsi due anime che si intrecciano, proprio no.
  • #4 peccato: – INVIDIA – Siete mai stati invidiosi di qualcuno? Lo ammetto, a volte cado nell’errore di dire che l’erba del vicino è sempre più verde, ma questo accade perché io impiego più tempo degli altri a raggiungere gli obiettivi e mi frustro non poco. E mi frusto non poco.
  • #5 peccato: – GOLA – Siete dei “peccatori” di gola? SI. Sì cento volte. Il mio pancione sta a testimoniarlo. Amo la tavola e mi rimpinzerei di banchetti ogni giorno. Non posso farci niente, mi chiamano anche scavaforno e in effetti devo vedere sempre i cibi finiti per sentirmi soddisfatto.
  • #6 peccato: – IRA – Siete mai stati ossessionati dal desiderio di vendetta per un torto subito? Il racconto è fresco di stampa, anche se ormai sono passati alcuni mesi. Ho subito un torto, ecco, da persone che non mi aspettavo, e ogni tanto penso a quale sia il modo di vendicarsi. Tuttavia, non credo che ne sia diventata un’ossessione, anche perché starei realizzando un piano malvagio piuttosto che rispondere a queste domande… no?
  • #7 peccato: – ACCIDIA – Il male interiore, indifferenza e negligenza verso la vita e verso se stessi, quanti di voi si sono ritrovati a vivere una situazione del genere? (spero nessuno) Per poco ci stavo cadendo. Sapete, nel periodo di settembre/ottobre 2016 ero giunto a un punto che pensavo che forse se mi isolassi definitivamente, senza più parlare né vedere nessuno, sarebbe stato meglio per tutti, e non solo, stare da solo mi stava dando una sensazione di libertà e agio che spariva nel momento in cui stavo con gli altri… ecco, forse non avrei dovuto dirlo, ma in quel periodo pensavo pure di chiudere il blog. Insomma, ho passato un brutto periodo, anche per via delle stesse persone da cui ho ricevuto il torto di cui parlavo prima.

 

Taggo TE che mi stai leggendo!

Tag – Anno nuovo

Processed with Rookie Cam

Grazie La Corte per il tag! È sempre gentilissima a taggarmi, anche se in colpevole ritardo stavolta LOL comunque consiglio sempre di iscriversi al suo canale.

 

  • Citare l’ideatore del TAG: Londoner18
  • Utilizzare l’immagine che trovate in questo articolo.
  • Citare il blogger che vi ha scelto. (fatto)
  • Ovviamente rispondere alle domande.
  • Citare 9 blogger/amici e farglielo sapere in un commento sul loro blog.
Domande (le modifico con quest’anno):
  1. Descrivi in 3 parole il tuo 2017. sole cuore amore ahahah devo dire che il 2017 è stato molto emozionante, in cui credevo che ci sarebbe stata una svolta nella mia vita. Vedete, il fatto è che verso la fine del 2016 mi è stata regalata un’agenda, che adesso è diventata un diario, in cui ho riportato tutti gli avvenimenti salienti del 2017, per cui posso ben dire che è stato un anno pieno concluso poi malissimo. Per farla breve, alcune amicizie si sono rivelate per quelle che (non) erano, e ancora ne porto le ferite.
  2. Scrivi il nome di 2 persone che hanno caratterizzato il tuo 2017. Non posso nominarle, sono entrambe della mia sfera privata. Ma, se intesa come persona giuridica, posso citare Historica Edizioni e il Newbook Club.
  3. Scrivi il posto più bello che hai visitato nel 2017 e perché ti è piaciuto così tanto. Non ho viaggiato nel 2017. Non ci sono riuscito. Sono stato chiuso dentro casa tutto l’anno 🙂
  4. Scrivi il cibo più buono che hai assaggiato nel 2017. Il pane con la milza. Non c’è cibo più buono neanche a cercarlo.
  5. Scrivi l’avvenimento che ti ha segnato di più di questo 2017 ( anche evento mondiale). LA FINALE DI CARDIFF, poi la vincita per il concorso dei racconti siciliani con Historica e anche la finale di Champions League.
  6. Scrivi l’acquisto più bello che hai fatto in questo 2017 e se vuoi allega una foto. Ho comprato la Morte Nera, si illumina se attaccata con la USB! Bellissima ❤
  7. Scrivi 3 buoni propositi per il 2018. Pubblicare, espandere il mio messaggio, comprare questo dominio.
  8. Scrivi 1 posto che vorresti visitare nel 2018. Napoli, Milano, Parigi
  9. Scrivi un piatto che vorresti assolutamente assaggiare nel 2018. Il panino con la milza. Non c’è cibo più buono neanche a cercarlo. ne ho già mangiati due quest’anno!

