La leggenda dei tre compagni e del figlio della luna/26

La notte stava per terminare. Gerald aprì gli occhi, pensando che fosse molto più tardi, invece mancava poco all’aurora. Vedeva vagamente l’ombra di due gambe, e si rese conto di essere molto scomodo. Aveva dormito all’addiaccio tutta la notte e per fortuna che qualcuno aveva messo loro qualche coperta. A Mond ne diedero una pesante. … Continua a leggere La leggenda dei tre compagni e del figlio della luna/26

La leggenda dei tre compagni e del figlio della luna/25

I Maghi della società ideata dalla setta dei Sotterranei, che erano esseri umanoidi dalle sembianze mostruose, erano persone che avevano venduto la loro anima in cambio di magia, poteri illimitati e completa licenza di uccidere. Possedevano un rango appena al di sotto di coloro che governavano e ciò faceva di loro un trio che governava … Continua a leggere La leggenda dei tre compagni e del figlio della luna/25

La leggenda dei tre compagni e del figlio della luna/24

“Che fare, dunque? Non siamo più prigionieri dei Sotterranei” disse Thomas. “Io direi di fuggire da questa città di pazzi invasati, prima di farci male davvero” “Io invece voglio rimanere” disse sir Edward. “Voglio combattere i Sotterranei e liberare i sofferenti, che sono più di quanti credessi” “Certo, perché questo è un tuo residuo di … Continua a leggere La leggenda dei tre compagni e del figlio della luna/24

La leggenda dei tre compagni e del figlio della luna/23

Mond girò attorno alla casa, cercando di farsi venire un’idea mentre il cuore martellava in maniera insopportabile. Guardò ogni singolo muro, il pavimento, il tavolo e la povera mobilia. Appeso di fronte il simbolo dipinto, c’era invece lo stemma del falco che significava l’appartenenza della vittima ai Sotterranei. C’era da dire che probabilmente tutti in … Continua a leggere La leggenda dei tre compagni e del figlio della luna/23

La leggenda dei tre compagni e del figlio della luna/22

Mond, Edward, Gerald e Thomas avevano appena assistito a qualcosa che non riuscirono a capire appieno. Tre individui mascherati, indicati come Maghi dal popolo che dominavano, avevano visitato una casa marchiata sullo stipite da un simbolo che ricordava un uccello. In quel momento, però, avevano le mani legate e scendevano, in fila per uno, verso … Continua a leggere La leggenda dei tre compagni e del figlio della luna/22

La leggenda dei tre compagni e del figlio della luna/21

Tre persone entrarono. Sembravano assolutamente normali, se non fosse che indossavano una maschera. Ai tre compagni ricordò quel tipo di spettacoli che si poteva vedere nei teatri, quando gli attori impersonavano dei demoni. Le maschere avevano quel tipo di volto: naso adunco troppo grosso, nero come la notte, occhi rosso acceso. “Grazie per averli trattenuti” … Continua a leggere La leggenda dei tre compagni e del figlio della luna/21

La leggenda dei tre compagni e del figlio della luna/20

Grandi nuvole nere coprivano il cielo. Non era una grande giornata per cominciare l’addestramento di Mond riguardante l’equitazione, ma ormai Gerald si era messo in testa che avrebbe dovuto imparare e neanche la pioggia lo avrebbe fermato. “Non capisco una cosa” esordì Thomas, mentre Gerald spiegava al ragazzo cosa fossero le redini, le staffe e … Continua a leggere La leggenda dei tre compagni e del figlio della luna/20

La leggenda dei tre compagni e del figlio della luna/19

  Pioveva. Un ragazzino era in ginocchio, proprio sul ciglio della strada. Piangeva, mentre non riusciva a tenere fermi gli occhi, dato che roteavano contro la sua volontà. Sapeva solamente che nulla più aveva senso. Era un mostro, e i mostri si eliminavano. Aveva un pezzetto di vetro, che neanche ricordava più dove lo avesse … Continua a leggere La leggenda dei tre compagni e del figlio della luna/19

