100 drabble, un’estate: 15

15 - Glabro La domenica mi piace essere glabro. So che piace anche alla mia lametta. "Mi raccomando rasati" mi dice "così almeno la barba smetterà di prudere" In effetti è vero. La barba prude. La lametta, incontrando i peli della mia barba, è molto determinata. "Perché perdersi in una foresta se puoi eliminare la … Continua a leggere 100 drabble, un’estate: 15

100 drabble, un’estate: 10

10 - Incubo Che incubo, la settimana! E andare di là, di qua, avanti, indietro, su, giù, L1, Start... "Scusa, ma di cosa stai parlando?" Finii il mio spritz. Decisi di reagire. "E invece è il mio incubo, la settimana. Mi si dà un cubo e lo devo risolvere! Ma chi ci è mai risucito?" … Continua a leggere 100 drabble, un’estate: 10

100 drabble, un’estate: 7

7 - Deserto "Certo che il dieci agosto qui è proprio un deserto!" si lamentò Margaret, osservando dalla finestra la strada vuota. Lei, invece, si sventolava energicamente, sudando ancora di più. "Eh, direi" disse la sorella. Aveva talmente tanto caldo che aveva dimenticato come si chiamava. "Ci vorrebbe un evento che coinvolga tutte le persone" … Continua a leggere 100 drabble, un’estate: 7

100 drabble, un’estate: 6

6 - Neon L'insegna al neon sputava neon a intervalli irregolari. La notte, invece, procedeva secondo dopo secondo, a intervalli ben precisi. "Non siamo lì per osservare il neon, stolto" sussurrò Jack a Mark, accendendosi una sigaretta. "Dobbiamo prendere la roba dall'altro cartello. Saranno qui a momenti" "Chiedo scusa, Jack"esordì Mark. "Ma il cartello è … Continua a leggere 100 drabble, un’estate: 6

100 drabble, un’estate: 4

4 - Morfina "Io direi di usare della morfina, dottore" disse il collega al doc. Il doc, guardando apprensivo il paziente proprio come faceva l'altro, lo chiese alla morfina. "Tu ci vuoi entrare?" "Solo se smetti di chiamarmi morfina. Io mi chiamo Giuseppa" "Ci risiamo..." disse il dottore, mentre Morfina cantava la canzone di Giuseppa. … Continua a leggere 100 drabble, un’estate: 4

100 drabble, un’estate: 3

3 - Incastro "Mi raccomando, questo va a incastro" disse John a Jack. Jack fece segno col pollice e si mise all'opera. Il fatto era che non aveva idea di cosa potesse significare. Provò a collegare i due oggetti e spuntò fuori un frullatore. "Salve, sono un frullatore e hai diritto a tre desideri" "Oh, … Continua a leggere 100 drabble, un’estate: 3

100 drabble, un’estate: 1

1 - Acustico "Mi fai un acustico?" La guardai. Un acustico, così, con una chitarra elettrica. Le devo spiegare che... "Ma guarda che questa è una chitarra elettrica, non acustica" "Ok, avete sempre ragione voi chitarristi! E non vi si può dire niente!" esclamò indignata la ragazza, urlando rasi sconnesse mentre andava via. Io guardai … Continua a leggere 100 drabble, un’estate: 1

Competition

In quale attività eccelli? Per rispondere a questa domanda prenderemo tutte le attività principali esistenti e ci daremo un voto da uno a dieci, spiegando perché. DORMIRE: 10/10. Qui c'è poco da dire. Dormire è l'attività che mi riesce meglio. Che bellezza. E che vita attiva, potreste dire. SALUTARE: 5/10. Fatico un po' a salutare, … Continua a leggere Competition

Quel che un asparago avrebbe detto/7

7 ... se fosse bastato pagare il conto L'asparago una volta aveva invitato a cena una fragola. "I signori prendono?" chiese il tizio, guardando i due che stavano ancora osservando il menu come se si dovesse mangiare anche quello. "Sì guardi, io prenderei questa entrée alla fragola, per poi proseguire con un risotto alle fragole … Continua a leggere Quel che un asparago avrebbe detto/7

L’ardente rabbia.

