Il sale e il sangue/60

È l'ultimo capitolo. Ringrazio tutti quelli che mi seguono da 60 settimane, credetemi, non è stato semplice nemmeno per me ❤ grazie mille! Mary, Patrick, Frank, Sigfrido e Desdemona furono tutti rinchiusi nell’unica cella disponibile fra le intricate grotte di Dainals, covo principale dei pirati. “Oggi canteremo la vittoria della libertà e della verità! Cantate, … Continua a leggere Il sale e il sangue/60

Il sale e il sangue/59

Sigfrido e Desdemona non si vedevano da nessuna parte e lei, Mary, era impegnata nella lotta contro Josephine. Da quando era stato aperto l’arsenale, una sala attigua a quella del tesoro, tutti i pirati avevano preso un’arma, dunque anche l’amante di Blackfield aveva preso una spada e adesso la stava inseguendo per infilzarla. Mary, invece, … Continua a leggere Il sale e il sangue/59

Il sale e il sangue/57

Steven Blackfield osservava, estraniandosi dalla realtà, il movimento delle acque, che lentamente si coloravano di grigio nel frattempo che la sua nave penetrava più a fondo nella nebbia, la quale odorava di salsedine e zolfo. “Stanno cercando di andare a nord. Sono molto vicini” sussurrò lui, ordinando un secondo colpo di cannone. Aveva anche la … Continua a leggere Il sale e il sangue/57

Il sale e il sangue/56

L’Oceano che separava il continente dove si trovava Tutuk Naga dall’immenso Impero Occidentale era percorribile in due mesi di navigazione. Per quel motivo Steven Blackfield era mancato rendendosi irreperibile, poiché aveva incontrato Chang e i suoi fratelli dopo la Battaglia dell’Aurora, e lo avevano convinto ad andare con lui, per visitare i loro luoghi di … Continua a leggere Il sale e il sangue/56

Il sale e il sangue/55

“Stanno tornando indietro, puntando di nuovo il nord, mentre noi siamo diretti a sud” annunciò Desdemona, ma ormai era chiaro a tutti. Eric capì dunque che la nuova nave di Steven Blackfield era un brigantino, che era più snello e veloce di un ingombrante vascello. Adesso, lo scontro era tutto basato sulla velocità. Eric capì … Continua a leggere Il sale e il sangue/55

Il sale e il sangue/54

Ignari di ciò che accadeva dentro l’isola, la White Justice attese alcune ore, e poi si fece sera, che a sua volta venne sostituita dalla mattina. La goletta cominciò ad agitarsi. “Questi non tornano” cominciò a sussurrare Patrick, rivolto a Nick. “Siamo sicuri che sia l’unica uscita?” Nick scrollò le spalle. “Se ne sono convinti … Continua a leggere Il sale e il sangue/54

Il sale e il sangue/53

Era ormai passata la prima settimana di navigazione, da quando era partito dalle Sette Sorelle, rivolto la prua della sua nave a nord e combattere contro il Cacciatore a casa sua, sull’isola di Dainals. Della quarantina di giorni di navigazione, se n’era dunque completato il primo quarto circa. Aveva avuto il tempo di parlare con … Continua a leggere Il sale e il sangue/53

Il sale e il sangue/52

Re Taddeus poggiò la testa sullo schienale del suo trono, sospirando esausto. Finalmente, la guerra civile era finita. Erano stati venti lunghi giorni di lotta, sangue, torture e intenso odore di bruciato e polvere da sparo. Alla fine, tuttavia, i capi dei rivoltosi, i quali avevano rifiutato le offerte diplomatiche iniziali, erano tutti inginocchiati e … Continua a leggere Il sale e il sangue/52

Il sale e il sangue/51

Buon Natale a tutti quelli che leggono, che si avventurano, che hanno deciso di affrontare i perigli del mare per perseguire il proprio ideale ❤ Una volta appreso che Steven Blackfield era approdato a Ticat, come se fosse stato chiamato dalla presenza dei suoi pirati fuggitivi, il Cacciatore contava tanto sull’effetto sorpresa, ma il paese … Continua a leggere Il sale e il sangue/51

