I cieli di Alkabeth/20

State per leggere un racconto fantasy, il quarto di questo blog. Spero vi piaccia! Pasticcio di patate con la carne in mezzo venne servito anche al banchetto del Re Evenmoth, il giorno del ventunesimo compleanno di Fiore d'Inverno, che, dopo tanto tempo, venne chiamata col suo nome. La stanza era molto ampia, i convenuti erano … Continua a leggere I cieli di Alkabeth/20

I cieli di Alkabeth/19

State per leggere un racconto fantasy, il quarto di questo blog. Spero vi piaccia! "Attenzione!" urlò Temperanza, alzandosi anche lei. Aveva le unghie consunte dall'ansia e si era accorta prima degli altri che la piattaforma stava per terminare.   Il Granduca si sporse per vedere meglio, imitato da tutti i paggi di corte. Chi avrebbe toccato per primo la terra avrebbe perso.   Alexander aveva sentito solo … Continua a leggere I cieli di Alkabeth/19

I cieli di Alkabeth/18

State per leggere un racconto fantasy, il quarto di questo blog. Spero vi piaccia! "All'interno? Che significa?" chiese Michele, a nessuno, perché nessuno sapeva dargli una risposta. Danya e Benjamin erano perplessi, ma seguirono il nobile mettendosi appena dietro di lui.   La pioggia rese difficile gestire l'enorme folla creatasi, ma il signore di Cappaderal aveva preso le … Continua a leggere I cieli di Alkabeth/18

I cieli di Alkabeth/17

State per leggere un racconto fantasy, il quarto di questo blog. Spero vi piaccia! Per qualche strana ragione, Alexander in quel caso fu il primo a esibirsi. Il sole stava prendendo a tramontare.   "Passiamo adesso al terzo turno. Sono rimasti otto contendenti, tra di loro c'è già il vincitore. Bisogna solo scoprire chi è!" esclamò giovanile Michele, esaltato per l'ottima riuscita … Continua a leggere I cieli di Alkabeth/17

I cieli di Alkabeth/16

State per leggere un racconto fantasy, il quarto di questo blog. Spero vi piaccia! Alexander cercò tra gli spettatori il volto rassicurante di Benjamin, così giovane, innocente. Triste.   Qualcuno, senza avvisarlo, diede uno schiaffo al posteriore del cavallo. Non riuscì neanche per un istante a rimanere in equilibrio, ma neanche Mahalik era a suo agio … Continua a leggere I cieli di Alkabeth/16

I cieli di Alkabeth/15

State per leggere un racconto fantasy, il quarto di questo blog. Spero vi piaccia! Tuttavia, tre ore dopo, Danya trovò Prudence, Temperanza ed Eluveitia pronte assieme all'uomo ubriaco davanti all'ingresso della taverna.   Si sentì presa in giro.   "Siamo contente che tu ci abbia parlato" sibilò con enfasi Temperanza. "Credevamo che ormai fossimo amiche"  "Fino a qualche … Continua a leggere I cieli di Alkabeth/15

I cieli di Alkabeth/14

State per leggere un racconto fantasy, il quarto di questo blog. Spero vi piaccia! "Fate attenzione" consigliò Prudence "le Majare sono streghe veggenti. Volete conoscere il vostro futuro? Lo volete davvero?"  "Io mi chiamo Benjamin, e sono il fratello minore di Alexander, che hai davanti. Stiamo solo cercando di recarsi ad Adelmas, e Colletta è … Continua a leggere I cieli di Alkabeth/14

I cieli di Alkabeth/13

State per leggere un racconto fantasy, il quarto di questo blog. Spero vi piaccia! Danya curò se stessa semplicemente aumentando la temperatura del suo corpo. Qualsiasi altra persona, pensò Alexander, sarebbe morta con quel febbrone. Dopo essersi rimessa in sesto, impose un braccio solo sul corpo della donna-Corvo, recitò alcune preghiere e delle scintille scesero come … Continua a leggere I cieli di Alkabeth/13