Insomma, sono stufa. Veramente, non ce la faccio più. Tutti i giorni sempre gli stessi problemi, gli stessi pensieri... e ne ha ben donde, quello, a dire Hakuna Matata! No, mio caro. Non funziona così. In effetti non c'è nessun motivo per stare sereni, anzi. Sei tu che mi surriscaldi. Tu che mi dice sempre … Continua a leggere L’ardente rabbia.

Opposite day

Se normalmente scrivi non-fiction, posta una foto. Se tu normalmente posti immagini, scrivi una fiction. Se tu normalmente scrivi fiction, scrivi una poesia. Se tu normalmente scrivi poesie, disegna.  Un cappello. È nero, e fa pendant col testo. Il Bari prende un liquido fumante. Piramidi che affondando dentro un acquario.

Barter system

Se il mondo funzionasse su un sistema di baratto, come andresti? Avresti servizi da barattare? Avresti successo o faresti fatica? Dunque. Dovrei fare l'inventario per questo, ma vediamo un po'. Ad occhio, ho un lettore mp3 da un valore inestimabile, quindi potrei anche acquistare una casa con quel lettore, perché appunto ha un valore affettivo … Continua a leggere Barter system

Morality play

Da dove viene la tua morale? dalla tua famiglia? La tua fede? Il tuo modo filosofico di vedere il mondo?Come ti comporti con coloro i quali non condividono questo tuo modo di vedere, oppure preferisci dirottarli in un modo diverso? Non è un mistero, per chi frequenta il mio blog, la mia ferma fede cattolica. … Continua a leggere Morality play

Island of misfit posts

Abbiamo tutti qualcosa che ci sarebbe piaciuto scrivere, ma che non riempie il nostro blog. Scrivilo comunque.  Sentite questa. È una sinossi. Se vi piace posso provare a buttare giù un paio di capitoli. Geralda è una donna che lavora in un call center, ed è anche molto brava. Le piace la musica classica, l'Opera … Continua a leggere Island of misfit posts

Ripped into the headline

Scrivi riguardo qualcosa che è successo nel weekend come se fosse la prima pagina del tuo quotidiano locale. CLAMOROSO!  È USCITO UN NUOVO ARTICOLO CHE PARLA DI GIRAFFE! Ha del clamoroso quello che è accaduto lo scorso weekend sul famoso blog di Aven90 (al secolo Andrea Ventura). Infatti sembrava un weekend tranquillo quando a un … Continua a leggere Ripped into the headline

The normal

È normale - in qualunque modo in cui la pensi - una bella cosa, o una brutta cosa? Nessuna delle due? Cosa è normale? Normale viene da "nella norma", ossia qualcosa che si può verificare anche nel tempo, nello spazio, nell'altezza, nella base e diviso due. È normale che il cielo sia azzurro, che "Dark … Continua a leggere The normal

Tourist trap

Qual è la tua meta turistica da sogno? Può essere anche un luogo in cui sei già stato ed hai amato, o un posto che ami visitare. Cosa puoi dirci a riguardo? La mia meta turistica da sogno è Assisi. Assisi. Meta turistica di enorme rilievo per il panorama italiano. Incastonata in mezzo al totale … Continua a leggere Tourist trap

The zone

Raccontaci del tuo modo preferito di perderti in una semplice attività: corsa, coltivare, fare lavanderia, qualunque cosa. Cosa succede quando sei in questa "zona"? Be', per rispondere a questa domanda dovrei analizzare ciascuno di questi verbi, perché non ho lo sbatti per cercare dentro me stesso trovare un'altra zona. CORSA: non vado mai a correre. … Continua a leggere The zone

Le avventure dei numeri bis

Proseguendo nel suo cammino, lo Zero ha anche visto come sia possibile rimpicciolire un numero. “Ehi, 2! Come mai ti rimpicciolisci così tanto?” Il Due risponde “Beh, perché voglio essere un cappello per questa c!” Lo Zero non conosce le lettere, così si volta e vede che adesso si sono composti per eseguire la corretta … Continua a leggere Le avventure dei numeri bis

Cringe – worthy

Ti senti nervoso quando vedi qualcun altro che si imbarazza? Cosa faresti per calmarlo? In realtà no, mi innervosisco anche io. Faccio un esempio. Siamo durante una serata a un uomo mio amico si dà da fare per approcciarsi a una ragazza. Solamente che non ha neanche tentato il primo approccio, limitandosi a guardarla da … Continua a leggere Cringe – worthy