Il sale e il sangue/50

“Ho un messaggio da parte di Azugra!” Si diceva che ambasciatore non portasse pena. Steven Blackfield, invece, aveva una voglia di strangolarlo che non sapeva spiegarsi bene. Perché aveva la repulsione quando si trattava di aiutare gli amici? Con Thomas era accaduto due volte, prima quando aveva perso il braccio e poi quando era morto. … Continua a leggere Il sale e il sangue/50

Il sale e il sangue/49

Due settimane erano molto distanti da occupare, quando non si avevano molte cose da fare. Nessuna informazione da Steven Blackfield, nessun modo di continuare la ricerca… il Cacciatore pensò che quella fosse una pausa da tutto il resto. La prima sera era stata prevista una riunione con Lady Amelia, la quale aveva anche pretese per … Continua a leggere Il sale e il sangue/49

Il sale e il sangue/48

Steven Blackfield aveva raggiunto la convinzione che per ottenere il perdono dal suo vice capitano e da Josephine, avrebbe dovuto mettere insieme un altro colpo di teatro. Radunare l’esercito delle Sette Sorelle per intero, farlo guidare da Ursus e infine farlo schiantare verso Tutuk Naga, distruggendo per sempre il nemico chiamato Ravenwood. In quel modo, … Continua a leggere Il sale e il sangue/48

Il sale e il sangue/47

Mary non riuscì a dormire, così rimase sul ponte a vedere l’alba, rannicchiata sul muro del castello di prua, le braccia che cingevano le gambe. Aveva baciato un uomo diverso da Eric. In fondo, si disse, che cosa provava realmente per lui? Non era forse meglio avere una relazione con Ted, l’affascinante esperto di chitarra? … Continua a leggere Il sale e il sangue/47

Il sale e il sangue/45

Steven Blackfield non riusciva a respirare. Tutto attorno a lui era nero, scuro, opprimente e caldo. A prima vista, sembrava uno dei livelli del Nonmondo. Sudava freddo, mentre rimaneva inginocchiato a tenere alta la testa di Snejder, che sfigurato stava salutando per sempre la vita. “Thomas! Thomas! Scusami per tutto quello che ho fatto! Non … Continua a leggere Il sale e il sangue/45

Il sale e il sangue/44

“… E per oggi la lezione è finita” annunciò stanca Mary. Aveva preso molto a cuore la tragica storia di Desdemona e Sigfrido, e adesso stava insegnando loro l’arte della navigazione. In quella lezione avevano imparato come usare un sestante e riconoscere le stelle tramite calcoli che ricorrevano all’uso della trigonometria. Patrick, se dapprima l’aveva … Continua a leggere Il sale e il sangue/44

Il sale e il sangue/42

Fu una serata di baldoria e commozione. La potenza di Steven Blackfield era arrivata persino ad assoldare mercenari, quindi non uomini direttamente collegati a lui, pur di sbarrare la strada alla piccola goletta del Cacciatore. Eppure, quest’ultimo aveva battuto quattro navi da guerra, utilizzando la strategia che prevedeva di combatterle due alla volta, con abili … Continua a leggere Il sale e il sangue/42

Il sale e il sangue/41

Eric, pensandoci a posteriori, avrebbe scommesso qualunque cosa in suo possesso che la sua vita sarebbe terminata proprio in quel momento. Invece, proprio quando sentì una fitta allo stomaco e la consapevolezza del tipo di fine che stava avendo la sua intera esistenza, i proiettili si fermarono a mezz’aria. Sia il Cacciatore che il vettorino, … Continua a leggere Il sale e il sangue/41

