La leggenda dei tre compagni e del figlio della luna/09

“Sono abituato alle persone che mi obbediscono” disse Mond senza mezzi termini, una volta rifugiati attorno al fuoco. Avevano trovato una vecchia casa diroccata in piena campagna. Era abitabile e, per cuocere della selvaggina, Thomas aveva deciso che avrebbero mangiato qualcosa di cucinato da lui. Il figlio della Luna sembrava risplendere ancora alla luce del … Continua a leggere La leggenda dei tre compagni e del figlio della luna/09

La leggenda dei tre compagni e del figlio della luna/08

Florence, mentre camminava e si arrampicava, non riusciva a non pensare a ciò che aveva visto ed incontrato. Un uomo molto robusto stava portando a spasso un bambino dalla pelle cadaverica, proprio diretti in luoghi dove era meglio non andare. Più di quello che le era successo, più di quello che non ricordava, più del … Continua a leggere La leggenda dei tre compagni e del figlio della luna/08

La leggenda dei tre compagni e del figlio della luna/07

Thomas e sir Edward erano riusciti a fuggire semplicemente costeggiando il lago, spostandosi verso ovest dal valico fino al villaggio, che secondo il brigante si chiamava Sparwier. Sparwier sembrava molto comunicante con Senerbez, ma Thomas aveva riferito che esisteva una antica rivalità fra i due comuni. Edward si dispiacque per il suo cavallo, ma non … Continua a leggere La leggenda dei tre compagni e del figlio della luna/07

La leggenda dei tre compagni e del figlio della luna/06

Gerald e Mond cavalcarono assieme fuori dal valico di Senerbez, nel tentativo di raggiungere Thomas e sir Edward. Oltre il villaggio si trovava un ampio lago, il quale occupava molto del campo visivo del ragazzo. Aveva smesso di piovere e si sentiva al sicuro davanti al busto del suo salvatore. Il corpo senza vita del … Continua a leggere La leggenda dei tre compagni e del figlio della luna/06

La leggenda dei tre compagni e del figlio della luna/05

Mond girò annoiato lo stufato che la figlia dell’oste gli aveva dato con un sorriso lasciato davanti. C’era del brodo vegetale, dei broccoli, qualcosa che sembravano patate e altre verdure. Il tutto accanto a del pane. “Mi fa schifo il minestrone” disse. “Anche col pane, non è che cambi” Era circondato da soldati, ma Gerald … Continua a leggere La leggenda dei tre compagni e del figlio della luna/05

La leggenda dei tre compagni e del figlio della luna/04

“È antipatico, capriccioso e parecchio esigente” sbottò senza mezzi termini Thomas. Tutti e tre erano a stomaco vuoto, dato che non passava nessun animale selvatico, mentre il fuoco scoppiettava allegro attorno a loro. “E non credo neanche a una parola di quello che dice” “Sei  davvero ostinato” replicò Edward. Sospirò e guardò in alto la … Continua a leggere La leggenda dei tre compagni e del figlio della luna/04

La leggenda dei tre compagni e del figlio della luna/03

La contea appartenente alla famiglia Von Bournemouth era la provincia del regno più vicina ad Ashengard, l’istmo che si era auto proclamato regno indipendente e che con quella scelta aveva scatenato una violenta guerra fra due grandi regni. Da una parte vi erano gli alleati del regno Salisbourgh che si trovava ad ovest di Ashengard, … Continua a leggere La leggenda dei tre compagni e del figlio della luna/03

La leggenda dei tre compagni e del figlio della luna/02

“Fingeremo di credere che tu sia davvero il figlio della Luna, ammesso e non concesso che la luminosità della tua pelle parla al posto tuo” esordì senza mezzi termini Thomas, mentre osservava il ragazzo che avevano trovato nel bosco si rifocillava con gli avanzi della cena consumata qualche ora prima, mentre indossava una coperta più … Continua a leggere La leggenda dei tre compagni e del figlio della luna/02