I cieli di Alkabeth/12

State per leggere un racconto fantasy, il quarto di questo blog. Spero vi piaccia! Passò qualche giorno e il gruppo ebbe modo di affrontare un altro gruppo di Succhiatori. Le donne-Corvo si dissero estasiate del modo in cui Danya lanciava le fiamme, ma anche loro erano molto versate nelle arti magiche, che impregnavano l'aria a … Continua a leggere I cieli di Alkabeth/12

I cieli di Alkabeth/11

State per leggere un racconto fantasy, il quarto di questo blog. Spero vi piaccia! Mentre Dried prendeva quella sofferta decisione, Alexander e Benjamin proseguirono il cammino con le donne-Corvo e Danya. Non videro altro che boschi, sentieri larghi e stretti, e un'ombra dietro ogni albero che guardavano.   "È proprio quello che vogliono, che ci guardano" disse … Continua a leggere I cieli di Alkabeth/11

I cieli di Alkabeth/10

State per leggere un racconto fantasy, il quarto di questo blog. Spero vi piaccia! Benjamin, che fino a quel momento si era ripreso dal sonno, capì in maniera molto vaga che dovevano seguire quella simpatica creatura. Vi erano donne che non aveva mai visto, e Danya era più pallida che mai. Rimase con la coperta … Continua a leggere I cieli di Alkabeth/10

I cieli di Alkabeth/09

State per leggere un racconto fantasy, il quarto di questo blog. Spero vi piaccia! E sorse il sole su Alkabeth, ancora un altro giorno concesso. Gli uccelli presero ancora a cinguettare, i villaggi si risevagliarono, ognuno nelle sue occupazioni, e sei giovani si ritrovarono di fronte a una grotta che nascondeva indicibili segreti.   "Essere così … Continua a leggere I cieli di Alkabeth/09

I cieli di Alkabeth/08

State per leggere un racconto fantasy, il quarto di questo blog. Spero vi piaccia! "Qui c'è stato qualcuno" commentò ancora la terza ragazza. "Però... il fuoco è ancora vivo sotto il legno nero. Che sarà successo?"  "I Succhiatori non arrivano fino a questa altezza. Inoltre, lasciano sempre qualche osso. Forse è stato un Satiro?" osservò … Continua a leggere I cieli di Alkabeth/08

I cieli di Alkabeth/07

State per leggere un racconto fantasy, il quarto di questo blog. Spero vi piaccia! I grandi occhi neri dell'essere non tradivano alcuna emozione, ma li invitava solamente a entrare dentro la grotta.   "Sono sicuro che vi piacerà, è la cosa che desiderano tutti gli uomini!" esclamò gioviale.   "Beh, che cosa desideriamo?" chiese Benjamin.   "Che i nostri … Continua a leggere I cieli di Alkabeth/07

I cieli di Alkabeth/06

State per leggere un racconto fantasy, il quarto di questo blog. Spero vi piaccia! I Succhiatori cercarono di azzannare gli scalmi, ma Danya si concentrò e creò una bolla protettiva. I tre animali non avevano ancora arrecato danno alcuno.   Per quanto si impegnassero, la bolla era anche incandescente, in quanto lei era la figlia dei … Continua a leggere I cieli di Alkabeth/06

I cieli di Alkabeth/05

State per leggere un racconto fantasy, il quarto di questo blog. Spero vi piaccia! Fu Alexander a chiudere la porta. Nel frattempo, gli altri cominciarono ad andare a occupare i propri posti di lavoro. Come ogni mattina, l'uomo chiamato Bruno consegnava loro i compiti, quanto avrebbero dovuto fare quel giorno. Si sarebbe presto accorto che … Continua a leggere I cieli di Alkabeth/05