Stranded

Ti trovi in una città straniera senza denaro, per tutto un giorno e senza amici. Dove andresti e cosa faresti. Su, che non abbiamo tutta la giornata.  Infatti gli articoli sono molti veloci e catchy, sono molto contento di scriverli. Dunque, mi trovo solo, senza denaro né amici in una città che non conosco. Posso … Continua a leggere Stranded

Comfort zone

Con cosa ti senti più rilassato? Nel senso, preferisci la routine e pianifichi tutto, o lasci che sia? In medio stat virtus. Perdonate il mio latino, dopotutto ho fatto il Nautico. Io sono uno che pianifica il più possibile, onde evitare i margini di imprevisti. Ad esempio, se l'appuntamento è a ore X, io mi … Continua a leggere Comfort zone

180 degrees

Raccontaci di quella volta in cui hai cambiato totalmente modo di vedere nei tuoi pensieri, o di quella volta che ti sei comportato in maniera completamente diversa da come fai di solito. Allora. Vi ho mai parlato della volta in cui ho ballato? No? Perfetto, oggi parlerò di quella volta in cui ho usato la … Continua a leggere 180 degrees

Il gatto bionico.

“Come sono belli questi felini!” Mark ne aveva sempre voluto uno. Il gattile della sua città, peraltro, ne aveva diversi e tutti  tenuti ottimamente. Starnutì. Jenna gli si avvicinò, vedendo il cliente in difficoltà ma ostinato ad accarezzare i gatti. “Sembri me con le torte, dato che sono diabetica” esordì. Mark non la vide bene, … Continua a leggere Il gatto bionico.

All about you

Spiega perché hai scelto il nome del blog e cosa significa per te. Benvenuti nel blog "Le avventure di tutto", un blog dove si parla di tutto e dove ogni persona è la benvenuta, con la sola condizione di avere un po' di tempo da spendere per leggermi, ed eventualmente condividere con me questo lieto … Continua a leggere All about you

1984.

Sono qui con una vespa "a due pezzi", un'ape e un moscone. Non c'è modo di farle uscire nemmeno con la finestra aperta. Confesso di avere un pochino di paura. Ok, scherzavo. Ne ho parecchia, anche perché il loro rumore è veramente fastidioso e sembra che abbiano in ogni caso un solo posto dove volare. … Continua a leggere 1984.

La vittoria di Cirro.

"Cirro! Qual è il tuo Nembostrato?" Il Cirro fu felice che qualcuno gliel'avesse chiesto. "Che c'è, oggi nevica?" chiese. "Vi siete finalmente stancati di chiedermi com'è andata coi Romani?" Effettivamente era nota la vittoria di Cirro in quel dì contro le legioni romane. "Beh" disse il Cumulo che gli aveva rivolto la parola. "Io ti … Continua a leggere La vittoria di Cirro.

Stroke of Midnight.

Cominciamo il nuovo corso del blog con una domanda che potrebbe essere fatta a caso, ma che in realtà non è. Dov'ero,  dunque, l'anno scorso? Dove sono quest'anno? Sono dove dovrei essere? Si sa, ogni anno la stessa storia. Spumante, trombettina e poi subito a letto. Peraltro, aggiungiamo anche il solito pandoro. Pandoro, sì. Il … Continua a leggere Stroke of Midnight.

BUON ANNO!

  Siamo così giunti alla fine di un altro anno. Di sicuro abbiamo riso, abbiamo scherzato, e per un po' ho presentato un sacco di libri di altrettanti autori emergenti. È partito il progetto "I letterati", ho pubblicato un nuovo libro (Le avventure della pasta) e ho compiuto gli anni un'altra volta, sempre in attesa … Continua a leggere BUON ANNO!

Test: Puntatore, Pentagramma o Pasta?

Direte: in che senso? L'estate non è finita? No. Per chi ha il sole nel cuore, l'estate non finisce mai. *balle di fieno* Cominciano le domeniche dicembrine, così sono pronto a porvi qualche domanda nel frattempo che arriva Natale! Hai letto: a) Le avventure del Puntatore b) Le avventure del Pentagramma c) le avventure della … Continua a leggere Test: Puntatore, Pentagramma o Pasta?

