Primavera, non quella di Vivaldi.

Tutte le volte che mi sono sentita dire "Che fretta c'era, maledetta?" non capivo cosa gli altri volessero dire. Adesso ho capito, quindi quest'anno ho deciso di farmi attendere. E non importa se poi piove, tira vento, le strade diventano fiumi e i fiumi diventano righelli blu, come una penna di quelle che segnano gli … Continua a leggere Primavera, non quella di Vivaldi.

Le avventure del poker.

Se la primavera è la stagione degli amori, l’estate è la stagione adatta per fare un po’ quello che si vuole. Capitò un’estate che il Cuore andò dal Picche. “Ehi, Picche! Ma perché sei sempre così musone? Perché non andiamo a prendere tutti assieme qualcosa al bar del Joker?” Picche rispose “No, non oggi”; infatti … Continua a leggere Le avventure del poker.

La lapide a cui avevano messo i fiori davanti.

  "Ma non si vede niente!" La lapide esclamò sofferente la mancanza di vista. Qualcuno aveva messo un vaso di fiori che presto sarebbero appassiti davanti a lei e adesso ha smesso di vedere la gente che va e che viene. "Che hai da lamentarti sempre?" chiese la terra smossa. La lapide rispose "Questa cosa … Continua a leggere La lapide a cui avevano messo i fiori davanti.

Quadro.

"E questo sarebbe un..." "Quadro, sì" dice esasperata la guida turistica. "Ma si può sapere dove ha vissuto lei? Non ha riconosciuto nessuna delle opere d'arte! E questa è una statua, e questo è un documento antico, e questo è un sarcofago... neanche i quadri riconosce?" "Beh, sa" risponde lui. È molto alto, e sta … Continua a leggere Quadro.

Le avventure delle Carte, probabilmente episodio 2

Scrivo così tanto su questo blog che non mi ricordo mai a che punto siamo con gli episodi, ma tant'è  “Picche! Picche!” La voce dei Quadri riempie il cassetto. “Cosa c’è, seme della discordia?” Le Picche si fermano un attimo. “Ancora con questa storia? È solo un caso che quella ha estratto il due di … Continua a leggere Le avventure delle Carte, probabilmente episodio 2