Nell’azzurro dei suoi occhi c’era l’arcobaleno

“Ecco” disse André “qui è morta Lady Oscar, proprio il quattordici luglio 1789” Oscar guardò il punto dove un sacco di macchine stavano passando, clacson e vigili e altri francesi col parigino sotto l’ascella. “Be’” disse Oscar, guardandosi attorno “sono passati un paio di anni, da allora, no?” “Sì” disse André “figurati che l’altro, quello … Continua a leggere Nell’azzurro dei suoi occhi c’era l’arcobaleno

L’autostrada deserta.

È sera, e sto guidando la macchina. In realtà sono morto venti minuti fa, ma ehi, devo pur tornare a casa, no? I tergicristalli vanno a destra e a sinistra,   Dietro di me, nessuno. Davanti a me, una signorina con la valigia fa l'autostop. Non ha gli occhi.   "Scusi" dice flebile lei, come … Continua a leggere L’autostrada deserta.

Esorcismo.

Racconto che partecipa. Soprattutto Benedetta e Letizia partecipano. Sono sorelle, ma del male o del bene? Scopriamolo.   "AAAARGH!" L'urlo di Benedetta squarciò il silenzio della sua camera. "Che è successo?" chiese improvvisamente la sorella, che dormiva accanto a lei, siccome avevano la camera condivisa. "Oh" rispose l'altra "Devo aver fatto un brutto sogno" Letizia, … Continua a leggere Esorcismo.

la Ropa Sucia/182

Cecilia Mendosa aveva avuto giorni difficili. Non aveva mai capito cos’è che facesse suo figlio Roberto, l’aitante runner, anche se effettivamente non correva più da un bel po’ di tempo. Non le rimase altro che chiedere informazioni al Boss del Clan dei Neri, che dalla lettera si evinceva fosse diventato il Sindaco stesso. Andò al … Continua a leggere la Ropa Sucia/182

La Ropa Sucia/100

Una ventina di anni prima, Nicolàs Salcido era un ricco imprenditore molto rispettato nella sua comunità, tuttavia era famoso per il detto: “Se una cosa è venuta bene, potrebbe anche venire meglio”. Era quindi molto nota la sua ambizione. Così come nell’economia, anche nell’amore aveva cercato una donna al par suo, e la trovò in … Continua a leggere La Ropa Sucia/100

La Ropa Sucia/084

In realtà venire a capo dell’identità delle due persone sposate a Villa Nueva non era poi così difficile, ma Diego non ci dormiva la notte. A sua discolpa, si poteva dire che era stato assente per molti anni dall’alta società di quel paesino argentino. Tuttavia, non ci si poteva fermare a riflettere, perché da Parigi … Continua a leggere La Ropa Sucia/084

La Ropa Sucia/051

“Lo sapevo!” L’urlo di trionfo echeggiò inascoltato per tutto lo stanzino buio dove abitava il boss degli uomini neri. Lo sapeva. Il boss sapeva sempre tutto. Doveva ringraziare il su scagnozzo che si era travestito da giornale, ma alla fine riuscì a scoprire cosa si nascondeva fra Ana Lucia e Alfio Gutierrez. Correva l’anno tal … Continua a leggere La Ropa Sucia/051

La Ropa Sucia/037

“Allora, ragazzi” esordì un uomo, seduto sulla sua poltrona nera in uno stanzino buio e umido. “Che notizie mi portate? Badate stavolta di averne qualcuna, altrimenti possiamo anche chiudere baracca e burattini” “L’Ordine B è stato eseguito correttamente, sire” disse uno degli scagnozzi, definendo il capo come sire ma in realtà non ricopriva nessuna carica … Continua a leggere La Ropa Sucia/037

applausi

“SCARLATTI!” L’urlo imperioso del Maestro colse di sorpresa Nathan, che in mezzo al coro si sentì nudo. “Non sei in accordo col coro! Ma come devo fare con te? Hai un talento pazzesco, ma credi di essere un solista! Indovina un po’: questo è un CORO! Un stramaledettissimo corso di una stupidissima chiesa, dannazione! E … Continua a leggere applausi

Serenata rap

Continua il nostro viaggio attraverso il vecchiume che ho deciso di riproporre attraverso il blog. È il 24 luglio del 2013 e io... mi annoiavo, ecco. “MA STAI SCHERZANDO?” Stan era allibito. Le parole che Gerald aveva appena pronunciato non poteva credere, fino a qualche minuto primo, che un giorno avrebbe potuto dirle. “No. Tanto … Continua a leggere Serenata rap

Kosa ciera nellarticolo ihihi xd

Sbronza a mezzanotte  Alci volanti. Mucche che si infilano nelle prese! Aaaah! Fa male! È davvero tutto un sogno? Corro veloce, ma mi sembra di stare sempre fermo. Poi volo a caso, mentre le ciambelle luminose si avvicinano e diventano lumache giganti. Fantasmi. Camminano e urlano, oppure sono sirene? Chissà, in questo prato viola dove … Continua a leggere Kosa ciera nellarticolo ihihi xd