Il sale e il sangue/47

Mary non riuscì a dormire, così rimase sul ponte a vedere l’alba, rannicchiata sul muro del castello di prua, le braccia che cingevano le gambe. Aveva baciato un uomo diverso da Eric. In fondo, si disse, che cosa provava realmente per lui? Non era forse meglio avere una relazione con Ted, l’affascinante esperto di chitarra? … Continua a leggere Il sale e il sangue/47

Il sale e il sangue/38

Il Nonmondo stava cambiando tutti quelli che vi erano entrati. Lei compresa. Mary stava tenendo per mano i due ragazzini che avevano trovato nella casa della Giustizia, camminavano fra le tombe, anche se era sicura che non fosse esattamente un luogo per una passeggiata. “Così venite da Arken, vero?” chiese. “Sì” rispose Desdemona. “È un … Continua a leggere Il sale e il sangue/38

Le avventure della calza.

Raccontare le avventure di una calza è molto difficile. Bisogna partire proprio dalle piante di cotone, nel caso fosse di cotone: oppure da un metallo, nel caso fosse una calza di metallo. Se fosse una calza di gas, bisognerebbe capire se fosse un gas nobile o un gas popolano. Ma la storia di Piergiorgia, la … Continua a leggere Le avventure della calza.

Scrittura cretina/1

Racconta un episodio della tua infanzia dal punto di vista del tuo giocattolo preferito. Sono una pista. Ma sì, quella dove corrono le macchinine col telecomando. Andiamo e veniamo, e funzioniamo a corrente elwettrica. È calda, ci fa benissimo ed è molto salutare. Consiglio a tutti di provarla. "Credo che tu stia parlando con degli … Continua a leggere Scrittura cretina/1

Settimana strappalacrime/1

Questo brano è liberamente ispirato al libro "Annegare" di Alessio Castiglione. Il tema trattato in quelle pagine non può rimanere taciuto e, nel mio piccolo, ho scritto questa breve storia su questo. H come "Ho da dirti una cosa". Quando me lo dicesti la prima volta, pensai al peggio. Sai, quando vuoi chiudere e la … Continua a leggere Settimana strappalacrime/1

Un altro articolo.

C'erano due alligatori al bar. Non riuscendo a bere dal bicchiere, si accontentavano di guardare le ragazze che entravano e uscivano: chi ordinava un cornetto, chi se lo portava via, chi prendeva un caffè e chi un aperitivo. I due alligatori, che si chiamavano Terenzio e Ortensio, stavano allegramente seduti su uno dei tavoli all'angolino, … Continua a leggere Un altro articolo.

Chi vuol essere un triceratopo

E fu così che un rinoceronte, un unicorno, un giaguaro e un triceratopo si incontrarono. “Ehi, c’è questo programma al quale dobbiamo assolutamente partecipare!” esclamò l’unicorno, così, grazie alla sua forza persuasiva, costrinse gli altri tre a iscriversi al programma televisivo. /// “Salve” salutò educato il rinoceronte. “Vorremmo iscriverci al programma senza titolo del vostro … Continua a leggere Chi vuol essere un triceratopo

Test: sei bello?

Se sei bello quanto la metà del mio logo, hai già passato il test. Per gli altri, rispondete alle domande. Il tuo fiore preferito A. Arachidi B. Pistacchi C. IPhone 6 2. Quando cerchi qualcuno l'altro accetta di vederti. A.  Sì ma una volta sola, dopo parte B. Sì ma una volta sola, dopo sparisce … Continua a leggere Test: sei bello?

Test:che sigaretta sei?

Essere una sigaretta non è mai semplice. Oggi ci sei, domani vieni consumata. Ma tu, tu che sigaretta sei?      Sei rimasto bloccato in ascensore con: A. Un'accetta B. Un formicaio C. Due formicai 2. Il giorno in cui smetterai. A. Quando voglio B. Smettere cosa? C. Sarà il termine in cui farò il … Continua a leggere Test:che sigaretta sei?