La leggenda dei tre compagni e del figlio della Luna/01

  Scese la sera. Il paesaggio non era cambiato di molto, rispetto alla mattina. Si era solo inscurito: Edward, il cavaliere rinnegato e i suoi due compagni avventurieri Gerald e Thomas stavano cavalcando da ore su un’immensa steppa, una terra di nessuno aspra, brulla e quasi senza vita. “Quanto manca al bosco che hai raccomandato?” … Continua a leggere La leggenda dei tre compagni e del figlio della Luna/01

Il sale e il sangue/60

È l'ultimo capitolo. Ringrazio tutti quelli che mi seguono da 60 settimane, credetemi, non è stato semplice nemmeno per me ❤ grazie mille! Mary, Patrick, Frank, Sigfrido e Desdemona furono tutti rinchiusi nell’unica cella disponibile fra le intricate grotte di Dainals, covo principale dei pirati. “Oggi canteremo la vittoria della libertà e della verità! Cantate, … Continua a leggere Il sale e il sangue/60

Il sale e il sangue/59

Sigfrido e Desdemona non si vedevano da nessuna parte e lei, Mary, era impegnata nella lotta contro Josephine. Da quando era stato aperto l’arsenale, una sala attigua a quella del tesoro, tutti i pirati avevano preso un’arma, dunque anche l’amante di Blackfield aveva preso una spada e adesso la stava inseguendo per infilzarla. Mary, invece, … Continua a leggere Il sale e il sangue/59

Il sale e il sangue/55

“Stanno tornando indietro, puntando di nuovo il nord, mentre noi siamo diretti a sud” annunciò Desdemona, ma ormai era chiaro a tutti. Eric capì dunque che la nuova nave di Steven Blackfield era un brigantino, che era più snello e veloce di un ingombrante vascello. Adesso, lo scontro era tutto basato sulla velocità. Eric capì … Continua a leggere Il sale e il sangue/55

Il sale e il sangue/53

Era ormai passata la prima settimana di navigazione, da quando era partito dalle Sette Sorelle, rivolto la prua della sua nave a nord e combattere contro il Cacciatore a casa sua, sull’isola di Dainals. Della quarantina di giorni di navigazione, se n’era dunque completato il primo quarto circa. Aveva avuto il tempo di parlare con … Continua a leggere Il sale e il sangue/53

Il sale e il sangue/52

Re Taddeus poggiò la testa sullo schienale del suo trono, sospirando esausto. Finalmente, la guerra civile era finita. Erano stati venti lunghi giorni di lotta, sangue, torture e intenso odore di bruciato e polvere da sparo. Alla fine, tuttavia, i capi dei rivoltosi, i quali avevano rifiutato le offerte diplomatiche iniziali, erano tutti inginocchiati e … Continua a leggere Il sale e il sangue/52

Condivisione: la Bellezza del Vuoto

Salve a tutti, è il momento di trattare un nuovo libro! Le uscite fra gli emergenti si susseguono a un ritmo incredibile, ma si sa, questo blog è un porto di mare (d'altra parte ho fatto il Nautico per un motivo) e quindi sono pronto per un altro giro, un'altra corsa! Un gradito ritorno, oggi, … Continua a leggere Condivisione: la Bellezza del Vuoto

Il sale e il sangue/50

“Ho un messaggio da parte di Azugra!” Si diceva che ambasciatore non portasse pena. Steven Blackfield, invece, aveva una voglia di strangolarlo che non sapeva spiegarsi bene. Perché aveva la repulsione quando si trattava di aiutare gli amici? Con Thomas era accaduto due volte, prima quando aveva perso il braccio e poi quando era morto. … Continua a leggere Il sale e il sangue/50