I cieli di Alkabeth/04

State per leggere un racconto fantasy, il quarto di questo blog. Spero vi piaccia! "Per questo di Voi abbiamo bisogno/ Affinché nella notte più buia/ Il Regno verrà, in nome della giustizia. Non ti dice niente, vero?"  L'Oracolo sorrideva.  "Non ho capito, è vero" rispose lui, mesto, rispondendo al sorriso con un leggero imbarazzo.   "Perché è … Continua a leggere I cieli di Alkabeth/04

I cieli di Alkabeth/03

State per leggere un racconto fantasy, il quarto di questo blog. Spero vi piaccia! Neanche la magia della lettura, e neanche l'idea di nascondere un albero in mezzo a tanti alberi aveva funzionato. Alexander e Benjamin, in fondo, erano taglialegna. Avrebbero dovuto dare loro istruzioni più precise, rispetto a quali zone tagliare.   Dried affrontò muso … Continua a leggere I cieli di Alkabeth/03

I cieli di Alkabeth/02

State per leggere un racconto fantasy, il quarto di questo blog. Spero vi piaccia! Gerald giaceva a terra in una pozza di sangue.  "È stato ucciso perché sapeva leggere" disse con voce spezzata Pep. Non riusciva a respirare bene. "Ma... non vedo segni di lotta"   "Ci sono gendarmi che si muovono silenziosi anche al buio" … Continua a leggere I cieli di Alkabeth/02

I cieli di Alkabeth/01

State per leggere un racconto fantasy, il quarto di questo blog. Spero vi piaccia! Il cielo era azzurro.   A valle, la vita procedeva tranquilla. Dopo qualche giorno di temporali, si godeva del primo giorno di sole. Molti pastori ne approfittarono per lasciar pascolare il proprio gregge, o la propria mandria.   Alexander, scostandosi il sudore dalla … Continua a leggere I cieli di Alkabeth/01

La leggenda dei tre compagni e del figlio della luna/31

Da quando Thomas ebbe mostrato al resto della compagnia come si lanciava un arco, si era creato un clima di apprensione nei confronti del ladro. Non aveva più parlato, era sempre rimasto in disparte e, mentre Mond migliorava giorno dopo giorno apprendendo anche lezioni di caccia, nessuno gli rivolse più la parola. Infine, una sera … Continua a leggere La leggenda dei tre compagni e del figlio della luna/31

La leggenda dei tre compagni e del figlio della luna/27

“… E con questo io ti nomino suddito del Regno Invisibile! Possa tu dare un contributo a noi qui presenti e a te stessa, in modo da rendere il mondo un posto migliore in cui vivere” Così concluse Teodolinda, e i suoi compagni applaudirono. In ginocchio vi era Florence, la quale aveva accettato di unirsi … Continua a leggere La leggenda dei tre compagni e del figlio della luna/27

La leggenda dei tre compagni e del figlio della luna/25

I Maghi della società ideata dalla setta dei Sotterranei, che erano esseri umanoidi dalle sembianze mostruose, erano persone che avevano venduto la loro anima in cambio di magia, poteri illimitati e completa licenza di uccidere. Possedevano un rango appena al di sotto di coloro che governavano e ciò faceva di loro un trio che governava … Continua a leggere La leggenda dei tre compagni e del figlio della luna/25

La leggenda dei tre compagni e del figlio della luna/24

“Che fare, dunque? Non siamo più prigionieri dei Sotterranei” disse Thomas. “Io direi di fuggire da questa città di pazzi invasati, prima di farci male davvero” “Io invece voglio rimanere” disse sir Edward. “Voglio combattere i Sotterranei e liberare i sofferenti, che sono più di quanti credessi” “Certo, perché questo è un tuo residuo di … Continua a leggere La leggenda dei tre compagni e del figlio della luna/24