Condivisione: La Rosa di Serpente

Buonasera a tutti! Eccomi qui col libro di oggi. Questa piccola rubrica mi sta dando non poche soddisfazioni e stasera è il turno di Greta Guerrieri, che ha scritto "La Rosa Bianca di Serpente". Sono molto contento di ospitarla perché credo che valga la pena conoscere quanto sia vasto il mercato italiano dei libri, e … Continua a leggere Condivisione: La Rosa di Serpente

Regalami una stella/5

Mettiamo che gli alieni esistano. Mettiamo che questi siano alieni bellicosi e vogliano distruggere tutto. Sapreste dire il perché? Ebbene, in questo caso si saprà solo alla fine, quindi è meglio leggere! scritto il: 29-06-2013   Loxombra li rinchiuse così dentro una stanza vuota, dopo averli opportunamente addormentati col cloroformio, sostanza che si trovava anche … Continua a leggere Regalami una stella/5

Acquario vs pesci.

Se qualcuno al mondo dovesse pensare che la vita di un acquario sia noiosa, beh, si sbaglia. Da qui posso vedere tutto quello che succede nella camera, e vi assicuro che non è un bello spettacolo. Insomma, succede poco. “Ah, no? e quello che succede dentro non lo vedi? Che fai, mi ignori?” Oh, i … Continua a leggere Acquario vs pesci.

Il sale e il sangue/28

Ci volle più tempo del previsto, a Mary, per riprendersi, soprattutto dal colpo ricevuto alla gamba. La ragazza non voleva dire in quale occasione era stata colpita da due proiettili, ma quello fu sufficiente a tenerla ferma per un po’. In base alla testimonianza del pirata che aveva fatto parte dell’avamposto di Suprim, Steven Blackfield … Continua a leggere Il sale e il sangue/28

Ricordi che non ci sono.

Guardo le stelle e ogni tanto ci penso, a come sarebbe potuto essere ma che invece non è stato. Racconto non di Aven, ma di Andrea, il lato malinconico di me stesso. Oh, me la ricordo. Ed ho il coraggio di amarla ancora. Chiamatemi infantile, romantico, sognatore, come preferite. C’era Lei. Sono passati esattamente dieci … Continua a leggere Ricordi che non ci sono.

Il sale e il sangue/23

“Hai fatto benissimo ad accettare un nuovo membro della ciurma… più che altro per il bene di Jack, così almeno si mette la testa a posto” Così aveva detto Josephine a Steven Blackfield, lei lo aveva sentito benissimo. Maggie non riusciva a credere di essere stata raggirata da un uomo che le ha risparmiato la … Continua a leggere Il sale e il sangue/23

Condivisione: due gocce di anice nel caffè.

"Kaffèèèèè??" Sì, ma... con l'anice! Beh, la battuta era d'obbligo ed in base al racconto di Alessandro Tittoto "Due gocce di anice nel caffè" (che trovate cliccando sul link) penso proprio che la prossima colazione la farete in questo modo. Vediamo dunque di che parla il libro! Come al solito propongo la sinossi e poi … Continua a leggere Condivisione: due gocce di anice nel caffè.

100 domande Tag – tre anni dopo

Essendo già passati tre anni dalle 100 domande tag, ripropongo le stesse domande... tre anni dopo! Grazie sempre al blog "Racconti dal passato" ^^ 1. Qual’è il tuo nome?  Andrea, esattamente come Andrea Pirlo e Andrea Barzagli e Andrea Dipré. 2. Qual’è il tuo soprannome? Aven, o Aven90, ma anche Avy, Vercingetorige. Su Instagram sono Aven9045. … Continua a leggere 100 domande Tag – tre anni dopo

Dodici.

1. Non ci sei da dodici anni. Ma ne sento comunque ancora il profumo, la presenza, i sussurri. 2. Le tue poesie mi sono d'ispirazione. 3. Nonostante non sarei dovuto arrivare al sesto mese di gravidanza, mi hai tenuto stretto e hai fatto di tutto per farmi nascere. 4. I pomeriggi lunghissimi con te mentre … Continua a leggere Dodici.

Il sale e il sangue/06

  “Così non volete davvero accompagnarmi…” concluse il Cacciatore, sconfitto dall’irremovibilità del padre di Mary, il quale aveva rifiutato ancora una volta la prospettiva di partire con loro due alla volta di Blackfield. “No, decisamente” rispose lui. “Sarà molto triste separarmi da mia figlia, ma devo fino in fondo rispettare la sua volontà. Vi cedo … Continua a leggere Il sale e il sangue/06