Dietro le quinte tag!

finestra-e-gattino

La Corte chiama e Aven risponde!

 

LE REGOLE

  • Menzionare chi ha creato il tag
  • Utilizzare l’immagine o crearne una propria
  • Rispondere alla domanda:
    In cosa consiste? Nel condividere qualcosa del nostro “Dietro le quinte …”, ovvero, elencare fino a 5 cose, fatte quando pensiamo di trovarci soli con noi stessi.
    Insomma: cosa fate quando pensate non vi stia osservando nessuno?
  • Nominare massimo 10 amici e chi li ha dieci amici 😦
  • Avvisarli

 

In realtà a me piace il teatro. Dietro le quinte è quindi il mio mondo e sarò felice di rivelare tutto quanto e…

“In realtà solo cinque cose”

E siano cinque allora!

  1. Mi metto le dita nel naso. Ebbene sì, è l’unica cosa che nessuno sa di me. Mi metto le dita nel naso, nel senso che le dita scavano dentro e non riesco poi a smettere, una volta che comincio. Insomma è una sorta di antistress che alcuni possono definire tic nervoso, ma in realtà è rilassante e dà la pace ai sensi, soprattutto l’olfatto.
  2. Parlo da solo. Ebbene, anche questo è un momento necessario per la mia crescita, perché “parlare da solo è l’unico modo per avere una conversazione intelligente” e quindi scusate tanto, devo parlare con LUI. (“Sì?” “Sì, arrosto” “Prego, figurati”)
  3. Suono la chitarra. In questi giorni ho imparato a fare un pezzettino arpeggiato di una canzone dei My Chemical Romance e mi sento potente, ma suono ormai da un anno e quindi conosco tutti gli accordi… il problema è farli LOL
  4. Scrivo. O meglio, provo! Fra cose da leggere e cose da betare il tempo di scrittura si riduce al lumicino, ma non demordo ❤ scrivere per poter mandare il mio famoso messaggio dove ne ho parlato a più riprese, e il giorno in cui smetterò sarà lo stesso in cui il mio messaggio non riuscirà più ad arrivare.
  5. Mi lavo. Credevate davvero che mi lavassi in compagnia? No, mi lavo da solo LOL c’è un separé per non fare uscire l’acqua dalla vasca e… niente, sei/sette minuti di pace in cui vorrei cantare sotto la doccia ma alla fine non riesco mai. Lavarsi è bello, soprattutto avvicina le persone, è una cosa che ho scoperto.

E voi? Vi sentite di fare questo tag?

 

 

Olibiradi Tag

olibriadi

Regole

  • Ringraziare i creatori del tag: Il Salotto Irriverente e D.A.vide Digital Art
  • Ringraziare il blog che ti ha taggato (Alice, che vedrete presto ospite sul mio blog <3)
  • Inserire il banner del tag (vedi sopra)
  • Fotografare i tre libri che più vi sono piaciuti e che avete letto nel 2017 e fate la vostra classifica! 
  • Condividete la foto su Facebook, Instagram o sul vostro blog con l’hashtag #Olibriadi

 

Dunque, partiamo subito col nostro podio:

Come potete vedere,  al primo posto troviamo i Racconti Incompiuti di JRR Tolkien, che però sono pubblicati dal figlio Christopher, il quale ha deciso (bontà sua) di regalarci un po’ di avventure sulla Prima e Seconda Era della Terra di Mezzo, non tutte compiute ma che si capisce bene cosa e come dovevano andare le cose: ad esempio si viene a scoprire chi è veramente Gandalf, tanto per dirne una, e poi, nel mito di Numenor possiamo respirare un po’ di quel continente che verrà sommerso poiché aveva sfidato i Valar, e molto altro.