La leggenda dei tre compagni e del figlio della luna/20

Grandi nuvole nere coprivano il cielo. Non era una grande giornata per cominciare l’addestramento di Mond riguardante l’equitazione, ma ormai Gerald si era messo in testa che avrebbe dovuto imparare e neanche la pioggia lo avrebbe fermato. “Non capisco una cosa” esordì Thomas, mentre Gerald spiegava al ragazzo cosa fossero le redini, le staffe e … Continua a leggere La leggenda dei tre compagni e del figlio della luna/20

La leggenda dei tre compagni e del figlio della luna/18

Mond venne disturbato dalle prime timidi luci dell’alba. Si accorse di essere in mezzo a diverse trapunte e aver la testa poggiata su tre cuscini. Non riusciva a capire da che parte occorreva uscire fuori. Pensò di aver dormito molto, ma non c’era nessuno a cui chiedere, perché, alzando la testa, si accorse di esser … Continua a leggere La leggenda dei tre compagni e del figlio della luna/18

La leggenda dei tre compagni e del figlio della luna/10

“Florence! Che ci fai qui?” chiese inebetito Gerald. Non avrebbe mai immaginato un secondo incontro con quella ragazza. Anche lei fu molto colpita e squadrò sia l’uomo che gli altri due accompagnatori. La porta venne richiusa subito dopo, mentre i soldati prendevano posto attorno alla prigione mobile di legno. “Sono… svenuta” spiegò. “Loro chi sono? … Continua a leggere La leggenda dei tre compagni e del figlio della luna/10

Il sale e il sangue/59

Sigfrido e Desdemona non si vedevano da nessuna parte e lei, Mary, era impegnata nella lotta contro Josephine. Da quando era stato aperto l’arsenale, una sala attigua a quella del tesoro, tutti i pirati avevano preso un’arma, dunque anche l’amante di Blackfield aveva preso una spada e adesso la stava inseguendo per infilzarla. Mary, invece, … Continua a leggere Il sale e il sangue/59

Il sale e il sangue/55

“Stanno tornando indietro, puntando di nuovo il nord, mentre noi siamo diretti a sud” annunciò Desdemona, ma ormai era chiaro a tutti. Eric capì dunque che la nuova nave di Steven Blackfield era un brigantino, che era più snello e veloce di un ingombrante vascello. Adesso, lo scontro era tutto basato sulla velocità. Eric capì … Continua a leggere Il sale e il sangue/55

Il sale e il sangue/53

Era ormai passata la prima settimana di navigazione, da quando era partito dalle Sette Sorelle, rivolto la prua della sua nave a nord e combattere contro il Cacciatore a casa sua, sull’isola di Dainals. Della quarantina di giorni di navigazione, se n’era dunque completato il primo quarto circa. Aveva avuto il tempo di parlare con … Continua a leggere Il sale e il sangue/53

Il sale e il sangue/52

Re Taddeus poggiò la testa sullo schienale del suo trono, sospirando esausto. Finalmente, la guerra civile era finita. Erano stati venti lunghi giorni di lotta, sangue, torture e intenso odore di bruciato e polvere da sparo. Alla fine, tuttavia, i capi dei rivoltosi, i quali avevano rifiutato le offerte diplomatiche iniziali, erano tutti inginocchiati e … Continua a leggere Il sale e il sangue/52

Il sale e il sangue/51

Buon Natale a tutti quelli che leggono, che si avventurano, che hanno deciso di affrontare i perigli del mare per perseguire il proprio ideale ❤ Una volta appreso che Steven Blackfield era approdato a Ticat, come se fosse stato chiamato dalla presenza dei suoi pirati fuggitivi, il Cacciatore contava tanto sull’effetto sorpresa, ma il paese … Continua a leggere Il sale e il sangue/51

Il sale e il sangue/50

“Ho un messaggio da parte di Azugra!” Si diceva che ambasciatore non portasse pena. Steven Blackfield, invece, aveva una voglia di strangolarlo che non sapeva spiegarsi bene. Perché aveva la repulsione quando si trattava di aiutare gli amici? Con Thomas era accaduto due volte, prima quando aveva perso il braccio e poi quando era morto. … Continua a leggere Il sale e il sangue/50

