Una storia fuori controllo/12

Il Meco era una nota catena di discount che si trovava nel paese dei supermercati, che a sua volta non era molto distante dal villaggio dei temperini.Luigi il cetriolo e il colore Porpora chiamato Cobra andarono e comprarono una serie di pentole, tegami, pentoloni e anche una cuccagna. Dentro questa cuccagna ci inserirono diverse caramelle … Continua a leggere Una storia fuori controllo/12

Le avventure urgenti del leone/27

Lo Yeti disse "Che ci fai qui, leone dalla forma curiosa?" "Non ne hai mai visto uno, eh? Tutti i leoni hanno la criniera" obiettò. "Forse" disse l'abominevole. "Ma allora perché lasciare i capelli lunghi e il resto quasi spelacchiato?" "Ma stai zitto!" esclamò Giacomino, irritato. "Zitto, e vedi di tornare al tuo paese" "Ah, … Continua a leggere Le avventure urgenti del leone/27

Le avventure delle nuvole/33

33 Le nuvole ogni tanto si fermanoLe nuvole ogni tanto si fermavano, in quel periodo. C’era, ad esempio, un Cirrostrato che lamentava una fatica all’adduttore.“Che cos’è un Adduttore? Un nuovo tipo di nuvola?” chiese a un certo punto un Altostrato, che curioso stava studiando l’anatomia umana.“No” gli fu risposto. “In realtà è un fastidio muscolare”“Ma … Continua a leggere Le avventure delle nuvole/33

Insomma/12

Jack sulle prime rimase spiazzato e non c'entrava nulla il fatto di stare camminando su una strada principale. Immaginò Margaret con un tulle e volteggiare sulle note de Il Lago dei Cigni.Improvvisamente, partirono le note proprio di quell'opera. La casetta si imbarazzò, perdendo molte tegole a causa dell'imbarazzo. "Non so ancora danzare con la grazia … Continua a leggere Insomma/12

Le avventure urgenti del leone/26

Era una grotta parlante, o forse c'era di peggio. "Non rimane che entrare, vecchio mio" disse il cielo. "Non vorrei che anche la grotta, o quello che c'è dentro, si metta in testa di venire a trovarmi. Solo alcune persone selezionate possono toccarmi, e solo con un dito" "Siete in sette, le dita sono dieci" … Continua a leggere Le avventure urgenti del leone/26

Le avventure delle nuvole/32

Le nuvole e l’Accidia 32 Il cielo è davvero blu sopra le nuvole? “Guardo il cielo e vedo quel che ci sarà per me” disse il Cumulonembo, in vena di scherzare. Il Nembostrato, infatti, si mise a ridere. “Ma mia cara, tu non hai nessun tipo di vena!” esclamò divertito. “Ah no? E allora come … Continua a leggere Le avventure delle nuvole/32

Insomma/11

Jack e la casa balzellavano. A un certo punto, il ragazzo si accorse che secondo le sue esigenze e anche quelle di casa sua, che un nuovo modo di camminare avrebbe di sicuro portato un sacco di novità. Disse così a Margaret "Ti andrebbe di scambiarci i ruoli?" La casa rispose "Nel senso che io … Continua a leggere Insomma/11

Le avventure urgenti del leone/25

La montagna che lui ebbe scelto era forse la più scomoda da scalare. "Non c'è un cavolo di sentiero da nessuna parte! Avrei dovuto affittare una gazzella! O un'antilope!" protestò Giacomino, che aveva portato anche gli attrezzi per arrampicare che usavano gli umani, poco adatti però a un leone. Non aveva che scalato qualche metro … Continua a leggere Le avventure urgenti del leone/25

Le avventure delle nuvole/31

31 Le Nuvole e l’Intelletto “Senti una cosa” Il tenero Altocumulo rivolse finalmente la parola al Cirrostrato. “Dimmi” rispose, mentre acchiappava una pallina di ghiaccio con maestria, ossia un qualcosa che nulla aveva a che fare col Maestrale. “Secondo te chi è la nuvola più intelligente? Sarà mica Karen, che ha liberato il vento?” Il … Continua a leggere Le avventure delle nuvole/31

Insomma/10

Jack poteva ben definirsi satollo, anche se poteva ordinare un altro panino non lo fece."Tu ti senti onesto?"La voce si presentò un po' troppo in fretta. Gli aveva chiesto se fosse onesto. Lui lo era? Quella volta in cui aveva barato a monopoli forse non tanto, ma in generale tendeva sempre a essere onesto, quindi … Continua a leggere Insomma/10