Il sale e il sangue/48

Steven Blackfield aveva raggiunto la convinzione che per ottenere il perdono dal suo vice capitano e da Josephine, avrebbe dovuto mettere insieme un altro colpo di teatro. Radunare l’esercito delle Sette Sorelle per intero, farlo guidare da Ursus e infine farlo schiantare verso Tutuk Naga, distruggendo per sempre il nemico chiamato Ravenwood. In quel modo, … Continua a leggere Il sale e il sangue/48

Il sale e il sangue/46

Eric aveva passato alcune ore a porre domande a Snejder e Josephine: non solo si mostrarono cordiali e disponibili al punto che entrambi accettarono un bicchiere di rum da lui offerto, ma avevano anche risposto con coscienza e applicando la verità, cosa confermata da Sigfrido, il quale aveva assistito a tutto quel dialogo perché si … Continua a leggere Il sale e il sangue/46

Il sale e il sangue/45

Steven Blackfield non riusciva a respirare. Tutto attorno a lui era nero, scuro, opprimente e caldo. A prima vista, sembrava uno dei livelli del Nonmondo. Sudava freddo, mentre rimaneva inginocchiato a tenere alta la testa di Snejder, che sfigurato stava salutando per sempre la vita. “Thomas! Thomas! Scusami per tutto quello che ho fatto! Non … Continua a leggere Il sale e il sangue/45

Il sale e il sangue/44

“… E per oggi la lezione è finita” annunciò stanca Mary. Aveva preso molto a cuore la tragica storia di Desdemona e Sigfrido, e adesso stava insegnando loro l’arte della navigazione. In quella lezione avevano imparato come usare un sestante e riconoscere le stelle tramite calcoli che ricorrevano all’uso della trigonometria. Patrick, se dapprima l’aveva … Continua a leggere Il sale e il sangue/44

Il sale e il sangue/43

Steven Blackfield aprì gli occhi. Il mare era stato da mosso a molto mosso, ma non aveva piovuto. Non era sicuro di aver dormito, infatti gli girava la testa. Sul suo letto, nella solitudine della sua stanza, che in tempi più felici era stata piena di risatine e vestiti sparsi per terra, pensava alla feroce … Continua a leggere Il sale e il sangue/43

Il sale e il sangue/42

Fu una serata di baldoria e commozione. La potenza di Steven Blackfield era arrivata persino ad assoldare mercenari, quindi non uomini direttamente collegati a lui, pur di sbarrare la strada alla piccola goletta del Cacciatore. Eppure, quest’ultimo aveva battuto quattro navi da guerra, utilizzando la strategia che prevedeva di combatterle due alla volta, con abili … Continua a leggere Il sale e il sangue/42

Il sale e il sangue/41

Eric, pensandoci a posteriori, avrebbe scommesso qualunque cosa in suo possesso che la sua vita sarebbe terminata proprio in quel momento. Invece, proprio quando sentì una fitta allo stomaco e la consapevolezza del tipo di fine che stava avendo la sua intera esistenza, i proiettili si fermarono a mezz’aria. Sia il Cacciatore che il vettorino, … Continua a leggere Il sale e il sangue/41

Condivisione: Scritto sulla pelle

Benvenuti in questo nuovo weekend! È con grande piacere che vi annuncio l'uscita di "Scritto sulla pelle", il romanzo autoconclusivo di Alexandra Rose, edito da DriEditore! È un piacere perché abbiamo già ospitato Alexandra in queste sponde e quindi, adesso che è uscito il nuovo libro, torniamo a farle qualche domanda ^^ vi posso assicurare … Continua a leggere Condivisione: Scritto sulla pelle

Il sale e il sangue/39

“Come stai?” La voce gentile di Josephine risuonò nelle orecchie di Thomas Snejder, mentre tutto il gruppo si allontanava dalla casa della Fortezza, diretta a sudovest, verso il varco che avrebbe portato all’ultimo dei livelli e concludere dunque il viaggio verso il Nonmondo. “Come sto… come vuoi che stia? Ho condiviso cibo, donne, alcool, i … Continua a leggere Il sale e il sangue/39