Il sale e il sangue/48

Steven Blackfield aveva raggiunto la convinzione che per ottenere il perdono dal suo vice capitano e da Josephine, avrebbe dovuto mettere insieme un altro colpo di teatro. Radunare l’esercito delle Sette Sorelle per intero, farlo guidare da Ursus e infine farlo schiantare verso Tutuk Naga, distruggendo per sempre il nemico chiamato Ravenwood. In quel modo, … Continua a leggere Il sale e il sangue/48

Il sale e il sangue/46

Eric aveva passato alcune ore a porre domande a Snejder e Josephine: non solo si mostrarono cordiali e disponibili al punto che entrambi accettarono un bicchiere di rum da lui offerto, ma avevano anche risposto con coscienza e applicando la verità, cosa confermata da Sigfrido, il quale aveva assistito a tutto quel dialogo perché si … Continua a leggere Il sale e il sangue/46

Il sale e il sangue/45

Steven Blackfield non riusciva a respirare. Tutto attorno a lui era nero, scuro, opprimente e caldo. A prima vista, sembrava uno dei livelli del Nonmondo. Sudava freddo, mentre rimaneva inginocchiato a tenere alta la testa di Snejder, che sfigurato stava salutando per sempre la vita. “Thomas! Thomas! Scusami per tutto quello che ho fatto! Non … Continua a leggere Il sale e il sangue/45

Il sale e il sangue/40

“Eric Van Jeger!” esclamò stupefatta la Temperanza. Sembrava irritata per qualche motivo. “Stiamo celebrando un momento sacro, non è il momento per le tue proteste di poco conto!” “Invece conviene ascoltarmi attentamente” disse il Cacciatore, facendosi avanti e affrontando sia Blackfield che il Quarto Santo faccia a faccia. “Ho motivo di credere che questo pirata … Continua a leggere Il sale e il sangue/40

Il sale e il sangue/39

“Come stai?” La voce gentile di Josephine risuonò nelle orecchie di Thomas Snejder, mentre tutto il gruppo si allontanava dalla casa della Fortezza, diretta a sudovest, verso il varco che avrebbe portato all’ultimo dei livelli e concludere dunque il viaggio verso il Nonmondo. “Come sto… come vuoi che stia? Ho condiviso cibo, donne, alcool, i … Continua a leggere Il sale e il sangue/39

Il sale e il sangue/38

Il Nonmondo stava cambiando tutti quelli che vi erano entrati. Lei compresa. Mary stava tenendo per mano i due ragazzini che avevano trovato nella casa della Giustizia, camminavano fra le tombe, anche se era sicura che non fosse esattamente un luogo per una passeggiata. “Così venite da Arken, vero?” chiese. “Sì” rispose Desdemona. “È un … Continua a leggere Il sale e il sangue/38

Il sale e il sangue/37

Eric non stava più nella pelle. Steven Blackfield si era trovato in palese difficoltà, e se aveva sperato di togliere un prezioso ciondolo e appianare in questo modo ciò che aveva ricevuto, si era sbagliato. “Trovo che questa esperienza nel Nonmondo sia molto più arricchente ed edificante di quanto ci aspettiamo” sussurrò. Frank invece non … Continua a leggere Il sale e il sangue/37

Il sale e il sangue/35

Se qualcuno, un mese prima, avesse detto al Cacciatore cosa avrebbe visto e con chi avrebbe avuto a che fare, non ci avrebbe creduto. In quel momento, però, si sentiva talmente diverso rispetto a quando aveva cominciato quella missione che stentava a riconoscersi. In altri tempi non avrebbe stretto amicizia col suo nemico, soprattutto se … Continua a leggere Il sale e il sangue/35

