Le avventure di Isda/10

spescespada03

Isda e le perle 

Isda è un Pesce Spada. La sua spada si illumina, taglia le rocce e mette timore a chiunque voglia pescarla.

Sta di fatto che oggi, nel suo vagare solitario, trova in un banco di ostriche.

“Toh, guarda quante ostriche” commenta sinceramente meravigliata. In effetti, lo spettacolo che offrono è qualcosa che fa eccezione persino nel mondo subacqueo: la luce che emettono basta per illuminare un relitto di medie dimensioni e questo fa sì che i pesci che vanno ad abitarvi non sono costretti nemmeno a pagare la bolletta.

Essendo Isda essenzialmente una vanitosa, poi, adora le perle e tutto ciò che luccica, così decide di avvicinarsi al banco per infilzarne quante più possibile con la sua spada, che già si illumina da sé, ma è sempre meglio abbondare.

Va quindi sicura ad infilzare la prima, ma la punta della spada sbatte contro la scorza della perla senza affondarla.

Prova e riprova, ma la perla non vuole saperne. “ma cosa…?” si chiede Isda, e guardandosi attorno non c’è nessun pesce a cui chiedere informazioni. Si rivolge così alla stella marina che osserva attaccata a uno scoglio “Scusami, tu”

“Mi chiamo Ermegildo” risponde lei. “Dimmi, che cosa desideri sapere?”

“Perché non posso rapire le perle?”

Ermegildo non risponde, lasciando che siano le perle stesse a lasciare una risposta, scritta tramite bigliettino fuoriuscito da sotto la perla.

Isda rimane stupita nel leggere “Vanità è solo lo specchio dell’insicurezza”.

“Impossibile” commenta lei. “Sono sicura che avrò miglior fortuna con un’altra ostrica”

Tuttavia anche nella seconda trova una nuova frase: “Il mare è pieno di pesci avidi ed ignoranti

Al che, Isda si sente offesa nell’intelligenza. “Com’è possibile?” si chiede. “Non possono rivolgersi a me, nemmeno mi conoscono”

La terza ostrica offre un terzo messaggio: “Certo che ti conosciamo. Le perle esistono da sempre.

Questo non è un’aforisma, idiota!” viene scritto in un altro messaggio. “Ssssh! Sta per scoprire l’inghippo! Non dialogate!” secondo il contenuto del quinto messaggio.

“Ragazze, siete così sgamabili…” commenta Isda, la quale ha persino perso la voglia di infilzarle. Poi nota un ultimo messaggio da un’ostrica messa in disparte:

“Infilzare tocca solo alle forchette”

Che cosa avrà voluto dire?

Annunci

2 pensieri su “Le avventure di Isda/10

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...