Le avventure urgenti del leone/24

Giacomino il leone sapeva che c'era qualcosa che non andava. Minacciava pioggia il cielo, poi non lo faceva mai. "Allora? Vuoi piovere o no?" prese a chiedere a un certo punto. "Il genere dei cespugli che si può trovare nella savana è solamente un'illusione del mare che potremmo avere" citò il cielo. "Chi l'ha detta" … Continua a leggere Le avventure urgenti del leone/24

Le avventure delle nuvole/30

30 Le Nuvole e la Sapienza Il maltempo comunicava, in quel periodo, la presenza di nuvole. C’era Georgino, il quale stava maturando un concetto fondamentale: “Le nuvole sono soltanto cristalli di ghiaccio. Penso di essere più sapiente di loro” Ciò che non sapeva Georgino, in quanto aereo, era che non si doveva pensare ad alta … Continua a leggere Le avventure delle nuvole/30

Insomma/9

Jack non era un ragazzo che si impressionava particolarmente, ma quel chicoc di riso era davvero unico nel suo genere: si rimpiccioliva, si ingrandiva, diventava opaco o trasparente, in modo del tutto anormale. In fondo, quella era una dimensione nera, pensò, poteva starci. Il chicco di riso prese a dire "Cosa mi guardi a fare?""Stavo … Continua a leggere Insomma/9

Le avventure urgenti del leone/23

Lo gnu non aveva mai smesso di seguire Giacomino, tanto che tenne un diario su quel che faceva. Lo riempì in molte pagine. "Ore sole sorto, il leone si sveglia. Ore mezzogiorno, credo, il leone mangia. Ore due e mezza, il leone si è addormentato. Ore sei del pomeriggio, il leone gioca con i suoi … Continua a leggere Le avventure urgenti del leone/23

Le avventure delle nuvole/29

29 Le Nuvole e il Timore di Eolo “Etcì” Non capitava spesso che le nuvole avessero il raffreddore. Anzi, a dire il vero non era mai capitato da che qualcuno ne avesse memoria. Giannandra, un Cumulonembo che non aveva mai voluto diventare famosa, a un certo punto fu sulla bocca di tutti. O meglio, sui … Continua a leggere Le avventure delle nuvole/29

Insomma/8

Jack era nervoso. Il frullatore stava per mangiarlo e la casa non stava facendo nulla per proteggerlo, anche se aveva più volte dimostrato che fosse particolarmente gelosa."Come mai cadono mattoni?" chiese il ragazzo. La casa rispose "Mi chiamo Margaret, e poi guarda, i mattoni non cadono"Effettivamente tutti quelli a forma di parallelepipedo, ovvero la maggior … Continua a leggere Insomma/8

Le avventure urgenti del leone/22

E così il leone fu sposato e ben presto ebbe diversi cuccioli. Non andò mai a vedere gli gnu con loro, anche perché poi ebbe un diverbio con loro. Tutto ebbe inizio quando Giacomino stava andando di per sé a raccogliere le gazzelle. In quel periodo crescevano non poco, pascolavano allo stato brado, crescevano quando … Continua a leggere Le avventure urgenti del leone/22

Le avventure delle nuvole/28

Le nuvole e l’Accidia 28 Le Nuvole e il Consiglio Tutte le volte che una giraffa si abbassa, è perché ha perso qualcosa per terra e la sta cercando. Sopra di lei, tuttavia, passano alcune nuvole. Le nuvole in questione prendevano il nome di Altostrati, e quel giorno c’era sir Margarlio che era in grave … Continua a leggere Le avventure delle nuvole/28

Insomma/7

Jack, un po' innervosito dal continuo proseguire degli eventi, via via sempre più assurdi, della dimensione in cui si trovava, stava proseguendo sempre verso Ovest seguito dalla casa, che balzellante attendeva il prossimo stop.Che però non arrivava.Al ragazzo facevano male le gambe. "Vuoi una sedia?" chiese Margaret usando un tono premuroso. "No, grazie""Mi hai detto … Continua a leggere Insomma/7