Il sale e il sangue/34

Undici persone, di cui sei pirati, scesero in silenzio gli scalini sempre più bui che portavano chissà dove, in un luogo sconosciuto a tantissime persone e laddove lo si conosceva, era solo sussurrato. Eric era dell’opinione che tutto quello fosse un sogno, ma reggeva in ogni caso la torcia di legno che aveva portato con … Continua a leggere Il sale e il sangue/34

Il sale e il sangue/33

Mary, Nick, Patrick e Copperfield si trovavano ognuno in un punto diverso dell’isola. Frank, ad esempio, aveva assistito a un duello fra una donna e un gendarme, e fu ammirato dall’abilità di entrambi gli sfidanti. “Poi comunque è scappata” concluse Frank. “Mi era parso che si chiamasse Josephine, ma non ho mai visto tali prodezze … Continua a leggere Il sale e il sangue/33

Il sale e il sangue/30

Proprio quando le provviste che avevano precedentemente caricato sulle due barche cominciarono a scarseggiare, i pirati capitanati da Alexa giunsero a Inoquit, venendo accolti da due immense colonne scolpite nella roccia, la cui base era costantemente battuta dall’incessante moto ondoso, i cui relativi schizzi arrivavano su alcuni nidi di gabbiani e qualche altro crostaceo. “Siamo … Continua a leggere Il sale e il sangue/30

Il sale e il sangue/29

“Abbiamo trovato il Cacciatore” esordì senza mezzi termini Steven Blackfield, mangiando un cubetto dopo l’altro di formaggio, dopo che li aveva sovrapposti per farne una torre. Lui, Snejder e Josephine erano dentro lo studio del pirata, che lui non utilizzava per mangiare. Tuttavia, quel giorno, Steven era stato strano per tutto il tempo e dunque … Continua a leggere Il sale e il sangue/29

Il sale e il sangue/27

Fu Bruce Jameson a svegliarsi per primo, a causa di un colpo di onda un po’ più violenta che riuscì a scavalcare la fiancata dello scafo e finirgli sulla faccia. “Dove… siamo?” chiese, cominciando a sentire la durezza del legno sotto di lui. Solo in un secondo momento si accorse di essere legato agli altri … Continua a leggere Il sale e il sangue/27

Il sale e il sangue/26

Steven Blackfield si sentiva a un passo dalla verità. Aver incontrato e conosciuto addirittura il capitano della nave che aveva ospitato il Cacciatore il giorno del suo viaggio di nozze non poteva essere solamente fortuna. Era davvero un segno dalla Dea Nera, la quale stava accanto ai moribondi per accompagnarli nel suo regno, dove tutti … Continua a leggere Il sale e il sangue/26

Il sale e il sangue/25

Il Cacciatore non pensava di dover combattere anche sulla terraferma, ma fu ciò che successe. Perse di vista tutti i suoi sottoposti, ma non dovevano essere andati lontano: il paese dov’erano sbarcati, di cui aveva di nuovo dimenticato il nome, non era molto grande e lui era riuscito a salire su uno degli edifici più … Continua a leggere Il sale e il sangue/25

Il sale e il sangue/24

“Sono sicuro che voi sapete come entrare” disse James Johnson, un po’ in apprensione. Erano stati momenti concitati e lui non aveva ancora capito come mai erano arrivati a stipulare un’alleanza con quel battaglione di rivoltosi, ma forse tornava tutto a loro vantaggio. Ormai erano davanti alla Porta Est, con una linea di cannoni pronta … Continua a leggere Il sale e il sangue/24

Il sale e il sangue/23

“Hai fatto benissimo ad accettare un nuovo membro della ciurma… più che altro per il bene di Jack, così almeno si mette la testa a posto” Così aveva detto Josephine a Steven Blackfield, lei lo aveva sentito benissimo. Maggie non riusciva a credere di essere stata raggirata da un uomo che le ha risparmiato la … Continua a leggere Il sale e il sangue/23