Il sale e il sangue/40

“Eric Van Jeger!” esclamò stupefatta la Temperanza. Sembrava irritata per qualche motivo. “Stiamo celebrando un momento sacro, non è il momento per le tue proteste di poco conto!” “Invece conviene ascoltarmi attentamente” disse il Cacciatore, facendosi avanti e affrontando sia Blackfield che il Quarto Santo faccia a faccia. “Ho motivo di credere che questo pirata … Continua a leggere Il sale e il sangue/40

Il sale e il sangue/39

“Come stai?” La voce gentile di Josephine risuonò nelle orecchie di Thomas Snejder, mentre tutto il gruppo si allontanava dalla casa della Fortezza, diretta a sudovest, verso il varco che avrebbe portato all’ultimo dei livelli e concludere dunque il viaggio verso il Nonmondo. “Come sto… come vuoi che stia? Ho condiviso cibo, donne, alcool, i … Continua a leggere Il sale e il sangue/39

Il sale e il sangue/36

Prima di iniziare la lettura del capitolo, voglio solo spendere due parole per farmi da solo gli auguri di buon compleanno. +29, aspettando la sentenza di Calciopoli che me ne tolga due ed io possa aspettare sei anni per conquistare il trentesimo ❤   Che il tempo fosse relativo era un principio che conoscevano tutti … Continua a leggere Il sale e il sangue/36

Il sale e il sangue/35

Se qualcuno, un mese prima, avesse detto al Cacciatore cosa avrebbe visto e con chi avrebbe avuto a che fare, non ci avrebbe creduto. In quel momento, però, si sentiva talmente diverso rispetto a quando aveva cominciato quella missione che stentava a riconoscersi. In altri tempi non avrebbe stretto amicizia col suo nemico, soprattutto se … Continua a leggere Il sale e il sangue/35

Il sale e il sangue/34

Undici persone, di cui sei pirati, scesero in silenzio gli scalini sempre più bui che portavano chissà dove, in un luogo sconosciuto a tantissime persone e laddove lo si conosceva, era solo sussurrato. Eric era dell’opinione che tutto quello fosse un sogno, ma reggeva in ogni caso la torcia di legno che aveva portato con … Continua a leggere Il sale e il sangue/34

Il sale e il sangue/31

La traversata non richiese molto tempo. Anche se il meteo non era propriamente perfetto, la goletta era un’imbarcazione facile da maneggiare e veloce più del vento, dunque tutti erano fiduciosi di raggiungere Inoquit entro tre giorni massimo. Nel frattempo, in mare, mentre a nord e dunque alla loro destra la morfologia di quello strano paese … Continua a leggere Il sale e il sangue/31

Il sale e il sangue/30

Proprio quando le provviste che avevano precedentemente caricato sulle due barche cominciarono a scarseggiare, i pirati capitanati da Alexa giunsero a Inoquit, venendo accolti da due immense colonne scolpite nella roccia, la cui base era costantemente battuta dall’incessante moto ondoso, i cui relativi schizzi arrivavano su alcuni nidi di gabbiani e qualche altro crostaceo. “Siamo … Continua a leggere Il sale e il sangue/30

Il sale e il sangue/29

“Abbiamo trovato il Cacciatore” esordì senza mezzi termini Steven Blackfield, mangiando un cubetto dopo l’altro di formaggio, dopo che li aveva sovrapposti per farne una torre. Lui, Snejder e Josephine erano dentro lo studio del pirata, che lui non utilizzava per mangiare. Tuttavia, quel giorno, Steven era stato strano per tutto il tempo e dunque … Continua a leggere Il sale e il sangue/29

Il sale e il sangue/28

Ci volle più tempo del previsto, a Mary, per riprendersi, soprattutto dal colpo ricevuto alla gamba. La ragazza non voleva dire in quale occasione era stata colpita da due proiettili, ma quello fu sufficiente a tenerla ferma per un po’. In base alla testimonianza del pirata che aveva fatto parte dell’avamposto di Suprim, Steven Blackfield … Continua a leggere Il sale e il sangue/28