Ovviamente arricchisce il Silmarillion, l’opera principale, ed ecco perché raggiunge il gradino più alto del podio.

Al secondo posto troviamo i Racconti Perduti, anche questo scritto da Christopher, ilo quale ha raccolto e sistemato gli appunti del padre quando era ragazzino (la mia età all’incirca) (quindi sì, sono ancora un ragazzino), l’unica pecca è però avere a che fare con i nomi “primitivi” di quelli che poi saranno i personaggi che comporranno il Silmarillion: ad esempio dire Gnomi per indicare una delle razze elfiche, il che confonde tantissimo; e poi Melkor che diventa Melko (senza r), e così via. Non sono tanto d’accordo, quindi, nel rendere pubblica una storia che poi col tempo sarebbe stata eliminata lasciando il posto alla storia della Terra di Mezzo così come la conosciamo oggi, oppure, se proprio vuoi spremere come un limone gli appunti di tuo padre, sistema i nomi in modo da avere un riferimento con le altre opere, ché davvero sembra un’altra opera.

Solo perché nei primi due posti si trovano le opere di Tolkien, al terzo posto (e quindi primo fra gli altri autori) troviamo il Conte di Montecristo, in questa edizione.

Fra l’altro, me l’ha consigliato Alice stessa e quindi posso ben dire che mi è piaciuto molto: magari alcuni punti si potevano anche evitare, ma tutto nell’economia del racconto poi si incastra molto bene e i punti che mi sono piaciuti di più sono l’incarcerazione di Dantès e la sua successiva vendetta. Questo libro ti fa capire che la vendetta, alla fine, non porta mai a niente e finisce per ferire non solo le vittime, ma anche certi poveri innocenti. Si legge benissimo e lo si consuma in poco tempo, quindi lo consiglio veramente a tutti. Se scrive sempre così, ho intenzione di prendere altre opere di Dumas.

 

Bene, questo è quanto e nessuno si è fatto male (tranne gli Gnomi… ma andiamo, su). Quali sono per voi i primi tre libri del 2017?

 

 

Tag – conosciamoci un po’ meglio

Immagine

Eccoci dunque al consueto appuntamento con il tag decisivo!
1. Seguire il blog che ti ha nominato. (La Corte)
2. Rispondere alle sue 10 domande.
3. Nominare a tua volta altri 10 blogger.
4. Formulare altre nuove 10 domande per i tuoi blogger nominati. Le domande possono essere su VITA PRIVATA, VIAGGI, CINEMA, ESTETICA, MUSICA, SERIE TV, LIBRI e CIBO.
5. Informare i tuoi blogger della nomination.
6. Taggare il blog che ti ha nominato nelle risposte.

 

Ho notato che La Corte non ha ideato nuove domande, perciò risponderò alle sue stesse.

  1. Che cosa fai nella vita reale?

    Devo riuscire a pubblicare almeno un libro, partecipo al NanoWrimo di aprile, suono la chitarra e partecipo a tante iniziative carine in giro per la città. Insomma, l’obiettivo è fare lo scrittore a tempo pieno e tanto vale abituarsi.

  2. Sei ordinato/a o disordinato/a?

    Sono ordinato nel mio caos.

  3. Qual è l’oggetto più strano che hai a casa?

    LA SFERA DEL DRAGO MI SI ILLUMINA. Sì, ho la sfera di Nonno Gohan a casa. E se non sapete di cosa sto parlando non capisco perché mi leggete LOL

  4. Preferisci il cinema o la letteratura?

    Il teatro. Il teatro va su tutto, il teatro è vita, rinnova gli uomini e quant’altro.

