Il vero nome di Fibrizza/15

banner_aven_blog

“Capito, Giancarlo? Non riesco a capire chi mi ha tolto il nome, perché lo ha fatto e c’è una bicicletta idrofoba che cerca di investirmi ma solo quando sono dentro la mia automobile!”
Il marito di Fibrizza stava ancora sul divano a risolvere un sudoku e a ridere delle barzellette del giornale, che più che altro erano freddure anche di basso livello.
“Non capisco di cosa ti lamenti” borbottò. “Giochi di mani, giochi di villani”
Forse suo marito aveva ragione. Il gioco di mani era davvero una cosa poco piacevole, anzi, lei avrebbe detto per niente. Ma erano altri tempi. Siccome viveva in quei tempi, avere più di mille mani a disposizione doveva pur avere un significato, uno scopo,una scopa, un settebello e forse anche un setterosa.
“Come faccio a disfarmi della bicicletta?”
Giancarlo si stiracchiò e cominciò a grattarsi furiosamente. “Perché nomini quel mezzo di trasporto? La vita non è già abbastanza complicata?”
“Ho capito, me ne vado”
Fibrizza era leggermente stufa di quell’orticaria, poi andava sempre a finire che prudeva anche lei e non le piacque, per niente, quella sensazione.
Una delle soluzioni che le venne in mente fu quella di andare a piedi lungo l’isolato, ed ebbe ragione: non fu seguita da nessuno.
Fece la spesa tranquillamente, andò alla posta e nessuno le rivolse la parola. A un certo punto, fu sospetto.
“È tutto troppo tranquillo” pensò fra sé, poi ritrovò suo marito, a pranzo, che ancora si grattava.
Continuò a grattarsi neanche fosse un biglietto della lotteria lungo tutto il giorno, poi gli apparvero delle irritazioni sulla pelle, ma Fibrizza si convinse che potessero celare un messaggio.
E, in effetti, ve n’era uno: “Lucchetto”
Così c’era scritto, anche le mani che aveva in casa alzarono il pollice in segno di approvazione. Ma cosa c’era da approvare?
“Approvare non è forse una prova senza averla davvero fatta?”
Giancarlo, con i bubboni sulla faccia, rispose “Affa”, e Fibrizza si convinse di cercare i palindromi.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...