La Ropa Sucia/070

Immagine

In quel periodo, i matrimoni dell’alta società argentina si producevano in interminabili feste con portate di alta qualità, ma l’atmosfera era sempre allegra, soprattutto dal momento che si era entrati in una nuova era di democrazia, gli anni bui della dittatura alle spalle.

Tuttavia, il matrimonio fra Adele Sanchez e José Riquelme non passò alla storia per essere stato allegro, anzi, a voler vedere bene non fu nemmeno fra i primi cinquemila compleanni più allegri della storia dell’Argentina, se vogliamo stilare una classifica.

Tutti stavano in silenzio, ascoltando i rumori delle forchette che sbattevano sui piatti, delle risate isteriche di Sofia Riquelme, che non si degnava di guardare José, suo figlio, e di tutti gli altri, che muti facevano finta di godesi la cena.

Persino Roberto, l’aitante runner, capì che qualcosa non andava.

“Madre, lasciate perdere col vostro sguardo languido el pipa e datemi retta” disse. “Secondo me il matrimonio è da considerarsi nullo, poiché José è impotente”

“Certo, caro, lo so” rispose lei, risvegliandosi da una profonda fantasticheria che vedeva el pipa, petto nudo, potare un cespuglio di rose, col sottofondo di una lambada. Purtroppo, non si sedette con loro, lui, ma in mezzo agli altri Gutierrez. “Tuttavia, bisogna capire… di chi è il figlio che sta aspettando Adele, nel suo grembo?”

“Non è affar nostro” rispose lei. “Se non altro non sei tu… perché non sei tu, vero?”

Roberto ridacchiò. “Certo che no, madre. Adele non è nemmeno il mio tipo! Molto meglio Clara!”

La madre annuì e tornarono a mangiare.

In quel momento, al tavolo dei Salcido si respirava un’aria serena. Quando Catalina aveva spiegato che dal calendario e dalla sua comparsata al carnevale aveva preso forti introiti, i suoi genitori scavalcarono l’imbarazzo di vedere la loro figlia nuda e sentivano già il frusciare delle banconote nelle loro tasche.

“Sei stata geniale, Catalina” disse dunque Nicolàs. “E anche tu… Guillermo, giusto?”

“Sì, señor” rispose lui, soddisfatto. “Abbiamo riempito di soldi Catalina, che le piaccia o no”

“Le piaccia, le piaccia” lo assicurò lei.

“E di preciso… di cosa si occupa la vostra agenzia?”

Guillermo rispose “Siamo talent scout pronti a scegliere le donne più belle dell’Argentina e piazzarle negli avvenimenti più importanti. Ad esempio, a Villa Nueva c’è la Settimana Santa, no? Catalina può fare la vergine nella rappresentazione della passione, il venerdì santo”

I due genitori si guardarono perplessi. Avevano appena visto Catalina completamente nuda campeggiare sul muro del sindaco di Cordova: come poteva fare anche la Madonna?

Magie del marketing, pensarono entrambi.

In un altro tavolo, Raquel Garcia si faceva imboccare da Fernando.

“Per fortuna” stava dicendo lei “Tu non hai questi problemi, Fernando”

“Esatto, cara” rispose lui, sorridendo. “Non sono certo impotente”

“Sarebbe assurdo” rispose il signor Espimas. “Anche perché hai soddisfatto tante di quelle donne che…”

“BRUTTO PORCO!” esclamò Raquel, lanciando del costoso liquore addosso a Fernando, andandosene indignata.

Appena uscita, trovò un uomo aitante, baffuto, vestito da runner.

“Mi chiamo Roberto, yo soy un runner” disse lui, afferrando Raquel per la vita. Lei sentì vibrazioni che non aveva mai provato stando assieme a Fernando: era bellissimo.

Raquel gli chiese: “Mi porterai via contigo?”

“Con mucho piacere” rispose lui, e corsero assieme, lontano, verso il sole che tramontava.

E la lavatrice continuava a girare…

Un pensiero su “La Ropa Sucia/070

  1. Roberto l’aitante runner colpisce ancora ahah
    Uno di questi giorni mi farai vedere la mappa con tutte le parentele, dev’essere stato un lavoraccio!

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...