  5. Sei superstizioso/a?

    No, e non capisco perché si debba esserlo. Un conto è fare la battutina ma un altro conto è buttare il sale in quel modo oppure evitare i gatti neri. Okay, magari i gatti neri evitiamoli perché sono allergico.

  6. Città o campagna?

    Città per viverci, campagna per le ferie.

  7. Hai un segno particolare che ti contraddistingue?

    Una voglia sulla nuca che non ho mai visto ahahaha LOL sarebbe strano il contrario. E non ho intenzione di fotografarla, deve rimanere un mistero per sempre.

  8. Ti piacerebbe diventare famoso/a?

    Sì, ma non per me stesso, ma solo perché saprei che il messaggio che sto portando sta crescendo, che è poi l’obiettivo principale di quello che sto facendo.

  9. Quante e quali lingue sai parlare?

    Solo l’italiano, non prendiamoci in giro.

  10. Hai un animale preferito? Se sì, quale?

    IL DRAGO

Parlando di animali esistenti, gli elefanti e i delfini. Sono affezionato alle giraffe perché ci ho scritto una storia su di loro e quindi non potevano non venire fuori.

Voi invece? Qual è il vostro cibo preferito?

 

Una serie di sfortunati eventi Tag!

immagine

Benvenuti nel paese dove crescono le uova di Pasqua!

Buongiorno e buona Pasqua!

Torno con un Tag: ebbene sì, La Corte mi tagga e io non  posso fare altro che rispondere!

La Corte ti dichiara colpevole!

Colpevole di essere appassionato di tag.

Passiamo ora alle DOMANDE, che sono molteplici e piene di insidie (?)

A quanto pare, devo solo rispondere alle seguenti domande ispirate a “Una serie di sfortunati eventi”.

  • Un infausto inizio: un libro che ti ha lasciato con l’amaro in bocca L’isola del giorno prima 
  • La stanza delle serpi: un libro che ti ha appassionato Il conte di Montecristo
  • La funesta finestra: un libro che hai divorato Harry Potter e la camera dei segreti LOL
  • La sinistra segheria: un libro che ti ha ipnotizzato Il ritratto di Dorian Gray
  • L’atroce accademia: la trilogia preferita La Compagnia dell’Anello – Le due Torri – il Ritorno del Re
  • L’ascensore ansiogeno: un libro che ti ha lasciato perplesso Il nome della rosa LOL andiamo, tutto sto casino per SPOILER e poi SPOILER?
  • Il vile villaggio: un libro giudicato male Non ho suggerimenti qui, vado sempre sul sicuro
  • L’ostile ospedale: un libro che ti ha angosciato Non leggo libri di questo genere, mi angoscerebbero
  • Il carosello carnivoro: un libro che ti ha colpito dalla copertina Le avventure di Sherlock Holmes ^^ l’edizione Mammut è così morbida
  • L’atro antro: un libro in cui hai temuto per la fine di un personaggio  I Miserabili
  • Il penultimo pericolo: un libro in cui c’è uno scambio d’identità Lo strano caso del dottor Jeckyll e Mister Hyde. Mi ero affezionato e…
  • La fine: una saga che ti è dispiaciuto finire. Harry Potter e i doni della morte LOL devo tutto a questo libro e non starei facendo questo tag se non fosse per lui.

 

Taggo chi se la sente!

Bloody Mary Challenge

Gli horror mi inquietano.

Proveremo a parlarne tranquillamente, nel pieno della giornata e in compagnia di tante persone.

LE REGOLE

  1. Nomina il creatore della Challenge e chi ti ha nominato: La Corte Bloody Ivy
  2. Usa una di queste immagini (che si possono copia & incollare da qui o qui
  3. Scrivi tre recensioni (una recensione = una invocazione a Bloody Mary) a libri o film horror spiegando il perché ti hanno colpito.
  4. Avverti Bloody Ivy tramite un commento nel suo blog per la condivisione fb e inserimento link del post nell’indice.
  5. Nomina per ognuna delle tre recensioni 6 blogger.
  6. Divertiti con l’horror!