Una storia fuori controllo/6

La X andò via rotolando. Luigi non ci fece caso, anche perché se si trattava di rotolare si trattava di conseguenza essere panati, e onestamente, pensò lui, non conveniva essere ricorperti di sabbia e polvere com'era quel sentiero. Casomai, sarebbe stato fritto per bene in un buon pan grattato, ma escluse qualsiasi altro tipo di … Continua a leggere Una storia fuori controllo/6

Le avventure urgenti del leone/21

"Vuoi sposarmi?" Era quello che gli aveva chiesto la leonessa, tutto a un tratto, quando proprio tutta la fauna mondiale gli stava andando contro per aver mangiato un pinguino. "È un plot twist non da poco" commentò lo sciacallo. "Che ne dici, gorilla?" "Che sono un gorilla" rispose lui, andandosene scocciato. Indicò un mamba nero … Continua a leggere Le avventure urgenti del leone/21

Le avventure delle nuvole/27

27 Le Nuvole e la Pietà Gli Stratocumuli, che come diceva la parola stessa, erano strati fatti di cumuli, stavano seduti comodi sui loro scranni, mentre in piazza Nuvola era stato costruito un patibolo. Uno Strato, infatti, era stato colto in flagrante: aveva cercato di rubare una Virga a Lady Giovenca, uno Stratocumulo a forma … Continua a leggere Le avventure delle nuvole/27

Insomma/6

Jack cominciò a fare la conta dei pezzi. Purtroppo, non era una cifra tonda. "Sono mille?" chiese a un certo punto la voce."No, sono arrivato a dodicimilacinquecentotrentasei" rispose. "Va bene, allora puoi andare" Jack si stupì "Non ho finito" osservò "Nessuno aveva chiesto di contare tutti i pezzi, ma solo di rispondere se fossero mille … Continua a leggere Insomma/6

Una storia fuori controllo/5

Lasciando perdere le paturnie dello Gnomo e di T, Luigi il cetriolo decise di fare jogging.Correre per lui non era del tutto semplice, anche perché era un cetriolo e in un villaggio di cetrioli avrebbe fatto pur fatica a non essere notato."Voglio correre senza che nessuno mi noti" disse a un certo punto, in mezzo … Continua a leggere Una storia fuori controllo/5

Le avventure urgenti del leone/20

Fu un incidente. Non lo aveva né preventivato, né voluto veramente. Però era sconcertato, e non sapeva bene come giustificarsi. "Ormai è successo, Giacomino" sussurrò il tricheco. "Devi pagare per le tue azioni" "Ma non l'ho fatto apposta! Che volete, avevo fame ed era pure freddo!" Una carcassa di pinguino cominciava a puzzare. "Poverino" sussurrò … Continua a leggere Le avventure urgenti del leone/20

Le avventure delle nuvole/26

26 Le Nuvole e la Scienza Il Dottor Altocumulo era solito fare esperimenti con i delicati Strati, che, dietro consono pagamento di consonanti, si sottoponevano a strani test. Quel giorno il dottore annunciò di voler capire se fosse possibile far uscire una lucertola dalle nuvole. “Bene, adesso ti inietterò questo siero” spiegò lo scienziato “e … Continua a leggere Le avventure delle nuvole/26

Insomma/5

Jack proseguì, ma un muro invisibile non gli permise di fare tre passi, ma solo due. "Alfred, preferisco che tu mi dia attenzioni invece di lasciarmi perdere""Non mi chiamo Alfred" disse Jack."Alfred, ti sei reso conto di quello che hai fatto?" chiese la voce."Ho solo chiamato a casa" rispose lui. "Infatti, chi c'è dietro di … Continua a leggere Insomma/5

Una storia fuori controllo/4

Nel frattempo che Luigi finì la sua colazione, pensò a tante cose. Una di quelle era se effettivamente un cetriolo come lui aveva bisogno di usufruire anche della doccia, che consisteva in un piatto e il coso dove usciva l'acqua, così come amava definirlo lui stesso perché non se lo ricordava."Siccome sei bianco ti consigliamo … Continua a leggere Una storia fuori controllo/4

Le avventure urgenti del leone/19

Il conto in banca di Giacomino era essenzialmente prosciugato, esattamente come le riserve d'acqua della savana. L'unica soluzione era andare al polo Sud, quello meno colpito dal riscaldamento globale. Glielo aveva detto un informatore, il quale era sicuro delle sue informazioni. "Altrimenti avrei venduto bombole" sussurrò quello. Giacomino non lo vide mai in faccia, ma … Continua a leggere Le avventure urgenti del leone/19

