La lumaca Teresina/7

immagine

 

 

Quando il Tapiro ha fame

Lo scontro con il pesce spada Isda finisce in un pareggio e Teresina torna sulla terra.

“Non ti dimenticherò mai, valida avversaria” dice, mentre il sole tramonta sul mare. È il momento di vivere una nuova avventura, dotata di nuovo dei suoi superpoteri.

Lentamente, ma inesorabilmente, Teresina compie la sua strada, girovagando per i sentieri, per i campi, e fotografando il tutto e postandolo su quel social network pieno di foto, dato che adesso ha sempre il WiFi disponibile.

Dopo essere stata soddisfatta e riempita di commenti, arriva a disturbarla un mille piedi.

“Teresina, abbiamo bisogno del tuo aiuto!”

“Cosa c’è, essere grottesco?”

Teresina non è abituata a parlare gentilmente.

Il millepiedi non ci fa caso e dice “Ah, sono grottesco perché ti riferisci alle mie molteplici gambe che ricordano una grotta? Molto simpatica! In ogni caso, c’è un grosso tapiro che sta minacciando la nostra comunità! Dice che vuole MANGIARCI tutti! Fai qualcosa!”

“Caspita! Ma è orribile! Devo proprio fare qualcosa!” esclama Teresina, sputacchiando bava da tutte le parti.

“È proprio quello che dico anche io! Devi fare qualcosa!” ripete il mille piedi, inorridito da tutta quella bava.

“Già, farò qualcosa non preoccuparti” lo rassicura Teresina. “C’è solo una cosa che mi sfugge”

“Sì, dimmi” chiede incuriosito il millepiedi.

“Che cos’è e com’è fatto un Tapiro?”

Il Millepiedi si sente preso in giro e, dimostrando una forza d’animo impareggiabile, prende Teresina di peso e la porta nel luogo della minaccia, facendo bene attenzione a non essere spiaccicato dalle macchine vaganti in autostrada.

Un bambino dalla vista molto acuta, indica col dito quella strana scena alla madre dicendo: “Mamma, guarda! Un millepiedi trascina sulle spade una lumaca! Che bellezza!”

“Non dire stupidaggini Alfonso” risponde lei, chiudendogli il finestrino in faccia.

Ad ogni modo il millepiedi e Teresina arrivano infine al cospetto del Tapiro, che ridacchiando stava spaventando tutta la comunità col suo naso molliccio e semovente.

“Tapiro! Non mangerai i miei semi sconosciuti millepiedi!”

Il tapiro guarda perplesso Teresina e ridacchia. Si preannuncia uno scontro interessante!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...