Il sale e il sangue/27

Fu Bruce Jameson a svegliarsi per primo, a causa di un colpo di onda un po’ più violenta che riuscì a scavalcare la fiancata dello scafo e finirgli sulla faccia. “Dove… siamo?” chiese, cominciando a sentire la durezza del legno sotto di lui. Solo in un secondo momento si accorse di essere legato agli altri … Continua a leggere Il sale e il sangue/27

Il sale e il sangue/25

Il Cacciatore non pensava di dover combattere anche sulla terraferma, ma fu ciò che successe. Perse di vista tutti i suoi sottoposti, ma non dovevano essere andati lontano: il paese dov’erano sbarcati, di cui aveva di nuovo dimenticato il nome, non era molto grande e lui era riuscito a salire su uno degli edifici più … Continua a leggere Il sale e il sangue/25

Il sale e il sangue/22

“Pare che dovremmo fermarci in rada” disse Frank Copperfield, dopo essersi consultato col nostromo e col timoniere. Eric sospirò. La città non era molto distante, ma il pescaggio della goletta non permetteva di proseguire oltre e quindi occorreva scendere e bagnarsi. Mary, tuttavia, era già scesa incurante del pericolo e correva verso la spiaggia. “Che … Continua a leggere Il sale e il sangue/22

Il sale e il sangue/21

L’isola di Rumala si trovava appena fuori l’immenso golfo di Tutuk Naga, sulla cartina sembrava che il drago stesso stesse sbuffando nuvole di terra, perché Rumala era la prima di un piccolo arcipelago, una serie di isole armonicamente collegate fra di loro. Non era comunque la più grande fra loro, tuttavia, per la sua posizione, … Continua a leggere Il sale e il sangue/21

Il sale e il sangue/19

“Jane…” Eric stava chiamando sua moglie, mentre cercava di non annegare aggrappandosi a un relitto. Attorno a lui, il silente mare azzurro si stendeva a perdita d’occhio. La donna era seduta su un’altra tavola, mentre sguazzava i piedi sulla superficie azzurra. Lo stava squadrando severamente, non facendo nulla per sollevarlo o prestargli soccorso. “Così trovi … Continua a leggere Il sale e il sangue/19

Il sale e il sangue/18

I due fratelli Johnson e il signor Morrison si ritrovarono liberi dalla prigionia, anche se avevano tre paia di occhi che li scrutavano molto attentamente. “State perdendo troppo tempo. Ricordate che abbiamo rinunciato a dormire per stare dietro alle vostre fandonie!” esclamò Olaf. “Chissà cosa ne pensa Joseph” commentò Chang, il quale sembrava aprire la … Continua a leggere Il sale e il sangue/18

Il sale e il sangue/17

“Dove sei, Cacciatore?” disse Steven Blackfield, guardando i delfini saltare fuori dalla superficie del mare e poi rimettersi dentro. Erano passati due giorni dal loro assalto ma la goletta del bastardo non si era fatta vedere. “Il piano è andato male” fece notare Snejder, avvicinandosi a lui. “Sì, apparentemente” commentò il pirata, grattandosi la barbetta … Continua a leggere Il sale e il sangue/17

Il sale e il sangue/16

La goletta del Cacciatore era ormai arrivata vicino il carico. Eric e il suo equipaggio erano lieti di vedere come quell’imbarcazione sembrava non aver riportato danni, dunque la perfida mannaia di Blackfield non era arrivata fino a quelle coordinate. Tuttavia, occorreva controllare, dunque l’uomo scelto dal Re per sconfiggere la piaga della pirateria pensò di … Continua a leggere Il sale e il sangue/16

Il sale e il sangue/15

I fratelli Johnson riaprirono gli occhi abbastanza presto, per ultimo fu Morrison a svegliarsi. Quando fu Bruce a svegliarsi, si scoprì legato a un palo di legno, dentro quella che sembrava una casa, illuminata soltanto dalla luce della luna e delle stelle fuori dalla finestra. Sembrava notte fonda. “James” sussurrò. “Vietato parlare con i prigionieri!” … Continua a leggere Il sale e il sangue/15