Le avventure delle nuvole/25

Le nuvole e l’Accidia 25 Le Nuvole e la Fortezza “Sai una cosa?” Georgino non si sarebbe mai aspettata una domanda del genere, non da un Cirro, non da un apatico come lui. “Sì che so una cosa” rispose dunque, molto indignato. “Per chi mi hai preso? Per un semplice Cumulo? Certo che so una … Continua a leggere Le avventure delle nuvole/25

Insomma/4

Jack rifletté intensamente su quel che aveva detto la voce. Che cosa diavolo significava che era importante mettere una roba o qualunque cosa fosse l'oggetto preso da terra e riporlo nella casa? Poi si ricordò di una cosa. "Casa?""Mi chiamo Margaret" Jack represse un brivido, anche sua sorella si chiamava Margaret e stava di fatto … Continua a leggere Insomma/4

Una storia fuori controllo/3

C'era da chiedersi cosa ci faceva quel termosifone all'interno di una camera di un Bed And Breakfast, con tanto di servizio in camera.Quel che si sapeva era che T. Ermosifone era nato nella città vicina nominata Kalorya, qualche mese prima. Era tutto molto caldo, laggiù, nel senso che era nato in un'industria, dove tantissima gente … Continua a leggere Una storia fuori controllo/3

Le avventure urgenti del leone/18

  Il leone stava facendo un acquisto importante."Lei è ben conscio" stava dicendo lo sciacallo "che sta comprando un latifondo con su sopra delle zebre?""È proprio quello che stavo cercando, così posso mangiarle" affermò Giacomino."E se dovessero spostarsi?""Comprerei altra savana""Con quali soldi?" comparve un toporagno elefante. Non fu notato subito, ma quando fu notato Giacomino … Continua a leggere Le avventure urgenti del leone/18

Le avventure delle nuvole/24

Le nuvole e l’Accidia 24 Le nuvole e la Gola Una grossa nuvola non può voler mangiare altre nuvole, o comunque questo era quel che stava pensando Georgino. Georgino era un aereo. Non sapeva, lui, che cosa fare esattamente per contrastare le nuvole e il brutto tempo, ma perlopiù passava le giornate a solcare i … Continua a leggere Le avventure delle nuvole/24

Insomma/3

Jack proseguì verso Ovest seguito da una casa, che balzellava con tono circospetto, poi si fermò, poi tornò a proseguire. Quella pantomima durò un sacco di tempo, tempo necessario per Jack di voltarsi verso di lei e guardarla male. "Cosa c'è?""Siamo seguiti" rispose la casa. "Ti conviene avere la pistola a portata di mano"Jack non … Continua a leggere Insomma/3

Una storia fuori controllo/2

Lo gnomo e Luigi erano in cima a un colle, dove si vedeva un paesino."Che paese è?" chiese il cetriolo bianco."Si tratta di un agglomerato di persone delimitato da un territorio al solo scopo di fare geografia fisica e antropica" spiegò lo gnomo. "Ma non è questo il punto. Piuttosto, è questo"Indicò un punto che … Continua a leggere Una storia fuori controllo/2

Le avventure urgenti del leone/17

Sia Giacomino, sia la iena, sia lo sciacallo non avrebbero mai immaginato che un giorno si sarebbero ritrovato in cerchio di fronte a una presa elettrica. Era di forma rettangolare, protetta da una lamina forse di alluminio, e nel bianco panna di cui era fatta spiccavano tre buchi, dove sicuramente passavano i conduttori della spina … Continua a leggere Le avventure urgenti del leone/17

Le avventure delle nuvole/23

Le nuvole e l’Accidia 23 Le nuvole e l’Avidità Il mare aveva molte qualità, certo, ma una cosa che poteva dire di non avere era lo charme delle nuvole. D’altro canto, anche loro invidiavano qualcuno. Georgino, ad esempio. Questa è la storia di Bassano, un Altocumulo che quel giorno se ne stava andando per i … Continua a leggere Le avventure delle nuvole/23

Una storia fuori controllo/1

Questa è la storia di Luigi, un cetriolo bianco. Il fatto che sia bianco è il motivo principale delle sue preoccupazioni."Perché tutti gli altri sono verdi?" prese a dire un giorno, un martedì di novembre che però sembrava agosto."Perché facciamo i cosplay degli alberi" disse Sergiorgia, un'amica di una sua compagna. "Ma non lo vedi? … Continua a leggere Una storia fuori controllo/1