La leggenda dei tre compagni e del figlio della luna/18

Mond venne disturbato dalle prime timidi luci dell’alba. Si accorse di essere in mezzo a diverse trapunte e aver la testa poggiata su tre cuscini. Non riusciva a capire da che parte occorreva uscire fuori. Pensò di aver dormito molto, ma non c’era nessuno a cui chiedere, perché, alzando la testa, si accorse di esser … Continua a leggere La leggenda dei tre compagni e del figlio della luna/18

La leggenda dei tre compagni e del figlio della luna/16

Mond non aveva mai avuto molta esperienza con le sue coetanee. Avendo vissuto principalmente col precettore e con la Regina sua madre, entrambi avevano fatto in modo che avesse meno distrazioni possibile. Ogni tanto, tuttavia, capitava che Mond si distraesse guardando le figlie degli altri nobili, spingendo la Regina a suggerirgli che fosse ancora troppo … Continua a leggere La leggenda dei tre compagni e del figlio della luna/16

La leggenda dei tre compagni e del figlio della luna/15

“Ve l’ho detto, il minestrone mi fa schifo!” La voce squillante che Mond usava tutte le volte che commentava quel piatto echeggiò per tutta la taverna. Dopo tre giorni di viaggio e nutrendosi perlopiù di bacche e radici, i quattro viandanti erano giunti in un piccolo villaggio, dove vennero ospitati con fin troppa benevolenza dal … Continua a leggere La leggenda dei tre compagni e del figlio della luna/15

Esercizio per il genere

Nuovo esercizio proposto dal blog amico Frostales the Blog. Buona lettura! Esercizio per il genere “Scegliete una storia che vi piace, scritta da voi o da chi volete, e riscrivetene un pezzo a vostra scelta cambiando il genere.” Ora di mettere al lavoro tutte le caratteristiche dei generi letterari che conoscete! Riuscirete a trasformare completamente … Continua a leggere Esercizio per il genere

La leggenda dei tre compagni e del figlio della luna/14

“Cosa?” La voce tonante di Habraxan echeggiò per tutto il salone. Non riusciva a crederci e le bugie gli davano il nervoso. Non era uno che credeva nel destino, ma da quando gli era giunta voce che un’ala estremista del suo Regno aveva gettato il caos fra Sparwier e Senerbez arrivavano sempre o quasi sempre … Continua a leggere La leggenda dei tre compagni e del figlio della luna/14

La leggenda dei tre compagni e del figlio della luna/13

Florence lo sapeva. Non aveva detto niente a nessuno per timore di essere presa per pazza e gettata nelle segrete, ma sapeva che gli avversari fatti nascere dal mago del Regno Invisibile, sarebbero stati degli ibridi. Erano uomini, ma erano anche animali, cuciti in maniera molto grossolana, che urlavano, starnazzavano, ululavano, e colpivano rabbiosamente come … Continua a leggere La leggenda dei tre compagni e del figlio della luna/13

La leggenda dei tre compagni e del figlio della luna/12

Thomas, sir Edward e Gerald attendevano assieme a lord Enwick in uno spazio fuori dal portone più vicino alla zona sud est, dove, secondo l’informazione ricevuta dal signore locale, sarebbero arrivati i ribelli del Regno Invisibile. “Tu sei di Ontaria, dunque” esordì il lord, rivolto al cavaliere reietto. “Ho riconosciuto la spada. Sei un traditore, … Continua a leggere La leggenda dei tre compagni e del figlio della luna/12

La leggenda dei tre compagni e del figlio della luna/11

Di tutte le cose che aveva visto sir Erik nella sua vita, dalla battaglia di Ashengard fino a tornare nella retroguardia per controllare la Contea di Bournemouth, quella era la più bizzarra. L’uomo chiamato a servire la giustizia di quelle terre chiedeva aiuto a tre uomini dall’aria stanca, provati da giorni di viaggio, una donna … Continua a leggere La leggenda dei tre compagni e del figlio della luna/11