 

Allora, io proverò a dire due paroline su

FRANKESTEIN

Uno dei classici dell’horror. Il dottor Frankestein ha provato davvero a ricreare la vita umana, senza successo. Ciò la ha sconvolto, e nelle pur poche pagine di cui è composto il libro si parla sempre di questo animo travagliato che si sente in colpa per la sua creatura, fino al tragico finale. Insomma non un bel libro, pieno di fatine e invisibili unicorni rosa. Proprio no.

SAW

Ho visto solo il quinto episodio, eh! Ma è… disturbante. Gli horror già mi suggestionano, se ci mettiamo anche questo allora stiamo a posto. La paura che una persona possa catturarti e metterti in una trappola dove comunque ti fai molto male o muori è molto… brrr. Brancamenta, esatto. Insomma qualcosa su cui discutere.

ORPHAN

Film del 2009 in cui c’è lei che è una bambina, tanto carina, che viene adottata ma poi si scopre essere un’infelice che dedica la vita a uccidere e terrorizzare. Ebbene io il film l’ho visto e devo dire che, ovviamente, ne sono rimasto molto suggestionato al punto che, alla fine, ho pensato si nascondesse in casa LOL davvero, non fatemi vedere film horror.

 

Per non parlare di tutte le creepypasta che mi sono bevuto e della leggenda metropolitana di Gloomy Sunday…

 

Guardaroba passpatout tag

1442590418685.jpg--enzo_miccio_e_carla_gozzi_guru_dal_cuore_d_oro_a_ma_come_ti_vesti

Se loro vedessero il mio guardaroba 😀

Grazie La Corte per il tag! Dopo tutti questi tag, si può dire che siamo blog gemellati LOL

In ogni caso, sono qui per… cos’è che devo fare?

1 Citare il blog che ha creato il Tag che è : Messy Streets .

2 Raccontare quali sono i nostri dieci capi che non devono mancare nel nostro armadio e se vogliamo possiamo illustrare tutto con delle foto fatte da noi oppure reperite in web .

3 Invitare a partecipare dieci bloggers

Okay, iniziamo subito!

  1. Giacche lunghe. Sapete, molte persone non le usano più e vengo tacciato di essere fuori moda, ma il mio lato gangster esce prepotente quando in inverno mi metto queste giacche. Ah, che bello!
  2. Jeans. Indosso SOLO jeans, non è possibile uscire con altri pantaloni. Se volte, è un omaggio a L di Death Note.
  3. Anfibi. Gli anfibi non capisco perché non si debbano portare. Sono comodi, resistenti e waterproof.
  4. La sciarpa di Serpeverde. Ormai è un anno che la possiedo e mostrare il mio orgoglio di Casa davanti a tutti i babbani è diventato irrinunciabile.
  5. Le praticissime T Shirt. In estate e in primavera metto le magliette, sono comode e se prese con una taglia in più possono farmi muovere le braccia. Anche perché sono una pancetta.
  6. Orologio. Senza, mi sento nudo. Non potrei mai uscire senza orologio, che, scherzate? Soprattutto deve essere Swatch, e prendetelo come prodotto piazzamento questo.
  7. Canottiere estive. Ho scoperto gli smanicati e ritengo siano un’invenzione geniale.
  8. Camicie. Nelle occasioni importanti mi piace metterle. Se non si pezzassero ogni tre per due, sarebbero perfette.
  9. ///
  10. ///

Non sono arrivato a 10, scusate XD purtroppo essendo un uomo non faccio neanche caso a come mi vest… come dici? Ho la canottiera messa al contrario?

E adesso vi mostro come sfilo in inverno:

16142463_111506619360591_7793031160964334097_n

Eccomi! Enzo e Carla muti, vero?