Il nuovo segno dell’Oroscopo.

Ancora una volta, il Sagittario fece centro al bersaglio. La Vergine e i due Gemelli applaudirono entusiasti. “Sei bravissimo! Starei qua a spellarmi le mani se non dovessi usarle per sbucciare le cipolle!” esclamò la ragazza vergine. con le mani si sbucciano sempre le cipolle. “Beh, niente di speciale” disse il Sagittario, facendo spallucce al … Continua a leggere Il nuovo segno dell’Oroscopo.

Annunci

Le carte siciliane?

C’era una volta l’asso di bastoni. Sapete, era poggiato e il fante di Spade parlò al fante di coppe. “Allora! Come ci si sente a brandire una coppa? È un’arma fedele?” chiese. “I miei nemici si rifocillano e nessuno mi ha mai scalfito, invero” rispose l’altro. “Beh, secondo me un buon fante deve brandire un’arma. … Continua a leggere Le carte siciliane?

I panini induriti.

“Che cavolo! Questo pane ormai è diventato duro!” esclama qualcuno. “E facci il pan grattato” risponde qualcun altro. Bene, quindi, oggi è tempo di gita. Andremo a fare visita al frullatore e diventeremo ottimo pan grattato per fare la pasta col sugo e la “mollica”. Non vedo l’ora! Non sto più nella pelle! Sento che … Continua a leggere I panini induriti.

Test: hai mai sbagliato chat?

Tu sbagli chat, io sbaglio immagine. Hai: A. Whatsapp B. Telegram C. I Direct di instagram 2.  Una volta usavi A. Gli SMS B. MSN C. BBC 3. Sì, ma ancora prima usavi A. Ancora prima non c'ero B. Suonavo i citofoni e scappavo C. Le serenate 4. E ancora prima cosa si usava? Lo … Continua a leggere Test: hai mai sbagliato chat?

Vacanzaven/1

Le mie vacanze... le mie vacanze come possono essere definite? Siamo a Ferragosto, e si va al mare. O perlomeno, spero di essere al mare. Spero che lo siamo tutti, al mare. Ma al mare, cosa ci sono? I pesci, le pinne, i fucili e gli occhiali. Tu ad esempio cosa hai preso? Quando hai … Continua a leggere Vacanzaven/1

Una giornata da quaderno.

Che vita frenetica, quella del quaderno! Ovvero me stesso, quindi posso ben dire che HO una vita frenetica. Vengo aperto, chiuso, scritto, scarabocchiato, fatte le orecchie e a volte perdo anche la copertina. Brutto giorno, quello! “Oh, no, copertina! Mi hai sempre protetto dal freddo e dal caldo, non posso perderti così!” le dico, ma … Continua a leggere Una giornata da quaderno.

Condivisione: Take a sad song

Ormai questa rubrica ha preso la piega che mi aspettavo. Chiunque la legge, può pensare che io legga tantissimi libri ogni volta. Un po' è vero, ma lo faccio essenzialmente perché tengo molto a dare voce agli emergenti e, col mio piccolo blog, cerco di esserci per tutti quelli che ne fanno richiesta. Oggi è … Continua a leggere Condivisione: Take a sad song

Coralli brutti

Questa storia partecipa alla XXX challenge del Raynor's Hall. Il tema era "Corallo". Spero vi piaccia!   Sapete una cosa? I coralli sono brutti. E non lo dice uno che li odia, eh. Ma uno che li ama da morire. “Ma fa’ silenzio, che hai appena fatto una pessima figura! E poi, perché i coralli … Continua a leggere Coralli brutti

Le avventure dei numeri.

Da quando il numero 0 ha deciso di esplorare l’infinito, sono stati guai seri per i numeri. C’è stato un giorno, infatti, in cui costui ha riempito se stesso di tutte le provviste necessarie ed è partito, in cerca dell’orizzonte, e a nulla è servito l’avvertimento del numero 1, che essendo il numero uno è … Continua a leggere Le avventure dei numeri.

I due vicini di casa.

Nel corpo umano esistono due vicini di casa, o comunque due organi che vivono molto vicino. Sono così vicini che infatti ci si confonde, scambiando l’uno con l’altro, poiché si è poco attenti alle pieghe del nostro corpo. Sto parlando della milza e del pancreas, due organi che appunto hanno in comune una rivalità. “Ehi, … Continua a leggere I due vicini di casa.