Il sale e il sangue/38

Il Nonmondo stava cambiando tutti quelli che vi erano entrati. Lei compresa. Mary stava tenendo per mano i due ragazzini che avevano trovato nella casa della Giustizia, camminavano fra le tombe, anche se era sicura che non fosse esattamente un luogo per una passeggiata. “Così venite da Arken, vero?” chiese. “Sì” rispose Desdemona. “È un … Continua a leggere Il sale e il sangue/38

Il sale e il sangue/37

Eric non stava più nella pelle. Steven Blackfield si era trovato in palese difficoltà, e se aveva sperato di togliere un prezioso ciondolo e appianare in questo modo ciò che aveva ricevuto, si era sbagliato. “Trovo che questa esperienza nel Nonmondo sia molto più arricchente ed edificante di quanto ci aspettiamo” sussurrò. Frank invece non … Continua a leggere Il sale e il sangue/37

Condivisione: Sher i’Dan, il Portatore d’Ombra

      Salve, salve a tutti! Sono molto felice oggi di presentare "Sher i'Dan - il portatore d'ombra", romanzo scritto da Rosaria Falcone ed edito da Lettere Animate. Penso che ormai sappiate tutti che il Fantasy è il mio genere favorito (LOTR nel cuore) e quindi, quando si parla di questo non posso che … Continua a leggere Condivisione: Sher i’Dan, il Portatore d’Ombra

Il sale e il sangue/35

Se qualcuno, un mese prima, avesse detto al Cacciatore cosa avrebbe visto e con chi avrebbe avuto a che fare, non ci avrebbe creduto. In quel momento, però, si sentiva talmente diverso rispetto a quando aveva cominciato quella missione che stentava a riconoscersi. In altri tempi non avrebbe stretto amicizia col suo nemico, soprattutto se … Continua a leggere Il sale e il sangue/35

Il sale e il sangue/34

Undici persone, di cui sei pirati, scesero in silenzio gli scalini sempre più bui che portavano chissà dove, in un luogo sconosciuto a tantissime persone e laddove lo si conosceva, era solo sussurrato. Eric era dell’opinione che tutto quello fosse un sogno, ma reggeva in ogni caso la torcia di legno che aveva portato con … Continua a leggere Il sale e il sangue/34

Il sale e il sangue/33

Mary, Nick, Patrick e Copperfield si trovavano ognuno in un punto diverso dell’isola. Frank, ad esempio, aveva assistito a un duello fra una donna e un gendarme, e fu ammirato dall’abilità di entrambi gli sfidanti. “Poi comunque è scappata” concluse Frank. “Mi era parso che si chiamasse Josephine, ma non ho mai visto tali prodezze … Continua a leggere Il sale e il sangue/33

Il sale e il sangue/32

“Vedo che abbiamo fatto le cose in grande, eh? La bandiera issata, il comitato di benvenuto… ottimo, ottimo” Con quelle parole, Steven Blackfield salutò Chang, Alexa e Lucy, che erano venuti a vedere la maestosità della Black Sheep e della gente che la abitava. Nel frattempo che parlava, si stiracchiava a causa dei muscoli rattrappiti. … Continua a leggere Il sale e il sangue/32

Il sale e il sangue/30

Proprio quando le provviste che avevano precedentemente caricato sulle due barche cominciarono a scarseggiare, i pirati capitanati da Alexa giunsero a Inoquit, venendo accolti da due immense colonne scolpite nella roccia, la cui base era costantemente battuta dall’incessante moto ondoso, i cui relativi schizzi arrivavano su alcuni nidi di gabbiani e qualche altro crostaceo. “Siamo … Continua a leggere Il sale e il sangue/30

Il sale e il sangue/29

“Abbiamo trovato il Cacciatore” esordì senza mezzi termini Steven Blackfield, mangiando un cubetto dopo l’altro di formaggio, dopo che li aveva sovrapposti per farne una torre. Lui, Snejder e Josephine erano dentro lo studio del pirata, che lui non utilizzava per mangiare. Tuttavia, quel giorno, Steven era stato strano per tutto il tempo e dunque … Continua a leggere Il sale e il sangue/29

Condivisione: Le terre dei dormienti.