La leggenda dei tre compagni e del figlio della luna/10

“Florence! Che ci fai qui?” chiese inebetito Gerald. Non avrebbe mai immaginato un secondo incontro con quella ragazza. Anche lei fu molto colpita e squadrò sia l’uomo che gli altri due accompagnatori. La porta venne richiusa subito dopo, mentre i soldati prendevano posto attorno alla prigione mobile di legno. “Sono… svenuta” spiegò. “Loro chi sono? … Continua a leggere La leggenda dei tre compagni e del figlio della luna/10

La leggenda dei tre compagni e del figlio della luna/09

“Sono abituato alle persone che mi obbediscono” disse Mond senza mezzi termini, una volta rifugiati attorno al fuoco. Avevano trovato una vecchia casa diroccata in piena campagna. Era abitabile e, per cuocere della selvaggina, Thomas aveva deciso che avrebbero mangiato qualcosa di cucinato da lui. Il figlio della Luna sembrava risplendere ancora alla luce del … Continua a leggere La leggenda dei tre compagni e del figlio della luna/09

La leggenda dei tre compagni e del figlio della luna/08

Florence, mentre camminava e si arrampicava, non riusciva a non pensare a ciò che aveva visto ed incontrato. Un uomo molto robusto stava portando a spasso un bambino dalla pelle cadaverica, proprio diretti in luoghi dove era meglio non andare. Più di quello che le era successo, più di quello che non ricordava, più del … Continua a leggere La leggenda dei tre compagni e del figlio della luna/08

La leggenda dei tre compagni e del figlio della luna/07

Thomas e sir Edward erano riusciti a fuggire semplicemente costeggiando il lago, spostandosi verso ovest dal valico fino al villaggio, che secondo il brigante si chiamava Sparwier. Sparwier sembrava molto comunicante con Senerbez, ma Thomas aveva riferito che esisteva una antica rivalità fra i due comuni. Edward si dispiacque per il suo cavallo, ma non … Continua a leggere La leggenda dei tre compagni e del figlio della luna/07

La leggenda dei tre compagni e del figlio della luna/06

Gerald e Mond cavalcarono assieme fuori dal valico di Senerbez, nel tentativo di raggiungere Thomas e sir Edward. Oltre il villaggio si trovava un ampio lago, il quale occupava molto del campo visivo del ragazzo. Aveva smesso di piovere e si sentiva al sicuro davanti al busto del suo salvatore. Il corpo senza vita del … Continua a leggere La leggenda dei tre compagni e del figlio della luna/06

La leggenda dei tre compagni e del figlio della luna/05

Mond girò annoiato lo stufato che la figlia dell’oste gli aveva dato con un sorriso lasciato davanti. C’era del brodo vegetale, dei broccoli, qualcosa che sembravano patate e altre verdure. Il tutto accanto a del pane. “Mi fa schifo il minestrone” disse. “Anche col pane, non è che cambi” Era circondato da soldati, ma Gerald … Continua a leggere La leggenda dei tre compagni e del figlio della luna/05

La leggenda dei tre compagni e del figlio della luna/04

“È antipatico, capriccioso e parecchio esigente” sbottò senza mezzi termini Thomas. Tutti e tre erano a stomaco vuoto, dato che non passava nessun animale selvatico, mentre il fuoco scoppiettava allegro attorno a loro. “E non credo neanche a una parola di quello che dice” “Sei  davvero ostinato” replicò Edward. Sospirò e guardò in alto la … Continua a leggere La leggenda dei tre compagni e del figlio della luna/04

La leggenda dei tre compagni e del figlio della luna/03

La contea appartenente alla famiglia Von Bournemouth era la provincia del regno più vicina ad Ashengard, l’istmo che si era auto proclamato regno indipendente e che con quella scelta aveva scatenato una violenta guerra fra due grandi regni. Da una parte vi erano gli alleati del regno Salisbourgh che si trovava ad ovest di Ashengard, … Continua a leggere La leggenda dei tre compagni e del figlio della luna/03