Le avventure urgenti del leone/16

Che cosa ci faceva una presa elettrica nella savana? Il serval era pronto per far funzionare la propria lavatrice e con estrema fiducia nel mondo cominciò a pulire i panni colorati della zebra, ma Giacomino volle riflettere per bene sull'utilità di quell'aggeggio così umano nella natura incontaminata.Aveva già dei sospetti, comunque, ma decise di non … Continua a leggere Le avventure urgenti del leone/16

Le avventure delle nuvole/22

22 Le nuvole e la Superbia Di tutte le cose che si potevano dire delle nuvole, una sicuramente da escludere era sicuramente che potessero diventare rosa. Ora, qualche volta si poteva notare quel fenomeno, ma i Cirrostrati mal sopportavano quel colore. “Non sopportiamo il colore rosa” rispose Zenobio, parlando a nome di tutta la categoria. … Continua a leggere Le avventure delle nuvole/22

Filippide oltre lo specchio

“Filippide vince un ambo! Incredibile!” Così lo strillone il tre gennaio. “Filippide trova per caso un anello e riceve quattrocento euro dal Conte! Pazzesco!” In una giornata di pioggia, lo strillone recitava in quel modo il dodici gennaio. “Filippide trova il modo perfetto di schierare la squadra e fa vincere il campionato alla Perdazzurri FC! … Continua a leggere Filippide oltre lo specchio

Ad Acapulco andata e, forse, ritorno

"Ok, viaggio solo andata o andata e ritorno?" Bloforg rimase stupito. "Perché, che cambia?" "Come sarebbe che cambia? Non ha mai viaggiato?" sbraitò la tizia dell'agenzia di viaggi. "Si viaggia da punto A a punto B, ma non è detto che si voglia tornare dal punto B. O sbaglio?" "Non esiste un punto B nel … Continua a leggere Ad Acapulco andata e, forse, ritorno

Le avventure urgenti del leone/15

Giacomino non aveva altre idee, di nulla. Stava dormendo. "Stai dormendo?" si sentì dire. Un soffio sull'orecchio, niente di eccessivo, ma quanto bastò per svegliarlo. "Iena, lasciami in pace." sibilò, adirato. La Iena si mise a ridere come una pazza, sia per l'immagine del leone che dormiva, sia per quello che aveva detto. "Oh, ragazzi! … Continua a leggere Le avventure urgenti del leone/15

Le avventure delle nuvole/21

Le nuvole e l’Accidia 21 Le nuvole e la Lussuria Papà Cirrostrato ebbe quel giorno voglia di raccontare una favola ai piccoli batuffoli di Cirrocumuli. “Allora, bambini” esordì “Oggi vi racconto una favola” e fu seguito da alcuni applausi. “Vi racconterò della tormentata storia d’amore fra Altocumuli Ondulati e Castellani” “Sì! Che bello! Gli Altocumuli … Continua a leggere Le avventure delle nuvole/21

In canoa.

C’era una gruccia, una volta, che doveva assolutamente parlare con la gruccia di fronte. Faceva veramente di tutto per farsi notare, e un giorno ci riuscì. “Ma insomma, cosa c’è?” chiese la gruccia di fronte. “È incredibile” disse la prima gruccia, che si chiamava Arnalda “quanto pesa questo vestito” “E tu hai cercato mesi e … Continua a leggere In canoa.

Le avventure urgenti del leone/14

L'odore era intenso e non proveniva certamente dai pini, dagli abeti, dalle felci, dai muschi e dai licheni. L'odore orribile di carcassa sbranata non era nemmeno, anche perché lui lo trovava un profumo delizioso. No, c'era qualcosa che non andava. Mentre i suoi aguzzini si radunavano per chiedere un qualcosa che sembrava non esistere, Giacomino … Continua a leggere Le avventure urgenti del leone/14

Le avventure delle nuvole/20

Le nuvole e l’Accidia Sapete cosa fa di un Cirro… un Cirro? L’accidia. Karen la nuvola crea il vento? Va bene, direbbero loro, tutti dobbiamo campare. Gli aerei lievitano neanche fossero lievito? Va bene, tanto i Cirri non pagano le tasse. Cernobbio ha fatto fuoco e sangue per vendicarsi di Karen per un motivo del … Continua a leggere Le avventure delle nuvole/20