"Le terre dei dormienti" e "La vendetta della Regina" sono due romanzi scritti da Laura Taibi, autrice siciliana che ha firmato con la Nulla Die Edizioni. Essendo dunque siciliana non poteva mancare alla "mia" collezione di autori che in queste calde settimane estive stanno sfilando in questa casetta. È mia precisa volontà presentare quanti più … Continua a leggere Condivisione: Le terre dei dormienti.

Condivisione: Adam 1.0

Buonsalve! Nuovo appuntamento con "Lo spazio altruistico"! In effetti devo cercare di trovargli un nome comodo per tutti. Oggi parliamo di Adam 1.0, capolavoro di Gemma Trimarco, la cui copertina è una fenice. Ma di cosa parla? Vediamo un po' la sinossi:   Si dice che le prescelte siano le più belle. E che non … Continua a leggere Condivisione: Adam 1.0

Condivisione: Aeternum

Benvenuti, benvenuti a tutti in questo nuovo angolino interviste! Oggi si parla di "Aeternum", libro di Beatrice Patuzzo. La copertina mi ha subito affascinato, ha quei momenti onirici che vado cercando, quindi ho voluto che l'autrice fosse sopite qui da me e presentarlo come si deve. Poi, fra l'altro, come vedrete dalla sinossi si parla … Continua a leggere Condivisione: Aeternum

Condivisione: Gli Eredi di Howell.

Che caldo, vero? Si soffoca. Al che ho pensato: chissà se nella Terra del Destino c'è così caldo o non si arriva mai oltre i trenta gradi? Terra del Destino? Di cosa stai parlando? Ma del romanzo "Gli Eredi di Howel: il Gioco del Destino" di Giulia Calligola, ovviamente! Edito da Dario Abate Editore, il romanzo … Continua a leggere Condivisione: Gli Eredi di Howell.

Il sale e il sangue/27

Fu Bruce Jameson a svegliarsi per primo, a causa di un colpo di onda un po’ più violenta che riuscì a scavalcare la fiancata dello scafo e finirgli sulla faccia. “Dove… siamo?” chiese, cominciando a sentire la durezza del legno sotto di lui. Solo in un secondo momento si accorse di essere legato agli altri … Continua a leggere Il sale e il sangue/27

Il sale e il sangue/26

Steven Blackfield si sentiva a un passo dalla verità. Aver incontrato e conosciuto addirittura il capitano della nave che aveva ospitato il Cacciatore il giorno del suo viaggio di nozze non poteva essere solamente fortuna. Era davvero un segno dalla Dea Nera, la quale stava accanto ai moribondi per accompagnarli nel suo regno, dove tutti … Continua a leggere Il sale e il sangue/26

Il sale e il sangue/25

Il Cacciatore non pensava di dover combattere anche sulla terraferma, ma fu ciò che successe. Perse di vista tutti i suoi sottoposti, ma non dovevano essere andati lontano: il paese dov’erano sbarcati, di cui aveva di nuovo dimenticato il nome, non era molto grande e lui era riuscito a salire su uno degli edifici più … Continua a leggere Il sale e il sangue/25

Il sale e il sangue/24

“Sono sicuro che voi sapete come entrare” disse James Johnson, un po’ in apprensione. Erano stati momenti concitati e lui non aveva ancora capito come mai erano arrivati a stipulare un’alleanza con quel battaglione di rivoltosi, ma forse tornava tutto a loro vantaggio. Ormai erano davanti alla Porta Est, con una linea di cannoni pronta … Continua a leggere Il sale e il sangue/24

Condivisione: l’Ultima Fiaba.