La leggenda dei tre compagni e del figlio della luna/02

“Fingeremo di credere che tu sia davvero il figlio della Luna, ammesso e non concesso che la luminosità della tua pelle parla al posto tuo” esordì senza mezzi termini Thomas, mentre osservava il ragazzo che avevano trovato nel bosco si rifocillava con gli avanzi della cena consumata qualche ora prima, mentre indossava una coperta più … Continua a leggere La leggenda dei tre compagni e del figlio della luna/02

La leggenda dei tre compagni e del figlio della Luna/01

  Scese la sera. Il paesaggio non era cambiato di molto, rispetto alla mattina. Si era solo inscurito: Edward, il cavaliere rinnegato e i suoi due compagni avventurieri Gerald e Thomas stavano cavalcando da ore su un’immensa steppa, una terra di nessuno aspra, brulla e quasi senza vita. “Quanto manca al bosco che hai raccomandato?” … Continua a leggere La leggenda dei tre compagni e del figlio della Luna/01

Il sale e il sangue/60

È l'ultimo capitolo. Ringrazio tutti quelli che mi seguono da 60 settimane, credetemi, non è stato semplice nemmeno per me ❤ grazie mille! Mary, Patrick, Frank, Sigfrido e Desdemona furono tutti rinchiusi nell’unica cella disponibile fra le intricate grotte di Dainals, covo principale dei pirati. “Oggi canteremo la vittoria della libertà e della verità! Cantate, … Continua a leggere Il sale e il sangue/60

Il sale e il sangue/59

Sigfrido e Desdemona non si vedevano da nessuna parte e lei, Mary, era impegnata nella lotta contro Josephine. Da quando era stato aperto l’arsenale, una sala attigua a quella del tesoro, tutti i pirati avevano preso un’arma, dunque anche l’amante di Blackfield aveva preso una spada e adesso la stava inseguendo per infilzarla. Mary, invece, … Continua a leggere Il sale e il sangue/59

Il sale e il sangue/55

“Stanno tornando indietro, puntando di nuovo il nord, mentre noi siamo diretti a sud” annunciò Desdemona, ma ormai era chiaro a tutti. Eric capì dunque che la nuova nave di Steven Blackfield era un brigantino, che era più snello e veloce di un ingombrante vascello. Adesso, lo scontro era tutto basato sulla velocità. Eric capì … Continua a leggere Il sale e il sangue/55

Il sale e il sangue/53

Era ormai passata la prima settimana di navigazione, da quando era partito dalle Sette Sorelle, rivolto la prua della sua nave a nord e combattere contro il Cacciatore a casa sua, sull’isola di Dainals. Della quarantina di giorni di navigazione, se n’era dunque completato il primo quarto circa. Aveva avuto il tempo di parlare con … Continua a leggere Il sale e il sangue/53

Il sale e il sangue/52

Re Taddeus poggiò la testa sullo schienale del suo trono, sospirando esausto. Finalmente, la guerra civile era finita. Erano stati venti lunghi giorni di lotta, sangue, torture e intenso odore di bruciato e polvere da sparo. Alla fine, tuttavia, i capi dei rivoltosi, i quali avevano rifiutato le offerte diplomatiche iniziali, erano tutti inginocchiati e … Continua a leggere Il sale e il sangue/52

Condivisione: la Bellezza del Vuoto

Salve a tutti, è il momento di trattare un nuovo libro! Le uscite fra gli emergenti si susseguono a un ritmo incredibile, ma si sa, questo blog è un porto di mare (d'altra parte ho fatto il Nautico per un motivo) e quindi sono pronto per un altro giro, un'altra corsa! Un gradito ritorno, oggi, … Continua a leggere Condivisione: la Bellezza del Vuoto

Il sale e il sangue/50

“Ho un messaggio da parte di Azugra!” Si diceva che ambasciatore non portasse pena. Steven Blackfield, invece, aveva una voglia di strangolarlo che non sapeva spiegarsi bene. Perché aveva la repulsione quando si trattava di aiutare gli amici? Con Thomas era accaduto due volte, prima quando aveva perso il braccio e poi quando era morto. … Continua a leggere Il sale e il sangue/50