Il sale e il sangue/12

“Dove sei, Blackfield?” si chiese Eric, guardando l’immensità del mare. Poteva essere ovunque, ma avere in mano qualcosa su cui iniziare lo rassicurava. Avrebbe rivoltato il regno come un calzino, ma non sapeva se sarebbe stato sufficiente. In ogni caso, erano ormai a vista della spiaggia. “Quella è la Spiaggia delle Promesse!” stava dicendo un … Continua a leggere Il sale e il sangue/12

Il sale e il sangue/10

Dopo dieci capitoli, che ve ne pare della scrittura di questa nuova storia? La goletta era appena partita, lasciando alle spalle la capitale di Tutuk Naga, creando scie infinite d’acqua, che ne increspavano la superficie. “Fintantoché resteremo vicino alla costa potremo fare sempre scorta di provviste” disse Eric al suo secondo, che aveva deciso essere … Continua a leggere Il sale e il sangue/10

Il sale e il sangue/09

Il sole si levava alto sul porto di Tutuk Naga, e molte delle attività della capitale avevano già intrapreso il loro consueto svolgimento. Persino al terzo molo, dove una goletta uguale a tante altre attendeva che fossero mollati gli ormeggi, c’era del fermento. Nella fattispecie, c’era il Sovrano in persona, Taddeus Ravenwood, che sbuffava impaziente. … Continua a leggere Il sale e il sangue/09

Il sale e il sangue/08

Eric e Patrick uscirono dalla casa di quest’ultimo solamente al crepuscolo, diretti nuovamente al porto. “Quindi avremo anche una ragazza?” chiese il ragazzo, incuriosito dalla missione che Eric aveva accennato. “Sì, al momento conto tre membri nella mia ciurma, ma ho assolutamente bisogno di un medico che ci curi le ferite e le febbri, ché … Continua a leggere Il sale e il sangue/08

Il sale e il sangue/07

Eric, soprannominato il Cacciatore, era ancora una volta a colloquio con Re Taddeus, che lo guardava ansioso. “Avete già delle novità da comunicarmi?” chiese il Sovrano. “Vedete bene che, essendo un Sovrano, ho anche molti compiti da svolgere. Inoltre, il periodo in questo momento è molto delicato e non posso distrarmi per lunghi periodi. Tuttavia, … Continua a leggere Il sale e il sangue/07

Il sale e il sangue/06

  “Così non volete davvero accompagnarmi…” concluse il Cacciatore, sconfitto dall’irremovibilità del padre di Mary, il quale aveva rifiutato ancora una volta la prospettiva di partire con loro due alla volta di Blackfield. “No, decisamente” rispose lui. “Sarà molto triste separarmi da mia figlia, ma devo fino in fondo rispettare la sua volontà. Vi cedo … Continua a leggere Il sale e il sangue/06

Il sale e il sangue/05

Lo sparo aveva scosso tutta la piazza, mentre lui, il Cacciatore, prese ad urlare per un dolore alla spalla sinistra. Istintivamente poggiò la mano, la ritrasse e vide sangue copioso. Era lì. Steven Blackfield aveva sentito tutto il suo discorso di prima mano e si nascondeva fra la folla ora urlante, magari accompagnato da qualche … Continua a leggere Il sale e il sangue/05

Il sale e il sangue/04

Il coltello affondò dentro il morbido formaggio, permettendo di prenderne una fetta e portarla in bocca. “C’è molta agitazione oggi in piazza” disse un uomo incappucciato, nonostante il caldo, mentre masticava, facendo già affondare il coltello per una seconda fetta. Accanto a lui, c’erano invece alcuni uomini armati chi di spada, chi di fucile, vestiti … Continua a leggere Il sale e il sangue/04