"L'Ultima Fiaba" è stata una bella scoperta. Non solo perché parla di atmosfere che ho sempre amato (il fantasy è sempre fantasy, anche se dark) ma soprattutto per il modo in cui sono venuto a sapere del libro, ovvero semplicemente  la richiesta di questo stesso spazio! Fantastico, no? Pertanto, sono ben felice di ospitare questo … Continua a leggere Condivisione: l’Ultima Fiaba.

Il sale e il sangue/23

“Hai fatto benissimo ad accettare un nuovo membro della ciurma… più che altro per il bene di Jack, così almeno si mette la testa a posto” Così aveva detto Josephine a Steven Blackfield, lei lo aveva sentito benissimo. Maggie non riusciva a credere di essere stata raggirata da un uomo che le ha risparmiato la … Continua a leggere Il sale e il sangue/23

Il sale e il sangue/22

“Pare che dovremmo fermarci in rada” disse Frank Copperfield, dopo essersi consultato col nostromo e col timoniere. Eric sospirò. La città non era molto distante, ma il pescaggio della goletta non permetteva di proseguire oltre e quindi occorreva scendere e bagnarsi. Mary, tuttavia, era già scesa incurante del pericolo e correva verso la spiaggia. “Che … Continua a leggere Il sale e il sangue/22

Il sale e il sangue/21

L’isola di Rumala si trovava appena fuori l’immenso golfo di Tutuk Naga, sulla cartina sembrava che il drago stesso stesse sbuffando nuvole di terra, perché Rumala era la prima di un piccolo arcipelago, una serie di isole armonicamente collegate fra di loro. Non era comunque la più grande fra loro, tuttavia, per la sua posizione, … Continua a leggere Il sale e il sangue/21

Condivisione: Luna d’Inverno.

Ilaria Varese è un'autrice che ha esordito proprio questo uggioso mese di maggio. Uggioso è l'aggettivo che volevo, perché dà l'idea di essere un po' malinconico, gotico se vogliamo. Proprio come la copertina di "Luna d'Inverno" (ed. La Corte Editore), il romanzo d'esordio dell'autrice che, non per vantarmi, ho avuto la fortuna di leggere sin … Continua a leggere Condivisione: Luna d’Inverno.

Condivisione: il Destino della Rosa Blu

Una rosa blu... Benvenuti in questo nuovo weekend! Ho pensato di far uscire, sia oggi che domani, un DOPPIO giorno di interviste per concludere degnamente il lungo poste di Pasqua! Ebbene, oggi la giornata è dedicata ad Alexandra Rose, autrice di una duologia fantasy intitolata "Il Destino della Rosa Blu", aventi ciascuno un proprio sottotitolo. … Continua a leggere Condivisione: il Destino della Rosa Blu

Il sale e il sangue/17

“Dove sei, Cacciatore?” disse Steven Blackfield, guardando i delfini saltare fuori dalla superficie del mare e poi rimettersi dentro. Erano passati due giorni dal loro assalto ma la goletta del bastardo non si era fatta vedere. “Il piano è andato male” fece notare Snejder, avvicinandosi a lui. “Sì, apparentemente” commentò il pirata, grattandosi la barbetta … Continua a leggere Il sale e il sangue/17

Il sale e il sangue/15

I fratelli Johnson riaprirono gli occhi abbastanza presto, per ultimo fu Morrison a svegliarsi. Quando fu Bruce a svegliarsi, si scoprì legato a un palo di legno, dentro quella che sembrava una casa, illuminata soltanto dalla luce della luna e delle stelle fuori dalla finestra. Sembrava notte fonda. “James” sussurrò. “Vietato parlare con i prigionieri!” … Continua a leggere Il sale e il sangue/15