Il sale e il sangue/48

Steven Blackfield aveva raggiunto la convinzione che per ottenere il perdono dal suo vice capitano e da Josephine, avrebbe dovuto mettere insieme un altro colpo di teatro. Radunare l’esercito delle Sette Sorelle per intero, farlo guidare da Ursus e infine farlo schiantare verso Tutuk Naga, distruggendo per sempre il nemico chiamato Ravenwood. In quel modo, … Continua a leggere Il sale e il sangue/48

Il sale e il sangue/46

Eric aveva passato alcune ore a porre domande a Snejder e Josephine: non solo si mostrarono cordiali e disponibili al punto che entrambi accettarono un bicchiere di rum da lui offerto, ma avevano anche risposto con coscienza e applicando la verità, cosa confermata da Sigfrido, il quale aveva assistito a tutto quel dialogo perché si … Continua a leggere Il sale e il sangue/46

Il sale e il sangue/45

Steven Blackfield non riusciva a respirare. Tutto attorno a lui era nero, scuro, opprimente e caldo. A prima vista, sembrava uno dei livelli del Nonmondo. Sudava freddo, mentre rimaneva inginocchiato a tenere alta la testa di Snejder, che sfigurato stava salutando per sempre la vita. “Thomas! Thomas! Scusami per tutto quello che ho fatto! Non … Continua a leggere Il sale e il sangue/45

Il sale e il sangue/44

“… E per oggi la lezione è finita” annunciò stanca Mary. Aveva preso molto a cuore la tragica storia di Desdemona e Sigfrido, e adesso stava insegnando loro l’arte della navigazione. In quella lezione avevano imparato come usare un sestante e riconoscere le stelle tramite calcoli che ricorrevano all’uso della trigonometria. Patrick, se dapprima l’aveva … Continua a leggere Il sale e il sangue/44

Il sale e il sangue/43

Steven Blackfield aprì gli occhi. Il mare era stato da mosso a molto mosso, ma non aveva piovuto. Non era sicuro di aver dormito, infatti gli girava la testa. Sul suo letto, nella solitudine della sua stanza, che in tempi più felici era stata piena di risatine e vestiti sparsi per terra, pensava alla feroce … Continua a leggere Il sale e il sangue/43

Il sale e il sangue/42

Fu una serata di baldoria e commozione. La potenza di Steven Blackfield era arrivata persino ad assoldare mercenari, quindi non uomini direttamente collegati a lui, pur di sbarrare la strada alla piccola goletta del Cacciatore. Eppure, quest’ultimo aveva battuto quattro navi da guerra, utilizzando la strategia che prevedeva di combatterle due alla volta, con abili … Continua a leggere Il sale e il sangue/42

Il sale e il sangue/41

Eric, pensandoci a posteriori, avrebbe scommesso qualunque cosa in suo possesso che la sua vita sarebbe terminata proprio in quel momento. Invece, proprio quando sentì una fitta allo stomaco e la consapevolezza del tipo di fine che stava avendo la sua intera esistenza, i proiettili si fermarono a mezz’aria. Sia il Cacciatore che il vettorino, … Continua a leggere Il sale e il sangue/41

Condivisione: Scritto sulla pelle

Benvenuti in questo nuovo weekend! È con grande piacere che vi annuncio l'uscita di "Scritto sulla pelle", il romanzo autoconclusivo di Alexandra Rose, edito da DriEditore! È un piacere perché abbiamo già ospitato Alexandra in queste sponde e quindi, adesso che è uscito il nuovo libro, torniamo a farle qualche domanda ^^ vi posso assicurare … Continua a leggere Condivisione: Scritto sulla pelle

Il sale e il sangue/39

“Come stai?” La voce gentile di Josephine risuonò nelle orecchie di Thomas Snejder, mentre tutto il gruppo si allontanava dalla casa della Fortezza, diretta a sudovest, verso il varco che avrebbe portato all’ultimo dei livelli e concludere dunque il viaggio verso il Nonmondo. “Come sto… come vuoi che stia? Ho condiviso cibo, donne, alcool, i … Continua a leggere Il sale e il sangue/39

Il sale e il sangue/38

Il Nonmondo stava cambiando tutti quelli che vi erano entrati. Lei compresa. Mary stava tenendo per mano i due ragazzini che avevano trovato nella casa della Giustizia, camminavano fra le tombe, anche se era sicura che non fosse esattamente un luogo per una passeggiata. “Così venite da Arken, vero?” chiese. “Sì” rispose Desdemona. “È un … Continua a leggere Il sale e il sangue/38

Il sale e il sangue/37

Eric non stava più nella pelle. Steven Blackfield si era trovato in palese difficoltà, e se aveva sperato di togliere un prezioso ciondolo e appianare in questo modo ciò che aveva ricevuto, si era sbagliato. “Trovo che questa esperienza nel Nonmondo sia molto più arricchente ed edificante di quanto ci aspettiamo” sussurrò. Frank invece non … Continua a leggere Il sale e il sangue/37

Condivisione: Sher i’Dan, il Portatore d’Ombra

      Salve, salve a tutti! Sono molto felice oggi di presentare "Sher i'Dan - il portatore d'ombra", romanzo scritto da Rosaria Falcone ed edito da Lettere Animate. Penso che ormai sappiate tutti che il Fantasy è il mio genere favorito (LOTR nel cuore) e quindi, quando si parla di questo non posso che … Continua a leggere Condivisione: Sher i’Dan, il Portatore d’Ombra

Il sale e il sangue/35

Se qualcuno, un mese prima, avesse detto al Cacciatore cosa avrebbe visto e con chi avrebbe avuto a che fare, non ci avrebbe creduto. In quel momento, però, si sentiva talmente diverso rispetto a quando aveva cominciato quella missione che stentava a riconoscersi. In altri tempi non avrebbe stretto amicizia col suo nemico, soprattutto se … Continua a leggere Il sale e il sangue/35

Il sale e il sangue/34

Undici persone, di cui sei pirati, scesero in silenzio gli scalini sempre più bui che portavano chissà dove, in un luogo sconosciuto a tantissime persone e laddove lo si conosceva, era solo sussurrato. Eric era dell’opinione che tutto quello fosse un sogno, ma reggeva in ogni caso la torcia di legno che aveva portato con … Continua a leggere Il sale e il sangue/34

Il sale e il sangue/33

Mary, Nick, Patrick e Copperfield si trovavano ognuno in un punto diverso dell’isola. Frank, ad esempio, aveva assistito a un duello fra una donna e un gendarme, e fu ammirato dall’abilità di entrambi gli sfidanti. “Poi comunque è scappata” concluse Frank. “Mi era parso che si chiamasse Josephine, ma non ho mai visto tali prodezze … Continua a leggere Il sale e il sangue/33

Il sale e il sangue/32

“Vedo che abbiamo fatto le cose in grande, eh? La bandiera issata, il comitato di benvenuto… ottimo, ottimo” Con quelle parole, Steven Blackfield salutò Chang, Alexa e Lucy, che erano venuti a vedere la maestosità della Black Sheep e della gente che la abitava. Nel frattempo che parlava, si stiracchiava a causa dei muscoli rattrappiti. … Continua a leggere Il sale e il sangue/32

Il sale e il sangue/30

Proprio quando le provviste che avevano precedentemente caricato sulle due barche cominciarono a scarseggiare, i pirati capitanati da Alexa giunsero a Inoquit, venendo accolti da due immense colonne scolpite nella roccia, la cui base era costantemente battuta dall’incessante moto ondoso, i cui relativi schizzi arrivavano su alcuni nidi di gabbiani e qualche altro crostaceo. “Siamo … Continua a leggere Il sale e il sangue/30